La mia fidanzata vuole conoscere altre persone

Ciao, sono un ragazzo di 27 anni e sono fidanzato con questa ragazza da 9 anni… Entrambi facciamo vite abbastanza frenetiche a livello lavorativo e sopratutto di orari… Io lavoro in Ospedale con un contratto libero professionale, con conseguenti orari decisamente poco conciliabili con una minima vita sociale… Lei è assunta come cameriera in un ristorante sito in un centro commerciale…

Come potrà capire ci siamo fidanzati da giovanissimi e non abbiamo avuto in precedenza grandi esperienze se non qualche storiella adolescenziale di poco valore… Una delle rare serate trascorse insieme mi accenna un discorso che sinceramente mi fa anche rimanere male… “Sai ormai è da tanto che stiamo insieme… Io con te sto benissimo perchè non mi fai mancare nulla, sei affettuoso e via così… Però visto dove siamo arrivati, mi viene un pò il dubbio e la paura che questa nostra storia non stia diventando più una questione di abitudine… Io avrei la necessità di conoscere nuove persone per verificare che questa cosa che abbiamo non sia veramente questione di abitudine, ma un sentimento

vero”… Premetto una cosa: lavorando in mezzo alla gente ed essendo una bella ragazza, spesso le vengono fatti apprezzamenti dai clienti che spesso le lasciano anche il numero di cellulare… Io quando ho sentito queste sue parole/discorso, mi sono veramente sentito spiazzato… E’ vero che non trascorriamo tanto tempo insieme per via degli orari veramente inconciliabili a livello lavorativo (io inizio alle 7.30 e fino alle 19.00 di sera non smonto e lei ovviamente attacca a 11.30 fino alle 15.30 e dalle 19.00 alle 23.30)… Però davvero faccio di tutto per non farle mancare niente sia a livello di qualità della vita che del tempo trascorso insieme… Aggiungo un particolare, attualmente viviamo ancora in casa, ognuno con i propri genitori… Un’altra cosa che mi ha riportato durante questo confronto è stato che lei si sente come se vivesse due vite… una al lavoro e una quando è con me… Io in un momento di stizza mi sono permesso di dirle che è normale che si sente un pò divisa tra lavoro e relazione con me… 1) Perchè in quei tipi di lavori se vuoi stare con una persona che vuoi vedere spesso e assiduamente devi per forza trovarla in un ambiente simile al tuo, ovvero nella ristorazione… 2) Lavorando con ragazze più giovani di lei (25 anni lei, ha deciso di non studiare e quindi ha accettato questo lavoro che reputo dignitosissimo, come qualunque altro lavoro!), vive in un ambiente molto frivolo, ancora adolescenziale che probabilmente le ha fatto percepire che alcune esperienze della propria adolescenza/giovinezza le sono mancate…

Lei continua a dirmi che questa cosa del conoscere nuove persone e provare a uscire con altre/i potrebbe servire anche a me per capire se veramente il nostro rapporto è autentico o se è semplice abitudine… Sinceramente, e questo lei lo sa benissimo, io sono ben cosciente del sentimento che provo per lei e che non mi interesserebbe neanche conoscere altre ragazze perchè le paragonerei subito a lei e tutte perderebbero in partenza perchè quando si è innamorati, penso sia abbastanza normale, si tende veramente ad avere occhi, testa e cuore solo per quella persona… Ora io scrivo per chiedere consiglio, ma principalmente, credo per sfogarmi perchè questa situazione mi ha fatto veramente restare male in primis… Secondariamente mi sembra che questa sua richiesta, dopo tutto
questo tempo passato insieme, sia lievemente fuori luogo… Grazie per il vostro tempo… Livio.

Per fare la tua domanda manda una mail a girlpower@banzaimedia.it

Caro Livio, il timore che la sua compagna manifesta è legato sostanzialmente alla vostra relazione.
Potrebbe essere un modo per attirare la sua attenzione, per stimolarla ad essere più attivo e propositivo nei suoi confronti. Potrebbe pertanto cercare delle possibili soluzioni d’incontro ai vostri
orari lavorativi e alla vostra vita frenetica. Se manca qualcosa è bene apportarla alla relazione,
soddisfacendo i bisogni della partner e della coppia, oltre i suoi.

Precedente Entrambi sposati, non riusciamo a chiudere la relazione Successivo Storia finita male: ora lui non mi parla ma mi fissa