Fiocchi di latte magro

La preparazione dei fiocchi di latte magro nasce dall’intenzione di fare la ricotta in casa con il latte totalmente scremato. E invece della ricotta il risultato è stato un formaggio morbido ma non compatto come la ricotta, uguale ai fiocchi di latte che si trovano in commercio ma molto più leggero in quanto totalmente privo di grassi.

Fiocchi di latte magro, ricetta base, Mangia senza Pancia

I fiocchi di latte magro sono molto utili a dieta e anche veramente versatili. Basta condirli con un po’ di sale, pepe ed erbette per accompagnare una buona insalata, oppure lasciarli sconditi e usarli al posto della ricotta per farcire fagottini o crepes. Prepararli da se’ in casa è una grande soddisfazione e questo è un metodo veramente semplice e veloce per farli.


Fiocchi di latte magro – la ricetta


Informazioni

Tipo: Preparazioni
Porzioni: 2 (il risultato è di circa 200-250 gr di fiocchi)
Preparazione: 5 min
Cottura: 5 min più 15 min di riposo
Difficoltà: facile
Punti Weight Watchers ProPoints totali = 4
Punti Weight Watchers ProPoints per porzione = 2


Ingredienti

1 l di latte magro fresco (totalmente scremato)
1 cucchiaino di sale
2 cucchiai di aceto di vino bianco


Procedimento

Fiocchi di latte magro, ricetta base, Mangia senza Pancia - preparazione

Mettere latte magro e sale in una pentola a bordi alti. Far cuocere a fiamma moderata mescolando spesso per evitare la formazione della patina del latte.

Fiocchi di latte magro, ricetta base, Mangia senza Pancia - preparazione

Quando comincia a bollire dare un’altra mescolata e spegnere la fiamma. Versare l’aceto e mescolarlo rapidamente.

Fiocchi di latte magro, ricetta base, Mangia senza Pancia - preparazione

Coprire con un piatto capovolto e far riposare per circa 15 minuti.

Fiocchi di latte magro, ricetta base, Mangia senza Pancia - preparazione

Togliere il piatto: si dovrebbe notare che il siero del latte si è separato dai fiocchi che appaiono come una placca compatta galleggiante nel siero. Preparare un contenitore capiente e appoggiarvi sopra un colino e della garza alimentare. In mancanza della garza si può usare un pezzo di lino pulito, come ho fatto io. Versare siero e fiocchi nel colino e lasciar raffreddare per qualche minuto.

Con un cucchiaio sollevare i fiocchi e metterli in una ciotola con qualche cucchiaiata di siero per mantenerli più morbidi fino all’uso.

Fiocchi di latte magro, ricetta base, Mangia senza Pancia - con siero

Da un litro di latte magro si ricavano 200-250 gr di fiocchi e circa mezzo litro di siero. Il siero si può conservare per usarlo al posto del latte nell’impasto delle focacce o dei dolci che lo richiedono.

Fiocchi di latte magro, ricetta base, Mangia senza Pancia

Ecco i fiocchi di latte magro pronti per essere usati, insaporendoli con sale e pepe o altre spezie a gusto proprio o per arricchire i ripieni per dei secondi leggeri.

Enjoy!

by Giovanna Buono 

segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia

54 Commenti su Fiocchi di latte magro, ricetta base

  1. Ciao!

    ho appena realizzato questa ricetta seguendo scrupolosamente le istruzioni, ho usato latte scremato uht ed ho ottenuto 250 g di una ricotta piuttosto liquida, ma buona. Non é un problema in quanto amo la ricotta, ma dove ho sbagliato? Secondo voi perché non ho ottenuto i fiocchi?

    • Sera ma tu leggi le mie risposte? 😀 Ti avevo detto che io uso il fresco e che non so cosa succede con l’UHT. In ogni caso se è liquido probabilmente lo devi semplicemente lasciare più tempo a scolare, magari in frigo, così si rapprende meglio 😉
      ps: la ricotta viene con il parzialmente scremato 😉

      • Il fatto é che al banco frigo non ho trovato latte fresco scremato ed ho dovuto prendere quello UHT. Cerco di limitare al massimo le calorie, e dato che avevo letto dei post di gente che era riuscita con latte UHT e addirittura con latte di soia mi son detta: “perché non provare?” Sono rimasta lo stesso contenta del risultato. La ricotta era buona e si é un po’ solidificata in frigo. Vorrei ottenere i fiocchi pero’!…

  2. Questo post mi sembra quasi un miracolo! io, che amo i fiocchi tipo Cottage cheese ed adoro la ricotta, ma qui in Francia non trovo i primi, e la seconda non é light… Che bello, non vedo l’ora di farli!!! Ma quando dici “latte fresco” intendi che non bisogna usare quello a lunga conservazione, ma quello del banco frigo?

  3. Ciao! Vorrei provare a fare la ricetta ma con i punti della Lineapunti… Nella Lineapunti 200 ml di latte scremato sono 1 pt, quindi 1 lt 5 pt…poi? Si dimezzano i punti? Grazie 🙂

    • Ciao Ionai, sinceramente io non conosco i valori della Lineapunti, ma se tu hai ancora le tabelle beh ti devi mettere e contare ingrediente per ingrediente. Oppure se userai come nella mia ricetta il latte totalmente scremato, prendi direttamente il valore dello yogurt a zero grassi finale 😉

  4. A chi è intollerante al lattosio come me: ho provato con lo zymil (quello normale, con il tappo arancione) ed ha funzionato! Però a me è venuta più simile alla ricotta.

