Spaghetti ai peperoncini verdi dolci

Non poteva mancare su Mangia senza Pancia la ricetta di uno dei miei piatti preferiti, gli Spaghetti ai peperoncini verdi dolci. I peperoncini verdi dolci vengono anche chiamati friggitelli al centro e nord Italia ma, almeno per mia esperienza, quelli che ho comprato in Romagna sono sempre stati molto più grossi e con la pelle più spessa e duretta, che resta un po’ coriacea anche quando sono ben cotti. Quindi non ho potuto farmi scappare l’opportunità di prepararli quando sono andata a Napoli per le vacanze estive!

Spaghetti ai peperoncini verdi dolci, ricetta vegetariana, Mangia senza Pancia

I peperoncini verdi dolci che si trovano al sud sono molto piccoli e tenerissimi, infatti bastano 5-10 minuti per farli ammorbidire, e sono anche meno amari. Ne ho portato da Napoli un sacchetto ad una mia amica di Faenza che adora le verdure ed è rimasta stupita sia della velocità di cottura che della tenerezza di questi peperoncini. Andiamo a esplorare un modo leggero di preparare gli spaghetti con i peperoncini verdi dolci.


Spaghetti ai peperoncini verdi dolci – la ricetta


Informazioni

Tipo: Pasto “a pancia piena”
Porzioni: 2
Preparazione: 10 min
Cottura: 20 min
Difficoltà: facile
Punti Weight Watchers ProPoints per porzione = 12


Ingredienti

Spaghetti ai peperoncini verdi dolci, ricetta vegetariana, Mangia senza Pancia

200 g spaghetti o altra pasta
500 g peperoncini verdi dolci o friggitelli
300 g pomodorini maturi
6 cucchiaini di olio extravergine di oliva
1 spicchio di aglio
1 mazzetto di basilico fresco
sale q.b.


Procedimento

Spaghetti ai peperoncini verdi dolci, ricetta vegetariana, Mangia senza Pancia

Innanzitutto lavare i peperoncini e mentre scolano togliere corona e picciolo possibilmente evitando di scoprire i semini: basta prendere la corona sotto al picciolo saldamente tra pollice e indice e “strisciarla” via dal peperoncino, proprio come a voler togliere un berretto dalla testa! Qualcuno si strapperà di più ma pazienza… Far riscaldare bene una larga padella antiaderente e aggiungere 4 cucchiaini di olio. Quando l’olio è bollente buttare dentro i peperoncini e mescolare per un minuto, poi coprire e lasciar cuocere per un totale di 5-10 minuti fino a quando i peperoncini saranno teneri e leggermente dorati.

Spaghetti ai peperoncini verdi dolci, ricetta vegetariana, Mangia senza Pancia

Nel frattempo in un’altra padella antiaderente mettere l’aglio e i rimanenti due cucchiaini di olio. Quando l’aglio è dorato buttarci dentro i pomodorini precedentemente lavati e tagliati a metà e aggiungere parte del basilico tagliato grossolanamente. Far cuocere a fiamma moderata per circa 5 minuti. Quando i pomodori si sono appassiti aggiungere i peperoncini, salare e mescolare bene. Far cuocere altri 5 minuti per far insaporire il sughetto e se si dovesse asciugare troppo aggiungere qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta.

Spaghetti ai peperoncini verdi dolci, ricetta vegetariana, Mangia senza Pancia

Intanto che peperoncini e pomodorini  si insaporiscono far bollire gli spaghetti: quando sono cotti, scolarli e versarli nella padella con il sugo. Aggiungere il resto del basilico e mescolare bene.

Spaghetti ai peperoncini verdi dolci, ricetta vegetariana, Mangia senza Pancia

Ed ecco il piatto pronto per andare a tavola: gustoso, nutriente e molto estivo.

Buon appetito a tutti!

by Giovanna Buono 

segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia

6 Commenti su Spaghetti ai peperoncini verdi dolci, ricetta vegetariana

  1. Fatto spesa questa mattina… Zucchine tonde, lunghe, melanzane tonde, lunghe, friggitelli e altri peperoni… Questo fine settimana provo ricette nuove! In questo caso, Gio, se ho capito bene, i semini vanno lasciati all’interno dei friggitelli e vengono poi mangiati?
    Nell’orto ho messo piantine di friggitelli, ma ci vorrà ancora del tempo prima di poter cogliere. L’anno scorso ho riempito il congelatore con questo delizioso peperone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.