Trovare la formula giusta per fare queste Mini cheesecake light alle fragole non è stato facile! Non tanto per la crema di formaggio e per il topping che ho subito fatto senza troppi problemi, ma quanto per la base. Per la crema di formaggio e il topping di queste mini cheesecake light ho modificato la ricetta delle Mini cheesecakes del sito di Giallo Zafferanosostituendo gli ingredienti più calorici con alternative più leggere con un mio tocco “al limone”.

Mini cheesecake light alle fragole, ricetta dolce, Mangia senza Pancia

Invece per la base, usando biscotti poco calorici tipo le Marie e riducendo il burro, mi si sgretolava sempre pur essendo buona di gusto. Una tragedia…
Poi mi sono trovata a leggere questa bellissima ricetta: la Crostata fredda di pavesini con fragole della mia amica blogger Leyla di Dulcisss in forno, che mi ha dato l’illuminazione… perchè usare le Marie e lo zucchero quando si possono usare i Pavesini? Grazie Leyla, ci avevo quasi rinunciato  Sweet Kiss

Mini cheesecake light alle fragole, ricetta dolce, Mangia senza Pancia

Ed ecco che finalmente ci sono riuscita! Inoltre le variazioni che ho apportato per il topping le ho trovate gustose e le sostituzioni meno caloriche per la crema di formaggio non tolgono niente al sapore, anzi. Andiamo a vedere come fare…

Mini cheesecake light alle fragole – la ricetta

 


Informazioni

Tipo: Sfizi & Merende
Porzioni: 12
Preparazione: 40 min (più 2-3 ore di raffreddamento)
Cottura: 5 min
Difficoltà: media
Punti Weight Watchers ProPoints per mini cheesecake= 3 (*)

(*) Se si usa il topping semplice vanno contati 6 punti per due mini cheesecake light, altrimenti con il topping elaborato vanno contati 7 punti per due mini cheesecake.

 


Ingredienti

Mini cheesecake light alle fragole, ricetta dolce, Mangia senza Pancia

Per la base dei dolcetti
6 pacchetti di Pavesini
60 g di burro/margarina

Per la crema al formaggio
250 gr di ricotta
300 gr di yogurt greco magro o Yogurt magro senza yogurtiera
1 cucchiaio (15 gr) di zucchero a velo
2 cucchiaini (10 gr) di miele
1/2 bacca di vaniglia
40 ml di latte scremato
9 g colla di pesce

Per il topping semplice:
250 g fragole fresche

Per il topping elaborato:
250 gr fragole fresche o surgelate
2 cucchiai (30 g) di zucchero di canna
1/2 limone
6 g colla di pesce

 


Procedimento

Preparazioni iniziali

Mini cheesecake light alle fragole, ricetta dolce, Mangia senza Pancia

Innanzitutto immergere la colla di pesce in una ciotola di acqua fredda. Se si è deciso di fare il topping elaborato allora usare due ciotole diverse per le due quantità indicate di colla di pesce. Pulire le fragole e tagliarle a fettine. Preparare uno stampo da 12 muffin inserendo i pirottini di carta (non è necessario usare lo stampo ma è utile) e sciogliere il burro.

Per la base dei dolcetti

Mini cheesecake light alle fragole, ricetta dolce, Mangia senza Pancia

Mettere i pavesini in un mixer e frullarli sino a polverizzarli. Trasferirli in una ciotola, aggiungere il burro fuso alla polvere dei biscotti e amalgamare molto bene a mano.

Mini cheesecake light alle fragole, ricetta dolce, Mangia senza Pancia

Dividere il composto di pavesini nei 12 pirottini, schiacciare bene e livellare. Io mi sono veramente divertita ad usare il batticarne, che ci è entrato perfettamente! Altrimenti si può usare il fondo di un bicchiere. Una volta livellati bene tutti i pirottini mettere in freezer.

Per la crema al formaggio

Mini cheesecake light alle fragole, ricetta dolce, Mangia senza Pancia

In una ciotola mescolare bene a mano o con la frusta elettrica la ricotta, lo yogurt greco, il miele, lo zucchero a velo e la vaniglia. Mettere il latte in un contenitore di vetro e scaldarlo al microonde. Alzare i foglietti di colla di pesce dall’acqua, strizzarli bene e metterli nel latte mescolando molto bene per far sciogliere la colla di pesce. Aggiungere il mix di latte e colla di pesce alla crema di formaggio e mescolare.

Comporre le mini cheeesecake light

Mini cheesecake light alle fragole, ricetta dolce, Mangia senza Pancia

Riprendere lo stampo con i pirottini dal freezer e, con l’aiuto di un cucchiaio o dell’attrezzo per fare le palline di gelato, distribuire la crema al formaggio sulle basi di pavesini. Livellare bene sbattendo gentilmente lo stampo sul piano di lavoro. Coprire lo stampo con un foglio di pellicola e rimetterlo in freezer o in frigo a rassodare: bisogna che rimanga in frigo per almeno 2-3 ore o in freezer per una buona mezz’oretta.

