giallo oro #tuttipazziperChristo

giallo/arancioColor giallo oro: “Ho scelto questo colore perché è molto variabile, continua a cambiare con la luce e crea un effetto dorato sul lago”. Così ha detto Christo!

Camminare sulle acque del lago d’Iseo. Effetto surreale per chi percorre fino al 3 luglio la passerella galleggiante giallo oro che l’artista bulgaro Christo ha fatto costruire tra Sulzano – sulla sponda del lago e Montisola al centro del lago per poi fare il giro sull’Isola di San Paolo.

Il giallo oro è la nuance più luminosa ed energica di tutte, predominante e dalla forte personalità. Riflettente, caldo, e forse per questo il giallo oro sta riconquistando spazio anche nell’ambiente domestico. Forse anche per la sua capacità di infondere ottimismo e di impreziosire gli ambienti. Essendo un colore molto luminoso, nell’interior design sostituisce talvolta il bianco, specialmente negli ambienti che non hanno una favorevole esposizione alla luce naturale.IMG-20141018-WA0003 copiaChi è titubante nel declinare l’intero arredamento di una stanza, può semplicemente inserire un complemento in questa tinta. Nell’ambiente moderno, se già arredato in colori scuri come il grigio e il nero, saprà rendere il tutto più raffinato.Arredare-il-salotto-in-giallo-e-grigioUn’ottima idea per rendere elegante il salotto piccolo, è mixare questo colore con il grigio. Qualunque gradazione scegliate del giallo oro, apparirà sempre molto luminosa e il grigio riuscirà abilmente a stemperarla. Si possono sfruttare cuscini d’arredo, quadri, centrotavola e piccoli accessori su pareti, tappeti, per dare un tocco di vitalità all’ambiente. giallo oroSe ami il colore giallo osa una tonalità decisa come il giallo oro, magari su una sola parete per non appesantire tutto l’ambiente. Il giallo è inoltre un colore molto versatile che si adatta sia con i mobili chiari che con quelli dalle tonalità del legno più scure.ffc6d9fd350272cba93cf5d47adad5f3Vi consiglio di utilizzarlo per regalare una luce calda e solare agli ambienti della casa più conviviali come la cucina, la sala da pranzo o il salotto!giallo oro

Stile estivo: fresco e leggero.

Lo stile estivo è una tendenza d’arredo caratterizzata da un aspetto fresco e leggero nel quale predomina l’impiego di colori chiari e soprattutto, delle diverse tonalità dell’azzurro mare.stile estivo

Se vuoi conferire uno stile estivo alla tua abitazione, opta per i motivi a righe e le diverse tonalità dell’azzurro combinate con il bianco delle pareti o dei mobili. Vedrai che aspetto fresco assumerà la tua casa! Se ritieni che una delle cose estive più piacevoli sia il contatto con la natura, il mare e la sabbia, non rinunciare a portare un pezzetto di questo mondo negli interni di casa. Come? Attraverso l’impiego di materiali naturali: il legno ed il vimini sono soluzioni molto apprezzate in questo stile. Per quanto riguarda i complementi tessili, prova a trasformare il cotone ed il lino nei materiali principali.

Le carte da parati Wallpepper® regalano alle case l’impronta della nostra fantasia e tramutano i soggiorni in acquari pullulanti di pesci di specie differenti, oppure fanno diventare le superfici verticali fondali marini ricchi di conchiglie e stelle marine. Interpretano quindi con originalità le figure maggiormente popolari: disegni bidimensionali di polpi, calamari, delfini, cavallucci e alghe dominano le grafiche dei rivestimenti, i cui colori pastello ne accrescono il carattere immaginario e seducente.

