Cementine: sono ritornate in auge.

Grazie al ritrovato interesse da parte degli interior designer per il vintage e i pezzi d’epoca, sono ritornate in auge le cementine.

Che siano realizzate artigianalmente, che siano di recupero o realizzate in gres porcellanato ispirate a quelle originali in cemento, le cementine sono apprezzate per la naturalezza della superficie, la ricercata gamma di colori morbidi e naturali, la forma elegante e i decori geometrici o floreali con cui si possono creare disegni particolari.

CEMENTINE BLACK&WHITE by Fioranese: 12 patterns decorativi 20×20 in gres porcellanato sia da pavimento che da rivestimento firmate da Silvia Stanzani, secondo i trend della moda e dell’Interior Design più attuali.

Proprio all’inizio del ventesimo secolo, le cementine, insieme alla graniglia, conobbero un periodo d’immenso successo: poiché erano considerate robuste ed economiche, andavano sovente a rivestire locali di servizio, o anche spazi di lavoro.

La composizione poteva basarsi sulla semplice alternanza di colori, ma le cementine si prestarono anche a soluzioni decorative molto più sofisticate, realizzate con fiori, greche, fregi, che interpretavano le suggestioni dei dominanti stili liberty e decò, oppure rappresentavano una fresca alternativa al tappeto, pur garantendo la stessa funzione di delimitazione degli spazi e forza estetica.

Un recupero che è diventato “tendenza”, reinterpretato su piastrelle in ceramica con nuove soluzioni stilistiche e cromatiche.

Esagonali -le più tradizionali- ma anche quadrate, dai disegni geometrici e dai colori neutri, si sposano bene con gli arredi moderni. Recuperare, ove possibile, o inserire una pavimentazione o un rivestimento di questo genere aiuta senza ombra di dubbio a personalizzare l’ambiente, a scaldarlo ed arricchirlo.

La aziende oggi, oltre a riproporle nella loro vecchia veste le presentano tono su tono, più sobrie ed eleganti e facilmente adattabili ai nuovi ambienti. Per chi vuole rivivere la tradizione senza tornare troppo indietro nel tempo!

Ma non abbiate paura e non limitatene l’utilizzo al solo bagno o alla cucina. Un pavimento ricco arricchisce tutta la vostra abitazione!Cementine

Mosaico: un tocco di eleganza.

Una delle soluzioni più eleganti di interior design è arredare gli ambienti con il mosaico. Chiare e pastello oppure scure e intense, le tessere possono essere utilizzate per realizzare disegni di grande impatto!

mosaico
Mosaico ceramico. Appiani è sinonimo di ceramica tecnica per l’architettura ad alto contenuto estetico e funzionale.

Lo dimostra il fatto che questa tipologia di design continua a riscuotere grande successo. Viene declinata liberamente, secondo gusti differenti. Dal classico al moderno, le tessere del mosaico si adattano perfettamente a qualsiasi ambiente, aggiungendo un tocco di grande eleganza alla casa. mosaicoResiste incolume al passare della moda e si rinnova nelle fantasie come nei colori e nei materiali, per adattarsi al gusto attuale. Il mosaico si può realizzare con diversi materiali, da quelli più tradizionali a quelli più moderni, da quelli più pregiati e naturali a quelli più innovativi. C’è solo l’imbarazzo della scelta, che si basa, soprattutto, sull’effetto estetico che si vuole ottenere e sul budget di spesa a disposizione.

ragno-symphony-salonebagno
Ragno, Collezione Symphony: Rivestimenti Gres effetto marmo

Si possono realizzare mosaici con tasselli di marmo, di pietra o di travertino, dall’aspetto più grezzo e naturale, ma anche di pasta di vetro, ceramica smaltata, grès o resina.

Se è vero che è tutto un gioco di tasselli, da assemblare, accostare e comporre, esistono in commercio anche fogli di mosaichi già pronti, con i tasselli montati su apposite reti, da fissare, con apposite colle, alla parete o al pavimento. mosaicoLa prima scelta, quella fondamentale, quando si tratta del rivestimento a mosaico del bagno, è quella del colore. Oltre alle proprie personali inclinazioni e preferenze cromatiche, è fondamentale assecondare anche le esigenze di spazio e le caratteristiche del bagno.

mosaico
Crystal Mosaic di Marazzi: mosaico di vetro trasparente e colorato. Colori intensi e decisi, miscele di colori tono su tono permettono di realizzare superfici con una forte caratterizzazione estetica.

Se si tratta di una stanza piccola, poco luminosa, magari con una finestra molto piccola, meglio puntare su un mosaico di materiale luminoso e riflettente, ma, soprattutto di colori chiari, come il bianco, il grigio perla, il latte, ma anche il giallo e il verde acqua. Nelle stanze da bagno più ampie e già naturalmente ricche di luce naturale, si può osare anche con colori meno chiari, scegliendo, per esempio, tra le tonalità del grigio fumo, del blu, del verde foresta o, addirittura del nero.La tendenza emergente vuole per i bagni, anche se la scelta è il rivestimento in mosaico, colori sobri e naturali, che vanno dal grigio al tortora, passando per il sabbia e il grigio perla.
Gli eccessi di colore, comunque, non sono completamente archiviati, per chi non riesce proprio a resistere, ci sono soluzioni di mosaico per tutti i gusti cromatici, anche i più estremi.mosaico