Sono depresso dopo essere stato lasciato

Buongiorno, durante una situazione di estrema disperazione ho cominciato a vagare nel web trovando un vostro articolo e il vostro invito eventualmente a scrivervi.


Chiaramente sono stato lasciato dalla mia compagna e ora sono caduto in uno stato di depressione, cerco di raccontare cosa è successo e comprendere se c’è possibilità di recuperare oppure devo trovare le forze e cambiare strada.
Con la mia ex moglie siamo separati ormai ma nonostante non avessimo più rapporti da 2 anni vivevamo da separati in casa, nel giugno del 2017 incontro una ragazza e dopo circa 20 GG. di SMS cominciamo ad uscire e la nostra relazione va avanti bene, ogni tanto qualche discussione che ci sta ma tutto sommato va bene. Quando comprendo di essere innamorato di questa persona gli svelò un segreto ossia che il figlio che ho con la mia ex moglie non è mio figlio biologico ma è un figlio che io ho voluto riconoscere pur non essendo il suo vero padre e questo ha un po’ turbato la mia compagna e da quel momento ha cominciato a pretendere da me maggiori attenzioni a me e meno a mio figlio di 13 anni perché a suo dire io a loro ho già dato troppo. In questo periodo la mia ex moglie ha avuto modo di entrare in contatto sui social con la mia compagna insultandola e di contro ricevendo lo stesso trattamento sfogando su di me questa situazione. Ora la situazione è fuori controllo, circa 20 giorni fa mentre passavo il sabato pomeriggio con mio figlio lei mi ha scritto con rabbia che la nostra storia era finita e il giorno dopo visto che eravamo invitati ad un matrimonio, di andarci da solo che lei non sarebbe più esistita per me, e così è stato.
Dieci giorni fa mi dice di andare a riprendere le mie cose rimaste a casa sua e così ho fatto, mentre ero da lei le ho chiesto indietro l’anello di fidanzamento perché avrei voluto far incidere i nostri nomi e lei piangendo non me lo voleva dare anche se io le ho spiegato il motivo per il quale lo volevo  indietro, intanto mi racconta che dalla rabbia aveva accettato alcune richieste di amicizia in Facebook e di aver conosciuto un ragazzo col quale ci è uscita ma non è successo nulla perché non era  interessante, in quel momento ci abbracciamo, ci baciamo e facciamo l’amore come non mai e mentre lo facciamo mi sussurra che gli piaccio troppo, vado via da lei dicendo che la penso e ci spero.
La mattina seguente mi scrive che non è stata del tutto sincera con me e che con quel ragazzo c’era stato anche un bacio, ciò mi ha distrutto psicologicamente e gli ho detto ciò che pensavo di lei e che io non meritavo tutto ciò, discutiamo al telefono e io da lì in avanti soffro come un cane e mi prometto di dimenticarla. Il giorno successivo chiedo alla sua migliore amica l’amicizia in fb e subito arriva la sua telefonata di rabbia dicendomi che gli faccio schifo senza sapere il motivo per il quale l’ho contattata.Ovvio 4 giorni fa mi manda un SMS per chiedermi di un decoder ma subito mi chiama al telefono per pormi la stessa domanda, io rispondo in maniera risoluta e chiudo il tutto, il giorno successivo mi scrive che voleva condividere con me una novità del cagnolino che le ho regalato ma decido di non rispinderle e lei dopo un po’ mi scrive di scusarsi e di dimenticare ciò che aveva scritto ma era in un momento felice e mi ha pensato. Il giorno dopo io gli rispondo ma elimino il messaggio e lei vedendo il messaggio eliminato mi invia due punti interrogativi, io le rispondo che ho sbagliato e lei mi dice che ho inviato a lei un SMS che non era per lei, io gli rispondo che era forse per abitudine, mi
scrive qualcosa e la cancella senza che io potessi leggerla dopo ciò blocca tutte le possibilità di contatto con me.
Ora io come può vedere da ciò che ho scritto (e me ne scuso) sto dimostrando di essere disperato e sinceramente lo sono, tuttavia mi piacerebbe avere delle risposte ad alcuni quesiti e capire come uscirne.
1) perché nonostante tutto lei ha deciso di chiudere il nostro rapporto che comunque
sembrava bellissimo?
2) l’uomo che frequenta attualmente l’ha conosciuto così come mi ha raccontato
oppureesisteva già?
3) posso sperare che lei comprenda e torni sui suoi passi, ossia torna con me?
4) perché questi giochi di blocco e sblocco taglio di contatti, e per quale motivo mi ha detto
che esce con un altro che è anche vero?
Come posso uscire da questa crisi??? Se potete aiutarmi ve ne sarei grato. Dimenticavo io ho 43 anni e lei ne ha 38 inoltre anche lei esce da un matrimonio finito in malo modo e ha una figlia di 9 anni gelosissima di me. Grazie comunque per il tempo che vorrete dedicarmi.

Per fare la tua domanda manda una mail a girlpower@banzaimedia.it

 

Ricostruire una famiglia non è sempre facile poiché ci si scontra con situazioni preesistenti alla nuova conoscenza. Nonostante tutte le domande che possano insorgere durante le discussioni e alle quali sembra non ci siano immediatamente risposte, bisognerebbe chiedersi come mai una donna già madre manifesti questa forte resistenza al legame di un padre (che sia biologico o adottivo) col proprio figlio arrivando addirittura a porre degli out out..
Ed inoltre, come mai permette a queste due signore di interagire su un social network sulla sua vita privata non preservando la Sua privacy? I legami esclusivi non sono mai sani considerando che da adulti ognuno ha necessariamente una storia pregressa. È quindi forse il caso di valutare l’immaturità
di una donna che ha difficoltà a portare avanti una relazione in maniera adulta.

Precedente Rivivo ogni giorno la morte di mia madre Successivo Una relazione virtuale in cui mi sento usata