2018 Nuove tendenze

Per il 2018 le nuove tendenze di arredo sono centrate su un ritorno ai materiali nobili come rame e marmo, senza dimenticare l’attenzione all’ambiente e quindi impiegando materiali riciclabili o eco-friendly.

Il 2018 sarà un’esplosione di passato: le tendenze che avranno la meglio in fatto d’interior design privilegeranno il gusto per l’arredamento retrò e vintage.

Il recupero di elementi del passato, oggetti antichi inseriti in un contesto moderno, sarà il trend che vi guiderà nel nuovo anno. Un mix tra stile industriale ed elementi vintage o dal sapore retrò. Questa nuova tendenza per l’arredamento vedrà protagonisti materiali used e arredi vissuti che richiamano ambienti recuperati e dall’atmosfera affascinante.

Fra i colori sarà l’affermazione dell’ultra violet mentre ci sarà un esplosione del verde, anche in ottica ecologia mentre una variante interessante sarà il rosso, in particolare per le imbottiture di sedie e poltrone.Aggiungere un tocco d’oro oppure ottone anticato o rame, soprattutto nelle zone più in vista della casa, prima fra tutte il salotto, donerà all’ambiente un aspetto sofisticato e in linea con le più attuali tendenze d’arredo per il 2018.

L’effetto ramato di questo sgabello SEAN di Maisons du monde in metallo si accorderà perfettamente a un arredamento in stile industriale.

Torna quindi alla ribalta il rame, materiale prezioso che conferisce un tocco di unicità alle abitazioni, creando un effetto di eleganza senza tempo, portando l’attenzione su quei dettagli che fanno la differenza in una casa.

Questo metallo è perfetto per i miscelatori di una stanza da bagno caratterizzata da materiali scuri o naturali, in cui la luce li metterà in risalto. Si può impiegare anche per maniglie e zoccolature, tutti elementi che vogliamo evidenziare, anziché farli “scomparire” con finiture usuali.

Altro impiego ad effetto altamente scenografico, è quello di creare cornici a parete intera per camini, oppure creare nicchie su pareti scure, da rivestire completamente e illuminare con faretti led. Entrambe le soluzioni portano lo sguardo a focalizzarsi su questi elementi decorativi che, catturando la luce, definiscono lo spazio.

Il marmo è un materiale che ha una lunga storia nell’arredamento. Dopo anni di silenzio è tornato alla ribalta con una nuova verve: la sua versione “classica” di Carrara seduce nuovamente i designer con le sue venature e risulta impiegato in tantissimi elementi.È però nel piano cucina e nel piano d’appoggio per il lavabo dei bagni che questo materiale dà il meglio di sé: è vero che in questi ambienti il suo uso è quasi inflazionato, ma la modalità cambia radicalmente. La finitura del marmo a cui siamo abituati è quella lucida, mentre la nuova proposta per il 2018 vede questa pietra in versione opaca. L’effetto è quindi totalmente diverso da quello solito classicheggiante: si ha sempre la percezione della preziosità e della ricercatezza abbinate però a un gusto moderno, che si riflette anche negli abbinamenti.Si creano così ambienti dalle linee pulite dove il marmo si sposa con elementi naturali come il legno; in questi casi è poi abbinato ad arredi, ma anche piccoli elementi, in rame: i due trend sono complementari, perché alla freddezza del marmo corrisponde perfettamente il calore sprigionato dal rame, creando ambienti raffinati ed eleganti.

Precedente Scegliete le vibranti sfumature dell’ Ultra Violet! Successivo Verde. Avete mai pensato a questo colore per le pareti di casa?