Yogurt fatto in casa con la yogurtiera

E’ un annetto ormai che ho comprato la Yogurtiera della Girmi con 7 vasetti di vetro in dotazione e tappo che si avvita a chiusura ermetica e devo dire che mi trovo benissimo.

Dopo aver letto vari articoli on line, e aver fatto anche degli errori inizialmente, ora riesco a fare lo yogurt in casa  per il mio bambino abbastanza compatto e con un buon sapore, acquistando solo uno starter ogni tanto e un litro di latte a cui poi posso andare ad aggiungere tutta la frutta fresca che voglio al momento stesso in cui lo servo a merenda a mio figlio!

Il procedimento è molto semplice.

Innanzitutto acquisto come starter uno yogurt molto denso, che aiuta a far sì che anche lo yogurt da me prodotto, sia altrettanto denso.

Di solito compro il Kyr bianco intero, ma qualunque marca sceglierete non deve essere assolutamente dolce o con zuccheri aggiunti, ma semplice.

Inizialmente aggiungevo il latte intero ma fresco, credendo di fare una cosa buona, invece ho letto in giro che l’ideale per fare lo yogurt è quello intero ma a lunga conservazione e preferibilmente UHT che ha una durata maggiore e non ha bisogno di essere pastorizzato, quindi si può usare già così com’è e soprattutto a temperatura ambiente.

Quindi il procedimento consiste nel mettere in ogni vasetto (lavato e ben asciutto), due cucchiaini di yogurt bianco intero anch’esso a temperatura ambiente,  e riempire il vasetto con il latte intero a lunga conservazione fino all’orlo, fermandosi un dito sotto di esso.

Girare con un un cucchiaino per far amalgamare lo yogurt al latte e lasciare i vasetti senza coperchio nella yogurtiera chiusa e accesa per circa 8 ore.

Le tempistiche possono variare, ma orientativamente non si va oltre le 12 ore, e non meno di 6 ore, ad esempio d’inverno lo tengo tutte le 12 ore, mentre d’estate che fa molto +caldo, 8 possono bastare.

La yogurtiera la pongo sempre in un luogo tranquillo, in cui nessuno la va a toccare e ovviamente su un piano non inclinato e fisso.

2015-06-12 00.10.43

Passate le 6 ore, se fa molto caldo, si può andare a controllare la consistenza dello yogurt girandolo con un cucchiaino, se si è formata la condensa sul coperchio prestare attenzione a non farla colare all’interno del vasetto ed eventualmente una volta aperto, assorbirla con carta da cucina.

Se è ancora liquido richiudere il coperchio e continuare controllando di tanto in tanto ma sempre fino a un massimo di 12 ore.

A volte capita che si formi una piccola patina gialla, ma mescolandola va via e si uniforma al tutto.

Una volta pronto, spengo la yogurtiera, esco i vasetti per farli raffreddare a temperatura ambiente e successivamente li conservo in frigorifero! Considerando che non hanno conservanti, durano comunque parecchio a volte anche per 2 settimane restano completamente inalterati!

2015-06-12 09.32.14

Yogurt fatto in casa

 

Di questi vasetti, uno lo terremo da parte perché quando lo andremo a rifare anziché andarlo a comprare lo utilizzeremo come starter, sta volta però mettendo un solo cucchiaino di yogurt a vasetto.

Alcuni dicono che si potrebbe utilizzare all’infinito, io però ogni tanto lo ricompro e comunque assaggio sempre prima di darlo al mio bambino, per verificare che non sia acido e che abbia sempre un buon sapore

Prima di darglielo a merenda, col minipimer frullo una banana o un frutto di stagione (nelle foto una pesca) insieme a 2 cucchiaini di zucchero di canna ed ecco un ottimo yogurt alla frutta fresca!

Però mi raccomando, come abbiamo visto per il fruttolo home made, la frutta fa sempre frullata a parte e poi unito lo yogurt, altrimenti verrà molto più liquido.

2015-06-12 19.34.33 2015-06-12 19.35.01 2015-06-12 19.35.51

 

Volendo per chi non è schizzinoso, si può mettere anche un po’ di frutta a pezzi, magari però anzichè metterla a crudo nello yogurt, la si cucina per 5 minuti in un pentolino con un pò di zucchero, così che si ammorbidisca un pò e si possa unire meglio alla consistenza dello yogurt.

Inoltre ci sono alcuni frutti che non sono particolarmente indicati da unire allo yogurt in quanto lo rendono molto liquido, come ad esempio gli agrumi.

Semmai vi dovesse capitare che unendolo alla frutta lo yogurt vi diventi più liquido, non lo gettate, sarà pur sempre buonissimo, comprate una di queste bottigliette che simulano gli yogurt da bere per bambini che vendono nei supermercati, e sicuramente il vostro bimbo, berrà qualcosa di genuino fatto da voi, divertendosi anche molto a spremere! 😉

2015-06-16 13.41.20

 

Presto vi mostrerò anche come rendere lo yogurt una merenda ancora più fresca e indicata per questa calda…caldissima estate!!!!

Se vi è piaciuto questo articolo, mettete mi piace alla mia paginetta Facebook, Piccole creazioni…grandi soddisfazioni, per non perdervi i prossimi post!

Inoltre mi trovate anche su Pinterest e Instagram!

E se vi va condividete cliccando sui pulsanti social qui sotto! Grazie!

 

 

 

 

2 Risposte a “Yogurt fatto in casa con la yogurtiera”

  1. Buongiorno, sto cercando proprio questo tipo di bottiglietta da spremere che è stata messa in questo articolo, le ho cercate in tutti i negozi della mia città per la mia bimba ma non le trovo!! Mi sapete forse dire dove si possono trovare? Grazie e complimenti per il post, non sapevo dell’accorgimento di frullare la frutta a parte per non rendere liquido lo yoguth!!
    Laura

    1. Ciao Laura! Innanzitutto ti ringrazio per la visita e per i complimenti!
      L’ho trovata all’auchan, quando fanno le offerte tutto a 50, 1, 1,50 e 2 euro! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.