Torta in gomma crepla

La torta in gomma crepla è stata per me una grande scoperta, in quanto rappresenta una valida alternativa alla torta in pasta di zucchero tutta in polistirolo, solo scenografica, molto utilizzata per fare le foto.

Ovviamente c’è un grande risparmio economico in quanto la pasta di zucchero da modelling a volte la pago anche a 12 € al kg, mentre con 3 fogli di crepla ho rivestito una torta a 3 piani!

Di contro abbiamo che con la crepla non si possono realizzare soggetti 3D, o meglio si può ma per quanto mi riguarda, come mia modestissima opinione, i dettagli e la particolarità che si può ottenere con la pasta di zucchero non ha eguali!

Quindi la scelta del materiale dipende sicuramente da una serie di fattori, sono entrambe valide ma ognuna secondo me per esigenze diverse

Per il mio primo esperimento di torta in gomma crepla, ho scelto come ricorrenza il 10° anniversario mio e di mio marito, 10 anni non di matrimonio, bensì da quando ci siamo conosciuti!

Per il modello mi sono ispirata alla torta 2D di una mia amica bravissima cake designer, la quale su ogni piano della torta ha rappresentato un momento importante vissuto dalla coppia a cui era dedicata.

PROCEDIMENTO

FASE 1

Ho fatto realizzare da mio marito 3 dischi di polistirolo con la macchina da lui creata, ho comprato 2 fogli bianchi e 1 rosso di crepla glitterata, e poi gli strass adesivi che si vendono in strisce doppie, ma all’occorrenza si possono ritagliare e diventare singole.

Quindi la prima fase della torta prevede la ricerca on line delle sagome, la loro stampa, e il successivo ritaglio di esse sulla gomma crepla.

torta in gomma crepla torta in gomma crepla

FASE 2

Dopodichè ho ritagliato prima una striscia di crepla dell’altezza e lunghezza della circonferenza del disco di polistirolo piccolo, e con la colla a caldo l’ho incollata lateralmente.

Fare attenzione a non versare troppa colla a caldo, perchè questa potrebbe bucare il polistirolo come mi è accaduto in alcuni punti. Ne va messa poca e velocemente.

torta in gomma crepla

Dopo aver incollato la crepla lateralmente, porre il disco sul foglio di crepla e prendere la sagoma del cerchio da ritagliare.

torta in gomma crepla

Ritagliare e incollare con la colla a caldo sulla parte di sopra.

torta in gomma crepla torta in gomma crepla

Eventualmente esiste anche un’altra tecnica che vorrei provare prossimamente e cioè quella di scaldare la crepla con phon o ferro da stiro e tirarla fino a coprire il polistirolo, proprio come la pasta di zucchero.

Esteticamente è migliore, perchè non si notano i tagli e le congiunzioni, però mi è sembrato più difficile per cui per la prima volta ho preferito evitare.

FASE 3

Dopo ho incollato la prima immagine sul davanti (anche con una colla per tessuti, visto che è crepla su crepla) e sopra per coprire l’attaccatura, ho messo una fila di strass adesivi, tagliandoli solo sui punti più alti della sagoma.

torta in gomma crepla

Ripetere la stessa cosa anche sugli altri due piani

Sul primo disco ho ritagliato un cuore rosso e il numero 10 con la crepla nera (per farli perfetti li ho trovati on line, stampati e ritagliati sulla crepla come per le sagome), e poi ho infilato una stecchetta di legno da gelato dentro il polistirolo e incollato il retro del cuore.

torta in gomma crepla

Ho ritagliato due tronchi d’albero con la crepla nera, facendo i vari rami, e poi ho disegnato direttamente sulla crepla rossa a mano libera tanti cuoricini di varie misure, ritagliati e incollati sull’ultimo disco di polistirolo.

E questo è il risultato finale, che per essere il primo esperimento, mi ha davvero soddisfatta!

torta in gomma crepla

Insomma basta prendere un po’ di manualità e confidenza con questo materiale e si possono realizzare davvero delle cose molto carine e di svariato tipo!

Molto presto proverò anche la tecnica del calore, perchè sicuramente il risultato sarà ancora meglio di questo!

Per restare aggiornati sui miei tutorial e i nuovi post mettete mi piace alla pagina Facebook, Piccole creazioni, grandi soddisfazioni!

 

Precedente Fuoriporta di Pasqua Successivo Bomboniere con vasetti di omogeneizzati

Lascia un commento