    Ho letto che la ricotta in genere viene fatta dalla seconda cottura, quindi una volta finito il tutto ho preso il siero e l’ho fatto di nuovo cuocere con un altro po’ di aceto e ne è venuta fuori ancora un pochino.
    oleh! 🙂

  5. ciao Giovanna… complimenti e grazie per il tuo blog, mi offri spesso buone idee 🙂
    per quanto riguarda l’ultima fase… per pezzo di lino intendi gli strofinacci di lino di un tempo (i migliori), giusto? dalla foto mi paiono quelli…
    appena ho un pò di tempo vorrei provare a farli… mi piacciono molto, e per motivi di salute devo prediligere formaggi magri… e adoro formaggi, latticini e latte in generale sin da bambina… abitando in Campania però, purtroppo non trovo molta leggerezza in giro… 😉
    inoltre ho letto che nei fiocchi di latte in commercio, la famigerata “crema di latte”… è panna!!!!!??? noooooo… 😉
    buona domenica Giovanna e grazie ancora! 🙂

    • ciao Maria, ma grazie a te per i complimenti 🙂
      Non so esattamente come vengano fatti i fiocchi di latte che si trovano in commercio ma considerando il gusto molto dolce o ci sono degli additivi o potrebbe esserci panna. Comunque quando una cosa si può fare in casa meglio no? 🙂 Per panno va bene qualsiasi tipo, secondo me quei vecchi panni di lino si prestano bene e ne ho avuti parecchi in “eredità” quindi un paio sono dedicati a fiocchi di latte e yogurt 🙂
      Fammi poi sapere se ti son piaciuti! Buona domenica anche a te 😀

  6. Ciaoo!! Sopravvissuta,fin ora,alle feste xD
    Anche se qui ti ho già scritto,volevo chiederti quanto a lungo si conservassero in frigorifero 😀
    Grazie

    • Ciao Michelle! Ma lo sai che non lo so? 😀 Non sono mai durati oltre il secondo giorno qui anche perchè ne faccio una piccola quantità alla volta per averli sempre freschi. Ma ad occhio io non li mangerei più dopo tre giorni, se scopri che durano di più fammelo sapere 😀

      • Mmm…visto che soffro di una leggera intolleranza al lattosio,evito di fare esperimenti con prodotti caseari ahah
        Li preparerò quando sarò sicura di magnarli in breve tempo xD
        Buon anno,sciura!!

  7. Ciao!! Ho provato a farli,ma mi sono venuti compatti (tipo una palla xD) e quindi pesano di meno…
    Sembrano un primo sale…Cos’ho sbagliato? Li ho lasciati troppo tempo a scolare?

    • Ciao Michelle! Uhm mi sa che hai centrato il problema, se li fai scolare troppo perdono tutto il liquido e dato che non ci sono grassi (tu hai usato il latte totalmente scremato vero?) poi tendono a compattarsi! Ma di sapore erano buoni? Fammi sapere per favore 🙂

      • Li ho fatti stamattina,quindi aspetto si raffreddino xD
        Sì,ho usato il latte totalmente scremato e ho ottenuto una pallina da 140 gr!
        Visto il rapporto dei nutrienti,penso che ne userò 70 gr a volta :O

        • Io ho notato che la consistenza differisce dipendentemente dal tipo di latte usato. Una mia amica molto brava in cucina ha usato il parzialmente scremato e le è venuta la consistenza della ricotta! E poi credo che se si usa il latte uht invece di quello fresco ancora si può avere una differenza di consistenza! Poi fammi sapere se ti sono piaciuti, è talmente semplice farli no?

          • Non male,però sono un poco insapori (sciocca io a non averli insaporiti prima) xD
            La prossima volta li scolerò meno e metterò il mio amato curry 😀
            Ah,brava per la tua dieta 😀

          • buono con il curry! Comunque io preferisco farli di sapore blando e poi condirli assieme all’insalata, ai crostini, insomma agli ingredienti che ci metto vicino, così il condimento è fresco messo al momento. Per me un po’ di sale e pepe e un filino di olio buono è il massimo! Ma devo provare con il curry, ottima idea 🙂 E grazie mille!

          • MAmma che squisitezza: anzichè la ricotta per condire la pasta con il sugo di pomodori della nonna 😀

          • caspita mi hai dato un’ottima idea! Non avevo pensato di usarli tipo ricotta! Grazie Michelle 🙂

  8. in realtà se tu avessi strizzato la garza e pressato un pò il prodotto facendo uscire più siero possibile, i fiocchi si sarebbero compattati, avresti ottenuto una palletta di ricotta

    • Ciao Maddalena! Guarda che a me si è asciugato subito e non si sarebbe mai compattato in quanto io ho usato il latte totalmente scremato… per la ricotta hai ragione ma almeno quella parzialmente scremato ci vuole! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.