Per il topping semplice

Mini cheesecake light alle fragole, ricetta dolce, Mangia senza Pancia

Passato il tempo necessario affinchè la crema al formaggio si sia solidificata, estrarre le mini cheesecake light dal frigo/freezer e alzare i pirottini dalla teglia delicatamente, magari usando delle pinzette. Io non ho provato a capovolgere il tutto ma se volete provarci voi… Togliere la carta delicatamente e porre la mini cheesecake su un piattino.

Mini cheesecake light alle fragole, ricetta dolce, Mangia senza Pancia

Decorare a piacimento con le fragole fresche tagliate a fettine e servire.

Per il topping elaborato

Se non è stato fatto durante le preparazioni iniziali, immergere 6 g di colla di pesce in una ciotola di acqua fredda per una decina di minuti.

Mini cheesecake light alle fragole, ricetta dolce, Mangia senza Pancia

Lasciando qualche fragola da parte per decorare, mettere in un pentolino il resto delle fragole tagliate grossolanamente (si possono anche usare quelle congelate per questo topping), lo zucchero di canna, il succo e la buccia grattugiata di mezzo limone. Far cuocere per qualche minuto finché le fragole iniziano a spappolarsi e quindi con un mixer a immersione frullare molto bene il tutto. Aggiungere la colla di pesce strizzata molto bene e mescolare. Lasciar raffreddare fino a che sia a temperatura ambiente.

Mini cheesecake light alle fragole, ricetta dolce, Mangia senza Pancia

Passato il tempo necessario affinchè la crema al formaggio si sia solidificata, estrarre le mini cheesecake light dal frigo/freezer. Con un cucchiaino mettere la gelatina di fragole sulla superficie di ogni mini cheesecake light in modo da coprirle tutte bene. Porre in frigo per un’oretta o in freezer per fare un po’ prima. Quando la gelatina si è ben solidificata si possono estrarre i pirottini dalla teglia delicatamente, magari usando delle pinzette come mostrato in foto, e togliere la carta dei pirottini sempre con delicatezza.

Mini cheesecake light alle fragole, ricetta dolce, Mangia senza Pancia

Servire decorando a piacere ed accompagnando, se ne è avanzata, con la gelatina in un piattino a parte.

Mini cheesecake light alle fragole, ricetta dolce, Mangia senza Pancia Mini cheesecake light alle fragole, ricetta dolce, Mangia senza Pancia

Il dilemma che resta ora è: quale dei due topping è il preferito? Sono estremamente “gnammosi” entrambi… a voi l’ardua scelta…

Enjoy!


segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia

74 Commenti su Mini cheesecake light, ricetta passo passo

  1. Ciao pensavo di usare la ricotta di pecora e lo yogurt di soia perché mia figlia è intollerante alle proteine del latte vaccino. Dici che viene bene lo stesso? Grazie Claudia

  2. Che bellissima ricetta!! Non vedo l’ora di provarla. Vorrei provare una cosa però: secondo te se anzichè il burro usassi la stessa quantità di cioccolato bianco per preparare la base, questa si solidificherebbe bene?
    Grazie ancora!

  3. ciao, per chi come me non può usare la colla di pesce in quanto derivato animale, e magari non trova agar agr, ho un’alternativa gustosa ( ma penso con qualche punto in più!!)
    frullare le fragole con succo di limone, e usarle insieme al preparato per budino, allungando con un filo di latte…verrà un topping squisito.

  4. Ciao, vorrei provare a cucinare queste mini cheesecake ma ho qualche domanda!
    Innanzitutto vorrei sapere se al posto dello yogurt greco magro è possibile usare lo yogurt bianco magro (quello non greco insomma); poi vorrei sapere se al posto della bacca di vaniglia posso usare la vanillina e quanti grammi; e in fine vorrei chiederti se hai dei suggerimenti su come sbriciolare molto bene i pavesini, dato che in casa non ho il mixer.
    Scusa se le mie sono domande stupide e ti ringrazio per una tua futura risposta 🙂
    In più vorrei complimentarmi sia per questa ricetta che per l’intero blog..penso sia semplicemente fantastico e che tu abbia fatto è continui a fare un ottimo lavoro!

    • Ciao Francesca. Per le prime due domande io non ho provato quindi è da sperimentare, se lo yogurt è già compatto magari ci vuole meno gelatina mentre se usi quello bianco non greco non so se poi con quella quantità riesca a solidificarsi. La vanillina secondo me non la senti nemmeno più, elimina la vaniglia del tutto semmai. Per triturare i pavesini li metti in una busta di cellophane non troppo sottile e o li martelli con il batticarne o ci passi sopra il matterello 😉 Grazie!!!