538df48f42_Fondale

Una casa moderna che vuole ispirarsi allo stile estivo punta molto sull’essenzialità e la linearità, e sfrutta gli oggetti di design come complementi di arredo per aggiungere un tocco di originalità e simpatia al rigore dell’arredamento. L’ironia è un tono da utilizzare nella propria casa moderna per esaltare l’energia solare, il brio che ci trasmette l’estate ed è sicuramente adatta a persone che la vivono  con questo spirito energico e frizzante.arredare-casa-mare-coloriSaranno quindi i toni solari del giallo o il verde acido ad accompagnare i toni pacati dell’azzurro e i neutri del bianco e a trasmettere questa energia, ma potremo utilizzare anche dei toni più forti per creare dei contrasti, come ad esempio il blu scuro. Anche il rosso può essere utilizzato per accendere l’atmosfera e rendere ancora più frizzante l’arredamento della vostra casa in stile estivo. In abbinamento al blu crea un simpatico effetto marinaro. Attenzione però a come scegliete i colori! Gli abbinamenti dovranno giocare sempre sui contrasti chiaro/scuro e sull’uso dei colori complementari.

Stampe antiche, valore e classe.

Se siete amanti dell’arte e del passato, adornate le pareti domestiche con stampe antiche. Il fascino dell’arte antica conferisce un’aura di bellezza, valore e classe particolare alla vostra casa. Lasciatevi incantare da meravigliosi paesaggi e magnifici costumi. antico_moderno

L’arte entra sempre più spesso nelle nostre case. Quadri e stampe antiche  sono ormai parte integrante dell’arredamento e danno quel tocco personale e originale all’ambiente. Le stampe antiche, piccoli capolavori,  sono tra le immagini più apprezzate. I soggetti riprodotti sono molto vari ma il fascino della carta invecchiata, gli inchiostri, l’aspetto eterno di quegli oggetti che in fondo non passano mai di moda, è sempre lo stesso. Le stampe antiche sono di dimensioni diverse e nella scelta dobbiamo sempre prestare attenzione allo spazio a disposizione, alla luce e alla stanza in cui desideriamo collocarle. 

I temi più ricorrenti e di sicuro successo restano quelli floreali e paesaggistici che anche in toni pallidi sono di grande effetto. Le stampe antiche sono perfette per impreziosire una casa arredata in stile country o rustico ma i paesaggi bucolici, le scene con animali, natura morta e fiori si sposano bene con le caratteristiche di qualsiasi corrente di design anche in un contesti molto ma molto contemporanei!case-e-interni-interior-design-mimosa-giallo_thumb1

E’ possibile inserire la nostra stampa in un ambiente neutro, puntando l’accento su di essa grazie alla posizione non centrale (attira lo sguardo!) e ad un passepartout molto grande, che rende ancora più importante il disegno raffigurato in essa invitando l’osservatore ad avvicinarsi per vedere quale segreto si cela fra le antiche linee…stampe anticheLa stampa può in alternativa, essere circondata da un passepartout coloratissimo, in contrasto con i colori tenui della carta, questo permette di metterla particolarmente in risalto e la rende protagonista di un contesto  attuale e giovane.stampe antiche

NB: Il passepartout è molto importante perché influisce fortemente sul carattere dell’immagine in esso contenuta, al pari della cornice: possiamo giocare con questi due elementi che variano di colore, spessore, materiale, dimensioni e dare importanza e significati diversi alle nostre stampe.img233-803x1024

 

Volta a botte… il soffitto è un capolavoro

OPEN-nuova_oggetto_editoriale_h495La volta a botte é uno tra i sistemi più semplici e diffusi di copertura non piana, tipica dell’architettura mediterranea, utilizzata per coprire spazi più o meno ampi, di forma genericamente rettangolare, evitando l’uso di manufatti in legname come travi, correnti, tavole.001-relais-masseria-capasa-paolo-fracasso-640x480

Volta a Botte   C’era un tempo in cui i contadini avevano un rapporto viscerale con la terra: la coltivavano giorno e notte e su quella terra, in molti casi, davano vita ad umili dimore nelle quali trovare riparo, piccole costruzioni legate alle esigenze lavorative.

