Le monache miciofile e il Maine Coon

Tra le zolle di terra tufacea della bassa Maremma e il verde muschiato dei cerri  tanto presenti da dare il nome al luogo: Cerreto, sorge, a qualche chilometro da uno dei più antichi borghi medievali, il nostro allevamento di gatti maine coon (…) maestoso nel portamento, dal carattere amabile: il più grande tra i piccoli felini”.

Carmelitane-monastero_janua_coeli_51La singolarità di queste parole è che a pronunciarle sono le monache carmelitane del monastero “Juana Coeli” situato a pochi chilometri da uno dei più antichi borghi della Maremma: Cerreto di Sorano sulla strada per San Quirico. Qui, una comunità claustrale di monache carmelitane dell’ antica osservanza ha dato vita ad uno stupendo allevamento di gatti Main Coon. L’allevamento di Maine Coon nasce dall’amore per la natura di persone che portano l’amore nel cuore. Fin da cuccioli i gatti non vengono allevati in gabbia ma lasciati liberi ed a contatto fra loro. Il risultato di tutto questo sono dei mici sereni dal carattere gioioso e facilmente inseribili nelle future famiglie adottive.

images1L’ obiettivo di ottenere dei Maine Coon di altissima qualità viene raggiunto sia attraverso una mirata selezione delle linee più belle e sane della razza, sia rispettando i ritmi naturali dei mici stessi. Così, le mammine vengono fatte riposare almeno un anno dall’ultimo lieto evento, in modo che possano rimettersi in perfetta salute. La particolare attenzione alla salute dei gatti ed alla loro crescita serena, insieme agli elevati standard di bellezze dei mici, è la caratteristica peculiare di questo allevamento. Il risultato non tradisce: sono mici sereni, dal carattere gioioso e facilmente inseribili nelle future famiglie adottive.Nel panorama felino questa razza di gatto è senz’altro tra più imponenti e maestosi.

allevamento-tribu-del-deserto-grandeTuttavia il suo carattere dolce lo rende un gran coccolone.  Si adatta a vivere in appartamento,ma è meglio se ha terrazzi e giardini a disposizione. Curioso e attivo,è equilibrato e ha un buon carattere. Non graffia e non soffia quasi mai. Indipendente,apprezza chi si prende cura di lui e si affeziona a tutta la famiglia. Non teme il freddo invernale nè la pioggia,grazie al folto pelo che lo protegge. Se può girare indesiderato è un abile cacciatore. Si adatta alla vita con altro animali. Nonostante la mole gigantesca possiede quella straordinaria agilità che solo i predatori possono avere,è grande e grosso ma svelto e agile come vero cacciatore che si rispetti I Maine Coon dei nostri salotti presentano,proprio per questo gusto innato alla caccia, vivacità e curiosità insaziabile,spiccatissime attitudini al gioco e a tutti quegli atteggiamenti e rituali atti a perfezionare anche le tecniche più sofisticate. Come spesso capita nei ’fuori taglia’ ,il Maine Coon è dotato di una proverbiale bontà d’animo. La sua indole particolarmente pacifica e il suo carattere gioviale e comunicativo lo rendono particolarmente adatto alla convivenza con l’uomo con il quale instaura un rapporto paritetico e duraturo e,si adatta perfettamente alla tranquilla routine degli anziani ma è anche in grado di scatenarsi con i bambini più vivaci senza disdegnare la compagnia dei suoi simili o di un cane. Essendo una razza naturale è particolarmente rustico e robusto,la sua ‘gestione’ è semplice sia perché non presenta particolari problemi di salute o difficoltà nell’alimentazione o nella manutenzione della sua pelliccia sia per il carattere dolce e per il temperamento equilibrato.

Precedente In bocca al lupo - Grazie!!! Successivo Si sono incontrati, si sono piaciuti e si sono salvati a vicenda

Un commento su “Le monache miciofile e il Maine Coon

  1. silvia il said:

    …non mi risulta che esistano ancora….l’allevamento ha chiuso già da un po di anni…..

I commenti sono chiusi.