Non provo più nessuna emozione

Salve, è da un po’ di tempo che sento di non provare più alcuna emozione…né quelle negative, né quelle positive. Non c’è nulla che mi emoziona, mentre prima tutto mi emozionava, anche prendere un caffè davanti alla vista del tramonto, oppure, al contrario, salire su una giostra “pericolosa” alla festa di paese.

Nel 2015 c’è stato un evento per me traumatico: sono stata lasciata dall’allora mio ragazzo storico, da un giorno all’altro. Io non me lo sarei mai aspettato. Dopo un paio di giorni scopro che già esce con un’altra ragazza, con la quale mi tradiva da mesi. In quel momento il mio cervello ha deciso di non provare più emozioni. Attualmente sono fidanzata da due anni e nel 2017 ho cominciato a soffrire di una forte ansia, che mi ha indotta a rivolgermi ad uno specialista (grazie a cui ho imparato a gestirla, anche se sento che comunque dei problemi persistono). Ho più volte allontanato il mio attuale ragazzo, perché ad un certo punto non sentivo più emozioni (nei nostri primi 3 mesi di fidanzamento invece ne ho sentite tante e molto forti).

Poi ho avuto, nello stesso anno, oltre a depressione e ansia, anche una gravidanza che però si è interrotta dopo appena due mesi. Anche quando l’ho scoperto e quando l’abbiamo detto ai miei genitori, non ho provato nulla…né paura, né ansia, né gioia. Nulla.
Vorrei uscire da questa situazione, non sono mai stata così, e mi manca la “me” di prima che amava, era felice, aveva paura.

Per fare la tua domanda manda una mail a girlpower@banzaimedia.it

Gentilissima, molto spesso il trauma dell’abbandono genera depressione e ansia. È un lutto vero e proprio che se non elaborato in maniera adeguata persiste e si manifesta in tutte le aree della vita, non solo quella relazionale..

Oltre a gestire l’ansia lo specialista potrebbe aiutarla anche a lavorare sul vissuto dell’abbandono e sulla perdita che hanno generato in lei lo stato d’animo attuale. Infatti, l’esperienza di per sé può essere particolarmente significativa ma, allo stesso tempo, richiamare un vissuto del passato che ha necessità di venir fuori e di mentalizzarlo. Un cordiale saluto

Precedente Sono terrorizzata dal sesso Successivo Lui mi ha lasciata e non me ne faccio una ragione