In Puglia sono numerosi gli esempi di architettura rurale, sparsi nei campi. Dai trulli, alle pajare fino alle liàme. Quest’ultime, con pianta rettangolare o quadrangolare, sono caratterizzate dalle volte a botte. I muri perimetrali delle liàme (o lammie) sono costruiti con pietra a secco, mentre la copertura con volta a botte è realizzata attraverso dei blocchi di pietra tufacea.3Le liàme sono edifici rurali, costruiti per fungere da magazzini di attrezzi o da ricoveri temporanei, oggi trasformati in seconde case, in deliziosi eremi per amanti della pace assoluta e della natura. Queste abitazioni suggestive, tipiche del Salento e della Puglia più in generale, disseminate nelle campagne, risalgono all’anno 1000, come le pajare (che hanno invece la pianta circolare).Si tratta di abitazioni semplici e povere realizzate con materiale facilmente reperibile sul posto.
Il loro carattere originale si esprime attraverso la tecnica e il materiale utilizzati per costruirle. Le pietre reperite in aperta campagna venivano sistemate a incastro senza l’ausilio della malta; la copertura, come detto era quella della volta a botte, generata con blocchi di tufo.

Sulle colline del Chianti: al piano terra l'ex orciaia (locale un tempo adibito alla conservazione degli “orci” contenenti l' olio), caratterizzata da un soffitto con volta a botte, è diventata oggi il grande salone nel quale l'unico intervento realizzato è il camino in ghisa e gesso.
Sulle colline del Chianti: al piano terra l’ex orciaia (locale un tempo adibito alla conservazione degli “orci” contenenti l’ olio), caratterizzata da un soffitto con volta a botte, è diventata oggi il grande salone nel quale l’unico intervento realizzato è il camino in ghisa e gesso.

Pur essendo frutto di un’arte povera, le volte a botte hanno un loro fascino ed una loro rozza bellezza. Speso con questo sistema sono state costruite, stazzi isolati nelle campagne, a volte anche semplici vani agresti coperti con un tetto a terrazza o a cupola di malta o terra battuta, che ricordano costruzioni normanne e saracene di cui sarebbe bene salvaguardare l’architettura e l’aura che ancora oggi le circonda(dammusi, caselle,  supenne e nuraghi o anche analoghe costruzioni che spesso si presentano oggi addossate o inglobate in altre costruzioni).

Alla semplicita’ delle linee, all’uso del bianco e dei chiari, si uniscono elementi di design negli arredi che a partire dalle luci contribuiscono a caratterizzare ogni ambiente colorandolo con una sua precisa personalita’.
Alla semplicita’ delle linee, all’uso del bianco e dei chiari, si uniscono elementi di design negli arredi che a partire dalle luci contribuiscono a caratterizzare ogni ambiente colorandolo con una sua precisa personalita’.

ristrutturazione-volte

Carta da parati, utilizzo creativo.

decoupage-su-legno-consigli-per-realizzare-piacevoli-effetti-con-il-decoupage_NG1Dopo essere tornata prepotentemente nelle nostre case lo scorso anno, la carta da parati si riconferma il must-have dell’home decor anche per il 2016!

L’esigenza di decorare le pareti è nella nostra storia da sempre: a partire dalle prime arti rupestri, passando per il Medioevo (quando arazzi e affreschi erano le decorazioni per eccellenza nelle mura di case e palazzi), fino all’importazione della carta vera e propria dalla Cina nel XII secolo e poi nell’Ottocento, quando viene diffusa in tutte le case borghesi grazie alla nascita dello stile Liberty.

Le carte da parati odierne sono ovviamente molto diverse da quelle del passato. Le aziende investono sempre di più in tecnologie e materiali differenti e ricercati in grado di simulare la superficie del legno o della ceramica, perfettamente ecocompatibili e totalmente lavabili.32251779d2e58dafd1df05e850fcd21a

Il nostro consiglio non riguarda però il tradizionale utilizzo della carta da parati!

Molti oggetti, preferibilmente vecchi, scialbi e spenti, possono cambiare volto e trovare nuovo stile e carattere se si rivestono a colpi di carta da parati. Si possono pensare progetti di restyling e di messa a nuovo, di decorazione e di abbellimento di diversi oggetti, ma anche di mobili e mobiletti.carta-da-parati-beige-700213-600x600

Una vecchia piattaia rovinata, per esempio? Con una bella passata di colla e un pannello di carta da parati diventa un vero e proprio oggetto d’arredamento, un elemento protagonista del design della stanza. Lo stesso discorso vale per armadi e cassettiere, che si possono rivestire esternamente o foderare internamente utilizzando la carta da parati per garantire anche ai mobili più vecchi e inutili un tocco di colore e di stile.carta da parati

