Bucatini alla amatriciana light

Questa è la mia versione di amatriciana… ci tengo a precisarlo perchè non vorrei che i fondamentalisti gastronomici mi criticassero! Conosco la storia di questo piatto, iniziando dalla pasta alla gricia, e con questa ricetta ho voluto fare la mia versione light di un piatto che a me piace tantissimo!

Bucatini alla amatriciana light, Mangia senza Pancia

Ovviamente, per chi è a dieta, è un piatto con qualche punto in più rispetto al solito… da mangiare magari non proprio tutti i giorni ma una volta alla settimana ce lo si può concedere ed in ogni caso è cucinato con un solo cucchiaino di olio aggiunto al grasso naturale presente nella pancetta.

Bucatini alla amatriciana light, Mangia senza Pancia

Insomma una versione di Bucatini all’amatriciana con meno sensi di colpa!


Bucatini alla amatriciana light – la ricetta


Informazioni

Tipo: Pasto “a Pancia Piena”
Porzioni: 2
Preparazione: 10 min
Cottura: 30 min
Difficoltà: facile
Punti ProPoints Weight Watchers per porzione: 14


Ingredienti

Bucatini alla amatriciana light, Mangia senza Pancia

180 g bucatini (o altra pasta lunga a piacere)
80 g pancetta magra
1 lattina di pomodorini in scatola
1 cipolla
1 spicchio di aglio
1 cucchiaino di olio extra vergine di oliva
1 peperoncino (opzionale)
2 cucchiai vino bianco secco
5-6 foglie di basilico fresco
2 cucchiaini parmigiano o pecorino romano grattugiato
sale e pepe q.b.


Procedimento

Bucatini alla amatriciana light, Mangia senza Pancia

Far riscaldare bene una padella antiaderente e metterci dentro la pancetta magra lasciando soffriggere a fiamma moderata mescolando continuamente in modo da far abbrustolire un po’ la pancetta senza che si attacchi al fondo della padella. Alzare la pancetta dalla padella e tenere in caldo da parte. Aggiungere all’olio della pancetta in padella la cipolla tagliata a pezzi o a fettine, il cucchiaino di olio e, se si desidera, il peperoncino tagliato a rondelle.  Far rosolare la cipolla e se si secca troppo aggiungere un pochino di acqua. Quando la cipolla è ben appassita aggiungere l’aglio tagliato a fettine e la pancetta. Lasciar cuocere il tutto per un altro paio di minuti e poi sfumare con il vino.
Aggiungere i pomodorini e la metà del basilico. Schiacciare leggermente i pomodorini e aggiungere il sale. Coprire e far cuocere a fiamma bassa finchè il sugo si sarà asciugato.

Bucatini alla amatriciana light, Mangia senza Pancia

Mentre il sugo cuoce, mettere sul fuoco l’acqua per la pasta con il sale e quando bolle calare i bucatini e scolarli appena pronti: io li scolo al dente!

Bucatini alla amatriciana light, Mangia senza Pancia

Quando il sugo è pronto aggiustare di sale se necessario, aggiungere il rimanente basilico e se piace del pepe macinato fresco, versare i bucatini e dare una bella mescolata.

Bucatini alla amatriciana light, Mangia senza Pancia

Servire spolverato con il parmigiano o con il pecorino romano. Per avere un pasto completo e nutriente basta servire come antipasto una fresca insalata lattuga, cetrioli e dadini di prosciutto cotto condita con l’aceto balsamico e, se la fame è tanta, anche uno yogurt magro con frutta come dessert!

Buon appetito a tutti!

by Giovanna Buono 

segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia

16 Commenti su Bucatini alla amatriciana light

  1. da provare al più presto!! La volevo salvare ma non mi da’ la possibilità di creare il PDF come nelle altre ricette. Ciaoooo

      • wow velocissima ed efficentissima!!! Grazie 1000 ne avevo trovata un’altra ma non ricordo più quale, magari se la ritrovo te la commento, comunque grandioso blog, complimenti e grazie!!!

        • Cinzia grazie 🙂 Mi hanno fatto notare dal supporto di Altervista, la piattaforma di noi blogger di Giallo Zafferano, che il problema è in tutte le ricette in cui titolo contiene l’apostrofo! Pian piano le metterò tutte a posto (credimi non basta solo variare il titolo, poi c’è anche da variare tante altre cose nell’articolo 😉 ). Quindi non ti preoccupare, è solo una questione di tempo! A presto 🙂

          • beh capisco quindi non ti ammattire per questo…tanto in un modo o in un altro le ricette si riescono a salvare…di nuovo grazie per tutto!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.