  5. Complimenti Giovanna vedo che dai commenti hai riscosso un successone con le mini cheesecake light alle fragole .Da provare!!
    Appena le faccio mando foto sulla tua pagina .Goede Zondag

    • Laura i punti sono quelli della ricotta normale perchè in Olanda non trovo la light! Quindi se trovi la light sono ancora meno punti 🙂
      Però per questa ricetta io direi di usare la ricotta normale per dare più sapore, sono già pochi punti!

  6. Li ho fatti ieri sera con i lamponi invece che con le fragole. Io sono molto golosa e avevo paura di non apprezzarli visto che non contengono zucchero, che non fossero abbastanza dolci. Invece sono squisiti!! Era contento anche il mio fidanzato! Adesso sto spulciando le ricette per ttovare qualcosa per stasera a cena! Complimenti vivissimi!!!

    • Maura grazie mille per avermelo fatto sapere, sono contenta che ti siano piaciuti 🙂
      Tienimi aggiornata anche per la cena e grazie per i complimenti! 😀

      • Stasera ho fatto la ciambella al cioccolato, buonissima! Ma al mio fidanzato sono piaciute incredibilmente le zicchine ripiene! Contonuava a dirmi che erano ottime e che adesso le vorra’spesso e che dobbiamo comprarle di nuovo.. Piccole soddisfazioni che fanno piacere,ma non so se ha capito che ho un’alleata fa-vo-lo-sa! Grazie infinite!!!! <3

        • ahahhahah che bello mi fai proprio contenta! Alla fin fine queste sono le soddisfazioni mie: che le mie ricette piacciano e siano utili e che qualcuna di voi riesce anche a trovare la motivazione per perdere i chili in più. Grazie mille per tutti i complimenti 🙂 🙂

    • Ciao Evelin… e mo svengo perchè un complimento fatto da te sull’estetica di un dolcetto che ho fatto io… beh… *sbunghete* (svenuta) 😀
      Grazie mille, sei gentilissima… una buona domenica anche a te <3

  7. Ciao,

    ti faccio i miei più sinceri complimenti per questa ricetta che associa gusto, presentazione e leggerezza. Perfetta per un dolcetto a fine cena o per una merendina pomeridiana. Ho preparato queste mini cheesecake sabato sera per una cena in famiglia, e le ho fatte con il topping ai mirtilli. Deliziose. Ho fatti una grandissima figura e per questo ti ringrazio.
    Volevo farti inoltre i complimenti per la minuziosa descrizione di tutti i passaggi del procedimento perchè sono utilissimi a mio avviso, e molto rari :).

    • grazie mille dei bellissimi complimenti, oggi è un anno che ho iniziato questo mio blog ed è veramente un regalo per me sapere di poter essere stata utile ed apprezzata 🙂 🙂

  8. Carissima, davvero ottimi. Li ho provato ieri sera, dato il caldo mi è sembrata un’idea fresca come dessert, devo dire che sono piaciuti molto. L’unico considerazione è che la base biscottosa non era molto compatta ma si sbriciolava un po’. Però ottimi e leggeri, grazie ancora.

    P.s. Per tirarli fuori dal porta muffir li ho capovolti e non hanno minimamente accusato il colpo 😉

    • che bello mi fa piacere che ti siano piaciuti! E certo che la base si è sbriciolata se non li hai fatti con i pirottini di carta 😀
      Vedi questa è una base con meno burro del solito, per renderla light, se non usi il pirottino di carta rischi appunto che si sbriciolino… ma sempre buoni sono però! Quali hai fatto? I semplici con la fragola tagliata sopra o hai fatto proprio quella specie di coulisse di fragole? Grazie per avermi scritto e buona giornata 🙂

  9. Ciao
    li ho fatti domenica. Eccezionali: buoni, leggeri, eleganti… un successone!
    Grazie per l’idea, li ho pubblicati sul mio blog ma per le foto passo passo ho rimandato al tuo indirizzo. Non sono ancora così organizzata per fare tutte le foto…

    • grazie Christina! Che bello vedere la ricettina sul tuo blog 🙂
      Comunque mi salvo la foto tua perche’ intendo fare una sezione con le foto di chi ha sperimentato le mie ricette! Grazie per tutti i complimenti! 🙂

    • Ah Christina un’altra cosa… a me sinceramente non importa, va bene come hai fatto tu, pero’ti dico gia’ che quando usi ricette di altre blogger in genere si mette proprio il link della ricetta o del blog che ha ispirato, non solo il nome senza link, all’interno della ricetta stessa. Ripeto, te lo dico per quando ti capitera’ di nuovo con altre blogger, ma a me va bene come hai fatto tu 🙂

  10. Solo a vederli mi viene l’acquolina in bocca, ma al posto della ricotta cosa posso usare qualcosa come la Philadelphia andrebbe bene??