Quante volte guardando un armadio, un tavolino o una vecchia cassettiera, ti sarai arrovellato il cervello nel tentativo di trovare una soluzione per migliorarne l’aspetto.
Anziché vagliare l’ipotesi di un nuovo acquisto, che per forza di cose richiede un notevole investimento economico, opta per un restyling ad alto tasso di creatività. Il tuo vecchio armadio, che sia quello della camera o del corridoio, si merita un’ultima possibilità e la carta da parati può rivelarsi un’ottima alleata. Seleziona la fantasia di tuo gradimento e passa alla fase creativa.carta-da-paratiQualunque tavolino può acquisire personalità se rivestito con una carta da parati su misura. La scelta dipenderà dal materiale del mobile e dalla sua estetica. Un tavolo anonimo in legno chiaro risulterà valorizzato da fantasie geometriche declinate nelle sfumature pastello, in linea con le moderne contaminazioni stilistiche di matrice scandinava. carta-da-parati

Al di là dei suggerimenti, la scelta è molto personale e va vagliata attentamente, considerando il contesto di destinazione del mobile.

In poco tempo e in maniera semplice darete nuova vita al vostro armadio e lo renderete un pezzo d’arredo unico e molto originale. Se l’arredamento della stanza sarà caratterizzato dai toni caldi e chiari potete optare o per della carta da parati in stile vintage dalle tinte pastello, in armonia con il resto della stanza e dalle note romantiche, o scegliere una carta dai colori più vivaci e accesi, per creare un elemento di rottura. Questo dipende molto dal vostro gusto personale. In entrambi i casi, il risultato finale sarà bellissimo. carta-da-parati

Il verde nuance cult!

Il verde è il colore della natura, della calma e della tranquillità. Utilizzalo per arredare casa, alternandolo fra complementi e tessuti.il verde

Quale colore scegliere per arredare in maniera fresca e colorata in vista dell’estate? Le nuove tendenze indicano il verde come nuance cult!

Il verde è il colore dell’equilibrio e dell’armonia, proprio per questo può essere utilizzato per arredare tutte le stanze di casa. Le tonalità di questo colore spaziano dal petrolio, deciso e inquietante, al verde acqua, così delicato e rilassante.

Ed ecco quindi che tra i colori della tavolozza Pantone per la primavera – estate 2016 non poteva mancare una gradazione di verde, il Green Flash 15-0146.  7a06cdf34c_00-2BPantone-2BGreen-2BFlash-2B2016

Per una casa in stile moderno il verde acido si rivelerà la scelta migliore, sia per la tinteggiatura delle pareti che per il colore dei mobili. Abbinalo al bianco per conferire luminosità alla stanza, al nero per un contrasto cromatico di forte impatto visivo. Non esagerare troppo con questa tonalità, l’ambiente risulterebbe esagerato e di poco gusto. Utilizzalo per un complemento d’arredo, qualche tessuto o per caratterizzare una parete.green-wall-painting-for-home-office-designArredare nei toni del verde è una delle migliori scelte quando si decide di dare alla propria casa un’atmosfera fresca, estiva e rilassante. Di solito infatti con l’arrivo dell’estate si desidera dare alla propria casa un tocco più leggero,  ma non per forza di cose cambiando mobili e spendendo un patrimonio: il verde infatti è perfetto per le pareti, le tende e i complementi d’arredo, compresi divani e poltrone, quindi potete anche rinnovare la vostra casa puntando sul rinnovamento di questi elementi; mentre chi sta arredando la propria casa per la prima volta o ha a disposizione un buon budget, può anche sbizzarrirsi ad acquistare dei mobili in verde, magari dal mood contemporaneo, laccati e super moderni.6b56f0d6f0232cd31af6097f0d0464ebChi decide di arredare casa con il verde non farà affatto fatica a inserirlo nelle varie stanze di casa. Il suo potere calmante e rilassante lo rende ideale anche per la zona notte, magari declinato nelle sfumature più chiare. Il verde menta e il verde acqua sono delicati e raffinati, perfetti per arredare la camera da letto: abbinali a mobili in legno chiaro dalle linee essenziali e minimal, biancheria da letto in cotone e lino con motivi botanici e quadri.

set-letto-verde-bellora
Set letto verde Bellora. Lenzuola e federe verdi tra i tessuti per arredamento primavera estate 2016

1Il bagno arredato con il verde sa di natura, di relax e di benessere. Il nostro consiglio è quello di abbinarlo a mobili chiari, a piante verdi, che troveranno nella zona umida del bagno il loro habitat ideale. Sarà un vero piacere trascorrere del tempo in questa stanza, comodamente sdraiati nella vasca da bagno!

