İstanbul: Il gatto è un “ospite di Dio”

la statua di Tombili il gatto più famoso si Istanbul

Quanto sono belli e quanti sono! i gatti d’Istanbul. Sono dappertutto, sono gli abitanti tranquilli della città… ovunque si trovano hanno sempre quella calma, quella pace e quel volersi bene tipico dei gatti. Con i peli di diversi colori, miele o grigio, pezzato, nero o bianco neve, si aggirano per le vie della città alla ricerca di cibo, e molto volentieri di una carezza. Gli abitanti di Istanbul sono estremamente generosi con i gatti: li sfamano, li aiutano se malati, li coccolano e si fanno coccolare da loro, si occupano della loro igiene; i gatti di İstanbul sono pulitissimi.

Vedere i gatti in ogni angolo della città sorprende molto i turisti, ma questa  è una situazione di assoluta normalità per gli abitanti di Istanbul. Alla Basilica di Santa Sofia abita una colonia di almeno 20 gatti, proprio uno di questi gatti ha incuriosito Obama che lo ha visto passeggiare “tranquillamente” tra le navate. I gatti di Istanbul non sono di nessuno, sono di tutti, anzi sono padroni di sè stessi:) I turisti sono molto affettuosi con i gatti: si fermano a fotografarli, a fargli qualche grattino, che gli animali accettano volentieri.

Questi eleganti abitanti della metropoli sono molto amati dagli  istanbulioti. Ovviamente quasi tutti gli istanbulioti quando vogliono avere un gatto in casa, adottano i gatti di strada che spesso vengono alla porta di propria iniziativa. La nostra gatta è un “ospite di Dio” come si dice in Turchia, in turco “Tanri misafiri” per gli ospiti che arrivano a casa senza preavviso…, ecco lei è arrivata così, ha scelto noi come famiglia..
I gatti sono quindi i veri padroni di Istanbul, non è un segreto per chi è stato almeno una volta nella città fra i due continenti. Così tanto che il Pera Muzesi, una delle istituzioni culturali più importanti della città, ha pensato bene di iniziare l’anno dedicando a loro una rassegna cinematografica internazionale. Fino all’inizio di febbraio, gli abitanti di Istanbul potranno godersi la visione di nove film provenienti da tutto il mondo, dalla Francia agli Stati Uniti, dalla Turchia al Giappone, sul loro animale preferito.  

Alcuni di questi, hanno avuto un grande successo internazionale. È il caso, per esempio di ’un gatto a Parigi’, dove il protagonista, Dino, di giorno è l’affettuoso compagno di Zoe, figlia di una poliziotta e di notte di un ladro, Nico, che alla fine si scoprirà avere un cuore d’oro. Un’altra pellicola destinata a catturare l’attenzione degli spettatori è Kedi, in turco, il gatto, che parla della vita dei felini proprio a Istanbul, dimostrando come nella megalopoli sul Bosforo i randagi siano coccolati e tutelati quanto i gatti domestici.

Precedente Gatti chattano con uccellini Successivo Perché i gatti molto spesso camminano zig - zag davanti ai davanti a noi, in mezzo ai nostri piedi