Il rinoceronte rimasto orfano a causa del bracconaggio, ha trovato in un gatto il fratello che non ha mai avuto

rino_001Si sono scelti come fratelli. E non potevano trovare niente di meglio. Questa è la storia di un’insolita alleanza, che ha saputo fare di necessità virtù. I protagonisti sono due orfani che avevano molto bisogno di amore e sostegno per superare un difficile inizio di vita, e lo hanno trovato l’uno nell’altro. Peccato che uno sia ben dieci volte più grande. Avete capito bene: siamo parlando di Mewie,

il gatto, e Nandi, il rinoceronte. Il micio color zenzero è un randagio che ha trovato rifugio al The Rhino Orphanage di Limpopo, in Sudafrica. Jamie Traynor, la custode dei rinoceronti orfani, lo ha trovato in un sobborgo quando aveva pochi giorni di vita, da solo. Nandi è invece arrivato all’orfanotrofio quando aveva due mesi: «Sua madre è stata tragicamente uccisa dai bracconieri», raccontano i volontari della Wild Heart Wildlife Foundation, che lo hanno messo in salvo.

Rino_002

Rimasto da solo e spaesato, il piccolo rinoceronte orfano ha iniziato a mangiare la sabbia finché non è stato preso in carico dall’orfanotrofio sostenuto dalla Wild Heart Wildlife Foundation. A causa della scorretta alimentazione, oltre a presentare i primi segni della denutrizione, Nandi ha subito danni a stomaco e intestino. «Ora sta meglio», ma gli ci vorrà del tempo per riprendersi completamente. Jamie si sta prendendo cura di lui. E ad aiutarla c’è il suo gatto. «Mewie ama seguirmi in tutta quella che è la mia attività in orfanotrofio. E la loro amicizia è iniziata subito, da quando abbiamo dormito insieme con Nandi la prima sera – racconta -. E’ un gatto molto coraggioso e non ha paura del rinoceronte, anche se è molto più grande di lui».E dalla prima dormita insieme, sono diventati inseparabili. «Fanno lunghe passeggiate pomeridiane sempre insieme, l’uno affianco all’altro. Anche se il più delle volte è Mewie il primo a stancarsi e a chiedere di tornare indietro», afferma Jamie.

Il gattino sarà anche molto più piccolo, ma quello che gli manca in termini di dimensioni, «lo pareggia con la sua enorme personalità». Entrambi i cuccioli sono stati trovati senza una madre. Ed entrambi sono stati salvati e hanno avuto una seconda possibilità. L’uno pensa dell’altro che sia «il fratello che non ha mai avuto»» e nonostante le differenze, «ora sono una famiglia».

Fonte: LoveMeow  La Stampa

 

Precedente I gatti sono permalosi ? Successivo La risposta sembrerebbe abbastanza ovvia: un gatto che fa le fusa è un gatto contento. Questo potrebbe essere vero, ma non lo è.