 

cucine-mamme-a-spillo-maisons-du-monde
Ecco una cucina in stile rustico dal mood vagamente romantico, in tinta neutra. Uniche note di colore: il verde delle seggiole e di qualche accessorio.
1. Dinosauro Dino di Studio Eero Aarnio 2. Tavolino Toy di Slide 3. Appendiabiti Globo di Magis 4. Libreria Booky di Slide 5. Libreria Meta di Twentyfirst 6. Poltrona Bamp di Sitting Bull
1. Dinosauro Dino di Studio Eero Aarnio
2. Tavolino Toy di Slide
3. Appendiabiti Globo di Magis
4. Libreria Booky di Slide
5. Libreria Meta di Twentyfirst
6. Poltrona Bamp di Sitting Bull

La cameretta: luogo prediletto di ogni bambino

Per i bambini, la cameretta è il luogo dove daranno sfogo a tutta la loro creatività, dove si sentiranno liberi di inventare i giochi più strani.

La cameretta sarà luogo prediletto di ogni bambino e in quanto tale dovrà presentare un tipo di arredamento che si sposi perfettamente con il suo entusiasmo e voglia di divertirsi. Sarà la sua dimensione, il suo mondo, la sua stanza dei giochi, il posto tranquillo dove studiare e fare i compiti e il luogo dove addormentarsi a fine giornata, sentendosi protetto e al sicuro.

L’elefante-giocattolo di VITRA, progettato dagli americani Charles e Ray Eames nel 1945 ha più di 50 anni, ma continua a essere adorato da grandi e piccini. La silhouette è lineare con grandi orecchie, la proboscide e il dorso da cavalcare: pensato per in e outdoor, questo animale “amico” con i suoi cinque colori sorbetto (bianco, grigio ghiaccio, rosso , rosa e lime) è un pezzo davvero speciale che piacerà ai bimbi, e rimarrà in casa anche quando crescono, come oggetto da collezione.

È opportuno scegliere l’arredamento delle camerette in base alle attività che andranno svolte, perché tutto ciò che un bambino vorrà fare nell’arco della giornata tra le mura di casa, lo farà all’interno della sua stanza. Meglio dunque optare per un arredo resistente a graffi e uso di colori o colla, facile da pulire, funzionale e il meno delicato possibile.

Dino wallpaper, con grafiche anche elaborate, popolate da dinosauri e elicotteri alati, da spostare, volendo, dove si vuole. Basta scegliere, come per gli altri wallpaper, la versione magnetica…

È risaputo che i bambini difficilmente faranno attenzione a non sporcare e non è raro che, giocando, possano inavvertitamente ammaccare il legno o colorare il ripiano della scrivania. Per loro, inoltre, poco importa se quel tipo di mobile è un elemento di design oppure no. Ciò che importa è che sia pratico.

la cameretta
Ditemi se lo stile jungle non sta bene anche nella cameretta dei bambini!

È consigliabile utilizzare al meglio lo spazio disponibile e collocare se possibile,  i mobili lungo le pareti, in modo da lasciare al centro della stanza uno spazio ampio dove il bambino potrà giocare tranquillamente.

La luce naturale è fondamentale, sia per lo studio che per il gioco quindi è importante collocare la scrivania in modo tale che possa godere a pieno della luce del sole. la camerettaLa scelta dei colori delle pareti dovrà essere effettuata con cura; dovranno quindi essere vivaci, ma non aggressivi, con una preferenza per le tinte pastello al posto di colori accesi.