    • grazie Cinzia 🙂
      Si puoi usare anche la Philadelphia ma poi le proporzioni sono diverse, la ricetta cambia e diventa meno light! 🙂

        • sinceramente io non credo si senta perchè è mischiata con lo yogurt. Magari prova a fare un quarto di porzione e assaggia, così ti togli la curiosità: se ti piace questo è un dolcetto tanto buono e non ci sembra proprio che sia light 🙂
          Altrimenti semmai la sostituisci con Philadelphia ma veramente poi diventa “formaggiosa” e meno delicata… Fammi sapere quando hai deciso 🙂

          • allora deciso, proverò con la ricotta se non mi piace li mangerà mio marito che gli piace la ricotta 🙂 ti farò sapere quando li faccio

          • vedi che non sentirai il sapore della ricotta 😀
            se vai sulla mia pagina di facebook ho appena messo la foto di una ragazza che le ha fatte e le sono piaciute molto… sta diventando una ricetta proprio garantita 😀
            aspetto il tuo verdetto!!!

          • mini cheesecake fatti, ottimi sono piaciuti tanto anche al marito e bimbi. devo dire che la ricotta non si sentiva per niente. sicuramente da rifare ancora

          • daiiiii mi fa piacere tantissimo! Ti ringrazio per avermelo fatto sapere… buona domenica 🙂 🙂

    • Seve… una cosa che mi farebbe un immenso piacere, anche perchè sto facendo la collezione per poi inserire nel blog… se fai una foto e me la passi sulla mia pagina di facebook… non importa che la foto sia bellissima, ma tanto per rendere l’idea 😀

    • Ciao Seve, piacere! Si la colla di pesce o un altro addensante è necessario secondo me. Comunque la trovi dappertutto anche col nome “gelatina in fogli” anche la Paneangeli la fa, non dovresti proprio avere problemi, è facile da usare. Volendo puoi usare l’agar-agar ma io non l’ho mai usato e non saprei dirti come regolarti, la procedura è diversa perchè è una polvere. E l’agar- agar è sicuramente difficile a trovarsi, mentre la colla di pesce/gelatina in fogli, la trovi al reparto delle cose per fare i dolci assieme ai lieviti, codette di cioccolato, aromi per dolci, zucchero vanigliato etc di qualsiasi supermercato!
      Fammi sapere e se hai ancora bisogno ti metto qualche link da leggere per le alternative! Ciao e a presto 🙂

  11. nooooooooooooooo ma che bontà sono???appena mangiato ed era un estasi di sapore!!!l’unica cosa mi mancava un pizzico di sapore della robiola che rende la cheesecake fantastica ma avere un dolce così dietetico e goloso è fantasticooooo ho fatto le foto poi te le mando 😉

  12. ciao Giovanna, io facevo la cheescake ancora più dietetica, utilizzavo come base fiocchi d’avena, farina di mandorle, fruttosio e albumi, poi la facevo cuocere in forno. Certo questa è sicuramente più gustosa!!
    giulia

    • Ciao Giulia… Mi piace moltissimo anche la tua idea e mi farebbe piacere avere tutte le “misure” cosí da calcolare i punti Weight Watchers! Però se si deve usare il forno poi d’eestate magari non si riesce a fare causa caldo, ma son sicura che saranno saporite anche con questa base! Grazie 🙂

        • grazie Giulia la leggo più tardi con attenzione! La zona è fantastica, mi piace molto solo che io non arrivo a regolarmi a occhio, non “mi viene” facile insomma e mi stavo stressando tanto quando provai vari anni fa… ma credo sia una dieta validissima. Mio nipote, fresco laureato in medicina, la sta seguendo con molto successo! 🙂

        • dunque Giulia ho calcolato i punti propoint WW e la tua ricetta viene circa 38 punti in totale. Ma quante porzioni vengon fuori? E anche un’altra domanda: ma cosa intendi con mandorle “dolci”? Io ho considerato le mandorle per calcolare i punti ma sono rimasta un po’ perplessa! Ciao 🙂

  13. non c’è il disegnino con la bava alla bocca :-D___ ma sei un genio!!!domani li faccio giuro!la cheesecake e il mio dolce preferito!!!!ma ci avevo già rinunciato visto la base di biscotti e burro improponibile quando si fa una dieta!
    ma una domanda(ti immagino già con la faccia tipo ma sta qua ha sempre domande xD) ma se uso il burro light che ha il 50% di grassi in meno diminuisco i punti per tortina??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.