In Salute

Rimedi contro la cellulite: affronta subito il problema

rimedi cellulite
  1. Home
  2. /
  3. Salute
  4. /
  5. Rimedi contro la cellulite: affronta subito il problema

Cellulite su cosce e glutei: quante donne soffrono di questo inestetismo? I rimedi contro la cellulite sono parecchi ma non tutti funzionano allo stesso modo, perché le cause della cellulite sono molte e comunque il nostro corpo reagisce in maniera diversa ai trattamenti.

Come togliere la cellulite può essere dunque una sfida che, per essere vinta, richiede tempo e consapevolezza di dover provare diverse strade: dalla dieta alle abitudini quotidiane, dalle tisane depuranti a pantaloni e calze snellenti per le gambe, dovrete utilizzare più rimedi contro la cellulite. Grazie a questo articolo, potrai farti un’idea di quali siano i rimedi contro la cellulite efficaci davvero e come iniziare il tuo percorso per sconfiggerla definitivamente!

Cosa è la cellulite, cause principali

La cellulite è una patologia che colpisce la maggioranza della popolazione femminile e si presenta con un tipico effetto chiamato a buccia di arancia. Non è legata, come erroneamente si pensa, solo ai chili di troppo ma è un problema ben più specifico e complesso. Nell’80% dei casi che affliggono le donne, la cellulite è dovuta infatti a fattori ormonali, di postura, di stile vita e di cattiva circolazione.

Gli ormoni femminili permettono al grasso di localizzarsi in punti specifici del corpo come i fianchi e i glutei, ma influiscono anche stili di vita non corretti, come il fumo, la vita sedentaria e purtroppo anche il fattore genetico. Anche vestirsi con pantaloni troppo aderenti ed indossare per tanto tempo scarpe con tacchi alti favorisce l’insorgenza di questo inestetismo.

La cellulite si può suddividere in tre stadi evolutivi. Il problema comincia ad emergere con la cosiddetta fase edematosa, durante la quale i liquidi ristagnano nei tessuti. I sintomi classici di questo stadio sono un fastidioso senso di gonfiore e una evidente pesantezza alle gambe.

Secondo stadio, la fase fibrosa: la cellulite è ormai evidente e la pelle assume il famoso aspetto a buccia d’arancia con evidente gonfiore.

Il terzo stadio o fase sclerotica rende sempre più visibili i noduli che diventano dolorosi al tatto e la pelle ha un aspetto “ a materasso”.

Rimedi contro la cellulite

La cellulite va affrontata subito perché se si cura sin dai suoi inizi i risultati saranno ottimali, mentre trattare una cellulite al terzo o al quarto stadio è più difficile e richiede interventi medici specifici. Per iniziare è necessario seguire una dieta anticellulite varia ed equilibrata, ricca di frutta e verdura e soprattutto bere molta acqua, indispensabile per eliminare i liquidi in eccesso e combattere la ritenzione idrica. Attenzione però, bisognerebbe bere l’acqua lontano dai pasti principali, in quanto si vanno ad “allungare” i succhi gastrici nello stomaco, limitandone la loro azione digestiva. Molto utili ed efficaci le tisane anticellulite drenanti e depuranti, per combattere la ritenzione idrica.

Bisogna cercare di limitare gli eccessi calorici, il sodio contenuto in moltissimi alimenti, soprattutto insaccati e formaggi stagionati, a favore di pietanze leggere, fresche e condite con olio extra vergine d’oliva. Per ridurre il sale sugli alimenti ma non rinunciare al gusto, si può ricorrere ad erbe aromatiche o spezie tipiche della cucina mediterranea oppure etniche come il curry. Tra gli alimenti che aiutano a depurare il nostro organismo, a drenare e ridurre i gonfiori ci sono i grassi omega 3 contenuti nel pesce e nella frutta secca. Le fibre sono un vero toccasana perché danno senso di sazietà ed aiutano al buon funzionamento dell’intestino che aiuta il corpo a non accumulare scorie e grassi.

Molto importante il movimento, in particolare la corsa e la bici ma, in generale, bisogna dedicare ogni giorno almeno 30 minuti all’allenamento, basta anche una camminata a passo veloce.

Per combattere la cellulite però, dieta e movimento non bastano: con le giuste abitudini alimentari la combattete da dentro, ma va attaccata anche “dall’esterno”: in tal senso possono essere molto utili pantaloncini, leggings e calze snellenti per le gambe, che grazie ai loro particolari tessuti massaggiano continuamente cosce e glutei migliorando la microcircolazione. Puoi indossare pantaloncini e leggings snellenti in casa, usarli mentre fai sport o vai a passeggiare, metterli sotto i pantaloni quando esci, indossare le calze snellenti come fossero normali collant: contrasterai la cellulite e la ritenzione senza sforzo, se non quello di vestirsi! Tutti i dettagli su come funzionano questi prodotti nell’articolo Leggings e collant snellenti per gambe e glutei.

Non sono da dimenticare i massaggi e l’uso di prodotti specifici che sono in grado di agire sulla cellulite. A questo scopo esistono diversi tipi di massaggi anticellulite, alcuni si possono eseguire da sé mentre per altri bisogna rivolgersi a dei professionisti.

Per un efficace massaggio drenante e tonificante puoi provare la coppetta anticellulite, uno strumento di facilissimo utilizzo e che sta spopolando proprio per i risultati che consente di ottenere. Di certo avrai visto foto e video di vari sportivi con delle piccole “tazze di vetro” su schiena, spalle, gambe: si tratta di una particolare tecnica per recuperare dagli infortuni detta “coppettazione”, praticata da fisioterapisti e massaggiatori. Ebbene, da questa tecnica è derivata appunto la coppetta anticellulite in silicone, che può essere usata senza problemi in casa per dei massaggi su gambe, glutei, pancia, in grado di migliorare tantissimo la circolazione e la tonicità della pelle. Tutti i dettagli su questo rimedio molto utile nell’articolo Coppetta anticellulite per massaggio drenante e tonificante.

I rimedi più innovativi sono l’ozonoterapia e il laser che aiuta la circolazione e l’assorbimento dei trattamenti applicati sulla pelle.

In commercio troviamo tanti preparati per il trattamento della cellulite che se usati con costanza riducono la presenza del problema e la pelle risulta più tonica e meno flaccida. Queste creme si applicano con massaggi delicati e lenti che vanno dal basso verso l’alto.