Home Staging, per mettere in evidenza i punti di forza.

Mettiamo che tu debba vendere un appartamento. Un intervento di home staging ti aiuterà a farlo sembrare più grande e luminoso. Così riuscirai a venderlo prima e senza dover negoziare sul prezzo.

L’home staging è una tecnica immobiliare ormai ampiamente diffusa negli USA e nei Paesi anglosassoni, ma da qualche anno sta prendendo piede anche in Italia. Sono ancora poche le agenzie specializzate in home staging, ma i trend di mercato suggeriscono un aumento nel prossimo futuro.

Quante volte ti è capitato di andare a visitare appartamenti o case, in  vendita o in affitto, e non riuscire a mettere a fuoco bene gli spazi, la capacità delle stanze di ospitare determinati elementi di arredo?

In effetti, per quanto possa essere utile avere un ambiente sgombro per apprezzare le finiture e la luminosità, è anche vero che noi in quella casa dobbiamo viverci, e per viverci abbiamo bisogno di mobili, complementi, accessori.

Chi può aiutarti a farlo? L’home stager, un professionista che unisce competenze di interior design e marketing immobiliare.

Quindi, un bravo home stager:
studia il mercato immobiliare e il target di riferimento (le sue esigenze, le sue necessità, i suoi gusti)
• tiene conto della zona in cui si trova l’immobile e del suo valore
limita il tempo in cui l’immobile non è sul mercato, per iniziare la vendita il prima possibile
rispetta il budget, che dev’essere in linea con il valore dell’intera operazione immobiliare.

Allestire l’immobile per i potenziali acquirenti serve ad aiutarli a farli “sentire a casa”. A vedere i pregi e a capire come minimizzare gli eventuali difetti. Se un immobile è poco luminoso, per esempio, l’home stager sceglierà i colori più adatti per pareti e arredi e studierà la giusta illuminazione.

I clienti comprano casa sull’onda dell’emozione, e l’home staging serve proprio a questo. A far provare emozioni positive ai possibili acquirenti, che quindi comprano prima e senza tirare sul prezzo.