Se invece si opterà per pareti bianche per dare più luminosità alla stanza, la colorazione della cameretta potrà essere affidata anche ai mobili stessi e ai complementi. Assicurati quindi di creare i giusti accostamenti, magari mischiando toni freddi e caldi, creando un contrasto che donerà alla stanza vivacità e brillantezza.

la cameretta
Pareti lavagna per bambini, le più belle per trasformare la cameretta, e non solo, in un autentico laboratorio creativo. Sono di tendenza, piacciono a grandi e piccini, si inseriscono a meraviglia in qualunque stanza e soprattutto, ci permettono di dare libero sfogo al genio creativo. Se in cucina si rivelano utili per prendere appunti culinari, in cameretta esprimono il meglio di se stesse, trasformandosi in tavolozze ad alto tasso di fantasia. E ogni giorno si vestono di fresche novità, cambiando look a seconda della luna creativa.

Tende estate 2016: una ventata di novità.

Le tende rappresentano un complemento di grande importanza per tutta la casa. Contribuiscono a esaltare lo stile scelto, a valorizzare gli elementi di arredo e aggiungere un tocco personale ad ogni ambiente.

Tende estate 2016:

L’arredamento della casa deve essere periodicamente rinnovato, con meno frequenza del guardaroba chiaramente, ma portare una ventata di novità all’interno della propria abitazione rinnovando le tende, la rende ancora più accogliente.

E proprio con i nuovi tessuti per arredamento primavera estate 2016 è possibile rendere la propria dimora più unica ed esclusiva.

I modelli classici di tende, gli evergreen sono affiancati da quelli che rispondono alle tendenze del momento; il 2016 vede protagoniste le tende di lino e  cotone che si abbinano perfettamente al design naturale dell’arredamento. Perché l’arredamento di quest’anno è così: discreto, accogliente, basato sul ritorno in grande stile del legno e su carismatiche contaminazioni materiche. 5ac69382f78b803ab43dd77115eeb3dcTessuti naturali e colori tenui, ma non solo.

A volte, infatti, c’è solamente bisogno di un semplice tocco di colore, di qualcosa di unico e inaspettato, per cambiare l’aspetto di una stanza. Le nuance più amate e apprezzate per la primavera-estate sono senza dubbio quelle pastello. Tra le preferite del momento c’è il rosa, l’azzurro ma anche il verde prato.tende estate 2016Mettiamo da parte i colori dei tessuti per l’arredamento primavera/estate 2016 per fare spazio a quelle che sono le fantasie più glamour del momento. Tra queste c’è senza ombra di dubbio quella floreale, ripetuta all over su lenzuola e tende, ma anche teli da bagno e tovaglie da cucina. tende estate 2016La natura è predominante anche per quanto riguarda le fantasie come abbiamo già visto anche nello stile Jungle: in cima alle preferenze troviamo fiori (più o meno stilizzati) ma anche animali (farfalle in primis). Sul fronte opposto i disegni geometrici, che però non sono mai eccessivi e non pretendono di catalizzare l’attenzione. tende estate 2016Per ulteriori consigli su come scegliere le tende della vostra casa per la nuova stagione, potete consultare Dalani Magazine ( https://www.dalani.it/magazine/interior-ideas/scegliere-le-tende-per-lestate-idee/ ); troverete tantissime idee e pratici acquisti.

 Tende Mania Scegli la tua! Cambiare il volto di una stanza con una tenda. Estetica e grande funzionalità in diversi modelli. Tende da accostare a lato della finestra, oppure da arrotolare sopra di essa con grande semplicità. Tende da sole e tende living, eleganti e discrete.
Tende estate 2016: cambiare il volto di una stanza con una tenda. Estetica e grande funzionalità in diversi modelli. Tende da accostare a lato della finestra, oppure da arrotolare sopra di essa con grande semplicità. Tende da sole e tende living, eleganti e discrete. DALANI

Porte e finestre: riuso creativo.

