Garofolato di Veroli

ricette_tipiche_italiane_cucina ciociara_garofalato veroliIl Garofalato di Veroli è un secondo piatto di carne di pecora speziata ai chiodi di garofano; piatto della tradizione ciociara e della città di Veroli che richiede lunghi tempi di preparazione e cottura ma vale la pena prepararlo sia per l’ottimo sugo con cui condire la pasta fatta in casa sia per la carne che tra marinatura e cottura diventa molto morbida e di gusto piacevolmente speziato.

Ingredienti
  • 1 kg di agnello castrato
  • 500 g salsa di pomodoro
  • una manciata di chiodi di garofano
  • 2 hg di guanciale
  • 5 spicchi d’aglio
  • 50 gr di  cipollotto
  • 1  sedano
  • 1 carota
  • 1 lt. di vino Cesanese del Piglio
  • 3 cucchiai di olio d’oliva
  • peperoncino in polvere q.b.
  • 1 presa di sale
Preparazione
Pulire e lavare la carne, suddividerla in grossi mezzi e marinare per 12 ore con del vino rosso. Quando la carne è pronta, toglierla dal vino e in una pentola far imbiondire l’aglio, il sedano, la carota, il cipollotto (tutti finemente tritati) con un filo d’olio e il guanciale, unire il castrato e rosolare a fuoco lento avendo cura che non si colorisca troppo, spruzzare con del vino rosso e sfumare, unire la salsa di pomodoro, i chiodi di garofano, salare e pepare il tutto. Portare in cottura per circa due ore sempre a fuoco moderato.

 

Precedente Ciambella ritorta Successivo Fini Fini con Sugo di Recaglie