Era il ragazzo sbagliato ma mi manca: come recuperare?

Buongiorno,Mi chiamo Serena ho 31 anni e da 3mesi la.mia relazione è finita dopo 7mesi di durata,mi rendo conto che sia un breve brevissimotempo,che non dà modo nemmeno di conoscere realmente una persona, però ne sono  innamorata.


Mi ha lasciata perché mi sono comportata in modo assillante ed oppressivo, imponendogli Delle mie scelte e decisioni (senza rendermene conto)e lui mi ha lasciata dicendo appunto che tra il.mio.comportamento, e il.periodo lavorativo stressante che stava passando non si sentiva più innamorato.
Lui non ho ben capito che tipo di personalità sia,ha dei grandi,grossi problemi. Ha vissuto da piccolo l’abbandono del padre che a 6anni ha abbandonato la famiglia,lo vedeva ogni tanto la domenica e passavano la giornata al bar,il padre era ed è un alcolizzato. Lui a 14anni ha iniziato a frequentare brutte compagnie, e da lì in poi ha iniziato a bere, e drogarsi (cocaina principalmente,ed occasionalmente anche LSD,mdma) negli ultimi anni ha diminuito il consumo di cocaina a un paio di

volte al mese,ma comunque l’alcool è presente in lui ogni giorno,e un paio di volte a settimana si ubriaca. So che è la persona più sbagliata del mondo,e che avrebbe bisogno di aiuto,ma a lui va bene così,ha dei momenti in cui si sente un fallito,la famiglia lo ha sempre definito la pecora nera proprio per le innumerevoli bravate compiute,altre volte è arrogante e presuntuoso,orgoglioso e se non accetti ciò che dice e quello.che è,allora non accetti lui,e non ami lui ma l’idea di lui.
In questi mesi ho davvero cercato di capire dove avessi sbagliato,e ho realizzato che nessuno vorrebbe che gli si sbattessero in faccia le peggiori cose fatte,le.brutte abitudini e gli sbagli  commessi,cosa che ho fatto,passando da maestrina di vita se vogliamo,ma io l’ho fatto perché volevo capisse che io vedo in lui tante cose belle e non solo ,ma vedo anche le cose brutte che comunque lo
rappresentano,e nel bene e. nel male lui è quel che è “grazie”a tutto quello che è la sua vita
Da quando mi ha lasciata non mi ha più cercata,io gli ho scritto una volta dopo 10gg per dirgli che mi prendevo le mie colpe,ma non potevo credere che non mi amasse più e che tutte le.cose dette fossero solo finzione,come in tanti casi ho supplicato, sbagliando,lui non ha risposto.
Dopo circa altri 15gg gli ho scritto ancora dicendogli che avevo accettato le cose e che stavo andando cmq avanti con la.mia vita ma che avrebbe cmq dovuto restituirmi i soldi che gli avevo prestato,anche se lui non li voleva(imponendogli io di accettarli a sua insaputa)ma non ha risposto nemmeno a questa. 10gg fa gli scrivo su WhatsApp per sapere come stesse e quando avrebbe avuto modo di restituire i soldi,e qui risposte che non stava benissimo ma che mi avrebbe portato i soldi il 20di febbraio (settimana scorsa)io non gli chiesi come mai mi avesse scritto”non benissimo”mi limitai ad un ok ci aggiorniamo.
Il 19mi scrisse lui per confermarmi che l’indomani sarebbe venuto qui in treno a portarmi i soldi,è così fu,arrivò in ritardo ma c’erano problemi sulla linea,non dipendeva da lui,e infatti si scusò subito appena ci vedemmo,passammo30minuti insieme ,mentre aspettava l’altro treno per tornare a casa,chiacchierando senza problemi,anzi sorrideva molto,entrambi sorridevamo, notai le pupille dilatate,che ognitanto lo sguardo cadeva sulle mie labbra e che stando seduto di fronte a me ognitanto chinava il.busto in avanti,so che Van prese con le.pinze ,ma dovrebbero essere segnali positivi. Se ne andò senza dirmi ci sentiamo,ci vediamo o altro solo ciao. Dopo circa un’ora mi scrisse un messaggio inutile a mio avviso” stamattina hanno investito uno sui binari…ecco il motivo dei ritardi” Senza senso….
Non ha senso a mio avviso…te ne sei andato senza dire nulla se non un ciao,a mia interpretazione era finita lì,quel messaggio non lo avrei mai mandato ad una persona che non avrei mai voluto rivedere o cmq alla quale non dovevo nessuna spiegazione o giustificazione…
Comunque ormai è quasi una settimana,e lui non mi ha cercata e nemmeno io,ma vorrei sapere se è possibile fargli capire che sono cambiata e che sto lavorando su quelli che erano i miei atteggiamenti,le.mie insicurezze e paranoie di prima,ma come fare?Potrebbe esserci ancora dell’interesse da parte sua?

Per fare la tua domanda manda una mail a girlpower@banzaimedia.it

Spesso ci si affeziona e ci si innamora in maniera inaspettata e col passare del tempo ci si accorge che la persona che si ha di fronte ha dei pregi ma anche dei lati nascosti che non erano emersi fino a quel momento.
È proprio in questi frangenti che si sceglie di restare nella relazione accettando l’altro per come è, oppure uscendone.
È quindi vano e faticoso qualsiasi tentativo di poter cambiare l’altro nel suo modo di essere poiché significherebbe desiderare altro da ciò che effettivamente è. Ed allora gli assilli, le oppressioni, le scelte imposte non tengono conto dell’altro ma solo delle proprie esigenze.

Precedente Dopo una serie di lutti ho paura di perdere le persone che amo Successivo Ho perso tutta la mia vitalità: cosa fare?