Spesso in ristrutturazioni o adeguamenti è necessario sostituire porte e finestre con serramenti nuovi, energeticamente più performanti. È un peccato però buttarli in discarica! porte finestre

Una vecchia e solida porta, magari intarsiata o di legno pregiato, può diventare un’originale testiera per il letto, come nella foto qui sopra. Ma l’utilizzo di porte e finestre di recupero nell’interior design non si ferma qui, con un po’ di carteggiatura e verniciatura si possono ottenere tavoli, appendiabiti per l’ingresso, portafoto, lavagne, pannelli decorativi… in molti casi il riuso è sicuramente shabby chic.274891987c61d44d42d72d3d9ddfabe9Il riciclo creativo non dev’essere necessariamente legato ad ambienti vintage; una porta vecchia come testiera può stare bene anche in altri stili come, ad esempio, l’industrial più maschile, perché non dipende solo dal legno della porta, ma anche dal colore e dal resto della camera.case-e-interni-recuperare-vecchie-po[10]

Le porte levigate ci tornano molto utili per trasformarle in scrivania o diventare un tavolo per la cucina, per la sala da pranzo o addirittura per la terrazza.case e interni-recuperare vecchie porte-idee (8)_thumb[1]Tutti quelli che cercano l’opzione più facile e rapida, dovranno soltanto dipingerla e collocarla su due cavalletti. Gli altri che amano di più il bricolage e personalizzare le cose, possono costruire una struttura su misura.

Questa scrivania fatta con due porte, si apre e permette di riporre degli oggetti.
Questa scrivania fatta con due porte, si apre e permette di riporre degli oggetti.
Ovviamente, per dargli quel tocco rustico vintage che tanto ci piace, è meglio avere porte di legno non completamente levigate e che si possano dipingere, decapare, o invecchiare per dargli un po' più di incanto.
Ovviamente, per dargli quel tocco rustico vintage che tanto ci piace, è meglio avere porte di legno non completamente levigate e che si possano dipingere, decapare, o invecchiare per dargli un po’ più di incanto.

Dall’unione di più porte o grandi persiane, potrete dare vita a un divisorio a soffietto, grazie a delle cerniere, che permettano di richiuderlo su se stesso e di posizionarlo a piacere per separare gli spazi della casa. porte e finestreInvece di buttare via vecchie porte e finestre, cerchiamo come poterle ri-utilizzare per arredare la casa in modo creativo, regalando loro una nuova vita, una nuova funzione. Lasciamo spazio alla fantasia dunque e non poniamoci limiti!

Geometrie per ogni superficie.

Uno dei trend del 2016 sono le geometrie; applicate su pareti, pavimenti, soffitti e tessuti.geometria

Gli ambiti di applicazione sono davvero infiniti, dalla moda all’arte, ognuno può trovare piacevoli motivi geometrici nel settore che più lo attrae.
Nell’ambito dell’interior design sono diverse le superfici che si prestano a supporto della grafica: pavimenti, pareti o elementi di arredo, le possibilità di scelta sono molteplici.
L’effetto decorativo può essere affidato al parquet, dove la posa effettuata alternando due colori crea piacevoli geometrie, oppure alle piastrelle del pavimento o a quelle di rivestimento delle pareti.geometrie

Quando si vuole dare personalità a una stanza non c’è niente di meglio delle geometrie.

Piastrelle e tessili con stampe dalle forme interessanti e colori intensi trasformano in un attimo qualsiasi ambiente, preferibilmente su sfondo bianco per risaltare.

Il bello di questa tendenza è che può essere incorporata in qualsiasi tipo di progettazione e di arredo, dall’ultra-moderno al vintage.

geometria
Guardate ad esempio come il disegno in bianco e nero riesca a far risaltare l’eleganza di tutta la stanza nel susseguirsi di triangoli di varie dimensioni!
geometrie
Nella progettazione d’interni, l’inserimento di elementi geometrici può dare risultati di grande impatto sugli ambienti. La carta da parati applicata sulla parete della testata del letto caratterizza fortemente la stanza.

Con poche e semplici mosse potremo regalare un fascino tutto nuovo anche agli ambienti più anonimi. Potremo puntare per esempio su nuove tende allegre e colorate, oppure su tanti grandi cuscini caldi e morbidi, o ancora, su vivaci teli dalle tonalità sgargianti per divani e poltrone…

geometrie
Via libera quindi a tende e tendoni decorati con allegri quadrati multicolor, a cui potremmo accostare poltroncine e divani tono su tono, per realizzare un soggiorno in perfetto stile vintage.
geometrie
Nel nuovo catalogo 2016 di Maisons du monde, compariranno combinazioni di materiali, elementi in stile origami, motivi geometrici e i colori pastello: una ventata di novità che richiama in pieno lo stile nordico!