Mi ha lasciata per colpa di sua madre

Buonasera, avevo una relazione con un ragazzo dolcissimo e adorabile, l’unico problema era la sua famiglia che da sempre mi escludeva, ovvero non è che mi tenessero solo fuori dagli affari familiari (il che alla fine è comprensibile), ma da tutto, come se io fossi un’estranea, nonostante i due anni di relazione con il loro figlio.

Alla fine dopo l’ennesima sfuriata della madre nei miei confronti (pur non avendomi mai voluta conoscere, se non una volta per un fortuito caso visto che ero a casa sua) io non ce la facevo più e ho dato di matto. Alla fine lui mi ha lasciata dicendo che i “miei” problemi con sua madre non gli permettevano di poter restare con me perché era troppo difficile. Io lo amo e continuo ad amarlo a distanza di quasi un anno, perché per me non è una relazione finita, visto il motivo. Lui per carità è un mammone e magari non mi ama più, ma io vorrei riavvicinarmi, nonostante io mi stia tuttora tenendo distaccata. Non so che fare, ma io vorrei solo stare con lui e che lui capisse che sua madre così lo priva di qualcosa di meraviglioso.

Per fare la tua domanda manda una mail a girlpower@banzaimedia.it

A volte i figli sostituiscono i ruoli dei genitori, spesso cioè le mamme confondono una relazione filiale con una alla pari.

Infatti, quando non vi è complicità tra due adulti, sono proprio i figli a sopperire a questi vuoti. Ecco quindi che per i ragazzi diventa difficile strutturare una relazione sana e normale con una donna diversa dalla propria madre o che comunque non piaccia a lei.

Precedente Sono asessuale: meglio rimanere da sola? Successivo Quando un padre rende la vita difficile