Per realizzare questa quiche di porri ho utilizzato la pasta fillo invece della tradizionale pasta sfoglia o frolla, in modo da rendere la quiche leggera. La pasta fillo è fatta principalmente con farina e acqua, senza lievito o grassi, e poi tirata in sfoglie sottilissime. E’ quindi perfetta per la dieta in quanto oltre ad essere molto versatile il suo apporto calorico è molto basso. Niente di meglio per poter continuare a gustare le torte salate.

Quiche di porri e formaggio leggera, Mangia senza Pancia

Usando ingredienti leggeri per il ripieno, quali le verdure, si possono preparare delle ottime torte rustiche o, come ho fatto io, si può preparare una quiche: la tipica torta salata francese. Ovviamente ci si può sbizzarrire con la fantasia nella scelta delle verdure. La quiche di questa ricetta è fatta con i porri ed il formaggio piccante, una combinazione da acquolina in bocca… senza sensi di colpa per la dieta!

Quiche di porri e formaggio leggera, Mangia senza Pancia

L’altro trucco è quello di evitare di usare troppi grassi tra i fogli di pasta fillo, infatti basta allungare con dell’acqua e il risultato sarà lo stesso. A noi è piaciuta tantissimo: la sfoglia viene croccantissima e il ripieno bello alto e saporito! Andiamo a prepararla…

Quiche di porri e formaggio – la ricetta

* Punti Weight Watchers ProPoints totali = 21 *
* Punti Weight Watchers ProPoints per metà = 10 *
* Punti Weight Watchers ProPoints per quarto = 5 *

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    2 abbondanti oppure 4 fette normali
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 110 g pasta fillo (io ho usato 5 foglietti da circa 20×24 cm ma se trovato i fogli grandi basterà tagliarli)
  • 2 porri
  • 30 g formaggio piccante
  • 2 cucchiaini olio extravergine di oliva
  • 2 uova
  • 100 ml latte totalmente scremato
  • 80 ml brodo vegetale
  • 40 ml panna liquida light (in alternativa 30 g di formaggio spalmabile light stemperato con pochissimo latte scremato)
  • q.b. erba cipollina (o altra erbetta fresca a piacere)
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Il ripieno

  1. Quiche di porri e formaggio leggera, Mangia senza Pancia

    Sbattere le uova, l’erba cipollina tagliata a pezzetti, la panna ed il latte con sale e pepe a piacere e tenere da parte.

  2. Quiche di porri e formaggio leggera, Mangia senza Pancia

    Sciacquare i porri e tagliarli a rondelle in diagonale. In una padella antiaderente far riscaldare mezzo cucchiaino di olio e soffriggere i porri mescolando spesso per non farli bruciare. Dopo qualche minuto versare il brodo e coprire. Far cuocere per altri 5 minuti a fiamma media fino a che il brodo non si sia asciugato. Scoperchiare e lasciar raffreddare.

La base

  1. La pasta fillo tende a seccarsi molto e andrebbe spennellata col burro prima di essere cotta. Per evitare di aumentare i punti WW, ho scoperto che va anche molto bene usare solo un pezzetto di burro sciolto o un po’ di olio e allungarlo con dell’acqua calda. L’effetto è lo stesso ma i punti WW vengono decimati.

  2. Quiche di porri e formaggio leggera, Mangia senza Pancia

    Quindi mettere in un bicchiere un cucchiaino di olio e aggiungervi un po’ d’acqua calda così da raddoppiarne il volume. Mescolare bene con il pennello da dolci: questo liquido servirà a bagnare la pasta fillo. Con il rimanente mezzo cucchiaino di olio spennellare una teglia da forno di circa 20-21 cm diametro. Aprire il pacchetto della pasta fillo e tirare via il primo foglio. Mentre si lavora sul primo foglio coprire con della pellicola il resto della pasta fillo onde evitare che si secchi. Porre il foglio nella teglia e farlo aderire bene, senza però essere troppo regolari nel posizionamento, come da foto. Spennellare con acqua e olio tutto il foglio fino alle estremità. Prendere un secondo foglio e ripetere sovrapponendolo leggermente al primo. Continuare così in modo da rivestire tutta la teglia uniformemente lasciando un bordino di pasta fillo che fuoriesca.

  3. Quiche di porri e formaggio leggera, Mangia senza Pancia

    Versare i porri ormai raffreddati nella teglia sulla pasta fillo e poi distribuire bene il composto di uova sbattuto. Terminare con il formaggio piccante grattugiato. Io ho lasciato il formaggio a fili per evitare che si sciogliesse troppo e per farlo diventare invece un po’ croccante in superficie. Con le dita corrugare i bordi della pasta fillo ripiegandoli all’interno della teglia e terminare spennellando il rimanente olio e acqua sulla pasta fillo. Infornare a 180°-190° per 25-30 minuti e poi lasciare fuori forno almeno 15 minuti a riposare. In effetti è ancora più buona quando è fredda!

  4. Quiche di porri e formaggio leggera, Mangia senza Pancia

    Ed ecco che la nostra quiche di porri e formaggio leggera è pronta! Sono molto soddisfatta della riuscita: la pasta fillo dei bordi è rimasta croccantissima mentre il ripieno umido e saporito. Considerando che la metà di questa quiche è di circa 10 punti Weight Watchers, accoppiata ad un’insalata costituisce un ottima scelta per un pasto dietetico e saziante.

  5. Quiche di porri e formaggio leggera, Mangia senza Pancia

    Se invece la dividiamo in 4 fette, una fetta di quiche sarà 5 punti WW e si può usare per un pasto più leggero o anche, perchè no, per una merenda o una colazione salata! Chi di voi la proverà?

    Buon appetito!

    by Giovanna Buono

Note

Un’altra quiche con un ripieno diverso da questo ma ugualmente ottima e leggera è questa: Quiche di carciofi e formaggio. Anche questa è santo saporita!

segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia

8 Commenti su Quiche di porri e formaggio leggera

  1. Ciao ti seguo sempre con piacere su fb! ho una domanda: se tolgo la panna e magari aumento un po’ il latte cambia molto il risultato finale? viene forse troppo simile ad una frittata?

    • Cris e Sonietta…. si si era proprio buona. Io la rifarò ma con altri ingredienti o magari di nuovo così ma anche con un paio di fette di cotto magro sottile (più saporita e colorata) 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.