Benefici dell’olio di pesce nei gatti

Olio di pesce: proprietà

L'olio di pesce è una fonte marina di grasso di pesce, ricco di acidi grassi essenziali omega 3 comunemente conosciuti come grassi buoni. Contiene acido eicosapentaenoico (EPA) e acido docosaexaenoico (DHA), due componenti che di solito si trovano nei cibi per animali ma anche per esseri umani.

Importante: Controlla sempre l'etichetta dei prodotti per assicurarti che l'olio si il più puro possibile, senza additivi chimici né conservanti, in modo che la qualità sia ottima.

Benefici dell'olio di pesce nei gatti

Di seguito ti elenchiamo 13 benefici del consumo di olio di pesce nei gatti:

  1. Migliora il sistema immunitario aumentando le difese.
  2. Migliora le funzioni cognitive, in particolar modo nei gatti anziani.
  3. Aiuta a mantenere sani pelo e pelle.
  4. Effetto antinfiammatorio.
  5. Azione positiva contro l'artrite, l'artrosi o usura delle cartilagini delle articolazioni.
  6. Regola il livello di colesterolo e trigliceridi.
  7. Diminuisce le allergie cutanee.
  8. Facilita il corretto funzionamento dei reni.
  9. Riduce le probabilità di avere il cancro.
  10. Mantiene un buon funzionamento del sistema cardiovascolare.
  11. Migliora la vista e l'udito.
  12. Favorisce la fertilità.
  13. Aiuta lo sviluppo mentale di feti e cuccioli.

Come dare l'olio di pesce al gatto

Innanzitutto ci teniamo a sottolineare che è necessario conservare con attenzione questo prodotto perché non deve entrare a contatto con la luce, l'aria e il calore. L'ideale è conservarlo in bottiglie scure in frigorifero e comprare dosi che possono terminare in 1 o 2 mesi per evitare che vada a male, aspetto che interferirebbe con colore e sapore. Se ciò dovesse accadere, come puoi immaginare il gatto si rifiuterà di assumerlo.

Ci sono delle marche adatte anche alle persone e che spesso sono arricchite con aromi, per cui i gatti tendono a rifiutarli. Non è mai facile dare qualcosa di nuovo al gatto, ma di seguito ti diamo alcuni consigli:

Crocchette e cibo in scatola di qualità: questi alimenti contengono già olio di pesce, ma c'è un problema, ovvero che questo prodotto si ossida quando entra contatto con l'aria. Se la scatola o la busta è aperta o se ne versi il contenuto nella ciotola, è probabile che una volta finita il gatto non abbia ingerito per niente l'olio di pesce. L'ideale è aggiungerlo ogni volta che gli metti il cibo nella ciotola.

Se il gatto già segue una dieta, ricorda di consultare sempre il veterinario per sapere se il tuo felino  se è opportuno inserire questo alimento nella sua dieta.

Fonte: AnimalPedia
Precedente Achille il gatto indovino dei prossimi mondiali in Russia Successivo Quanti anni può vivere un gatto e cosa possiamo fare per aumentare la longevità