Pane arabo

ricette_tipiche_italiane_Pane araboPane arabo! Adoro preparare il pane in casa e quando ho poco tempo a disposizione ma non voglio rinunciare al mio pane preparo il pane arabo richiedete solo 3 ore tra preparazione e cottura (quindi velocissimo in rispetto alle altre lavorazioni), un pane fragrante, non molto alto e con poca mollica ma molto saporito e gustoso, ideale per essere farcito con verdure e con quello che desiderate di più! Vi lascio un mio piccolo accorgimento per mantenere in pane arabo fragrante…lo sistemo in una busta di carta e poi in una di plastica…in questo modo rimane molto morbido e non disperde il suo aroma.

Prepariamo insieme il pane arabo…voi seguite passo passo la ricetta…è semplicissima!

Cristina

Ingredienti

300 gr farina 00
200 gr manitoba
15 gr di lievito di birra disidratato
300 ml di acqua
2 cucchiaini di sale
1 cucchiaino di zucchero
15 gr olio extravergine di oliva

Procedimento

In un pentolino riscaldiamo 200 ml di acqua (non deve essere bollente ma solo calda) e vi sciogliamo bene il lievito con il cucchiaino di zucchero, mescoliamo bene fino a formare una schiumetta.

In una ciotola setacciamo la farina con il sale aggiungiamo l’acqua con il lievito ed iniziamo ad impastare e poi man mano aggiungiamo il resto dell’acqua e l’olio extravergine di oliva.

Su piano infarinato lavoriamo energicamente l’impasto del pane arabo a termine lavoro dovrà risultare liscio (senza grumi) e molto elastico.

Trasferiamo l’impasto del pane arabo in una ciotola, sigilliamola con pellicola da cucina e facciamo lievitare per circa 2 ore.

Riprendiamo la pasta lievitata del pane arabo, dividiamola in palline abbastanza grandi, le disponiamo distanziate fra loro su una placca foderata con carta da forno e appiattiamole leggermente con le mani quindi facciamo lievitare per circa 30/45 minuti.

Spennelliamo i panini di pane arabo con un leggero strato di olio extravergine e inforniamo in forno preriscaldato a 200° e cuociamo per 10 minuti circa.

Sforniamo il pane arabo, lasciamolo raffreddare e serviamolo.

Precedente Angelica salata Successivo Fiori di zucca farciti con salsa delicata