Dopo una serie di lutti ho paura di perdere le persone che amo

Buonasera, mi chiamo Castiel, le scrivo perché sono disperato. Ho perso quattro anni fa mio padre, l’anno dopo mio zio e due anni fa ho perso mia madre.

Sono stati anni difficili per me, e adesso vivo con la costante paura di perdere qualcun altro, come la mia ragazza. Mi chiedo che vita sia questa, avvolto dalla paura e da una rabbia repressa che mi mangia lentamente; parlo spesso da solo anche perché mi trovo fuori posto qui dove sono, vorrei vivere altrove ma non so come fare, mi sembra che la mia vita sia alla deriva o che un qualche dio si diverta a farmi soffrire. Sfogarmi non serve più, ho bisogno di una soluzione, non voglio vivere con questa paura di perdere le persone, di morire,questa rabbia che mi fa sentire un animale… Mi sento in trappola. Come posso uscire? La ringrazio per il suo tempo

Per fare la tua domanda manda una mail a girlpower@banzaimedia.it

La perdita di persone care comporta inevitabilmente un vuoto nella propria vita, e se a questa ne segue un’altra e poi un’altra ancora il lutto è più difficoltoso. È così che sorge la paura di rivivere quei momenti e di doversi distaccare nuovamente da chi si ama. L’angoscia blocca e pertanto è difficile
prendere decisioni importanti come quelle di spostarsi. Ma la rabbia che si prova è significativa ossia fa comprendere quanto si ha ancora da esprimere e tirar fuori. È utile, in queste situazioni, affidarsi ad un esperto per poter esprimere le proprie emozioni e ad elaborare un lutto in maniera adeguata.

Precedente Quando la rimozione diventa una difesa? Successivo Era il ragazzo sbagliato ma mi manca: come recuperare?