Che buone le tortillas messicane preparate stile burritos light! Si adattano a tanti tipi di ripieno e una volta riscaldate si possono presentare a tavola assieme agli ingredienti per riempirle. E’ quindi un piatto molto adatto da presentare ai bambini che si divertiranno a preparare il proprio burrito usando la loro fantasia.

Burritos light, ricetta etnica, Mangia senza Pancia

In questa versione light, per ovviare al poco olio usato ma volendo comunque rendere umido il ripieno, l’olandese ha ben pensato di usare gli spinaci e, devo dire, è stata un’ottima scelta. Senza sottovalutare il fatto che persino mio figlio, un po’ schizzinoso verso molti tipi di verdure, ha ripulito tutto il piatto, spinaci inclusi.

Anche chi è vegetariano può gustare i burritos light sostituendo il pollo con i bocconcini di soia.

Burritos light – la ricetta

 


Informazioni

Tipo: Pasto “a pancia piena”, Leggeri
Porzioni: 2 come pasto a pancia piena e 4 come pasto leggero
Preparazione: 20 min
Cottura: 20 min
Difficoltà: facile
Punti Weight Watchers ProPoints per 2 burritos = 12
Punti Weight Watchers ProPoints per 1 burrito = 6

 


Ingredienti

4 tortillas piccole (45 g l’una)
260 gr di petto di pollo
400 gr di spinaci
4 cucchiai (180 g) di fagioli rossi (kidney o chilli beans) precotti.
2 cucchiaini di olio extravergine di oliva
2 cucchiaini di mix di spezie messicane (*)
1 cipolla
2 cucchiai (20 g) di caciotta o pecorino grattugiati
succo di 1/2 limone

N.B.: Per chi è vegetariano consiglio di sostituire il pollo con i bocconcini di soia disidratati (circa 70 g) e poi reidratati in brodo vegetale per almeno una mezz’oretta: strizzarli bene.
(*) tipicamente è un mix di peperoncino di Cayenna, cumino e aglio secchi

 


Procedimento

Tagliare la cipolla molto sottile e metterla in una ciotola ampia.

Lavare bene gli spinaci e scottarne 3/4 in pochissima acqua con poco sale. Scolare e far raffreddare poi aggiungere alla cipolla assieme al quarto di spinaci lasciato crudo.

Sciacquare bene i fagioli, scolarli ed aggiungerli nella ciotola.

Pulire i petti di pollo da eventuali pezzetti di grasso e tagliarli a  striscioline. Ricoprirli bene con il mix di spezie messicane.

Far riscaldare benissimo una padella antiaderente larga. Quando è caldissima buttarci dentro le striscioline di pollo e farle saltare in padella per una decina di minuti, mescolando continuamente. Quando il pollo è cotto e un po’ abbrustolito salare, mescolare e spegnere il fornello. Lasciarlo intiepidire ed aggiungerlo nella ciotola con gli altri ingredienti.

Aggiungere a tutti gli ingredienti anche il formaggio grattugiato, i due cucchiaini di olio e il succo di limone.
Mescolare bene.

Riscaldare bene un’altra padella antiaderente e cuocere le tortillas per non più di 1 minuto per lato così che rimangano morbide. Si può anche usare una padella per le crepes o per le piadine. Mettere le tortillas in un piatto una sopra all’altra man mano che sono pronte.

Burritos light, ricetta etnica, Mangia senza Pancia

Adesso si può servire tutto in tavola accompagnando con una bella insalatona verde condita col limone!

Ognuno potrà comporre le proprie tortillas come meglio crede. Per fare il burrito porre la tortilla nel piatto, metterci sopra qualche cucchiaiata di ripieno e ripiegare prima la base e poi i due lati a formare un cilindro aperto da un lato:

Burritos light, ricetta etnica, Mangia senza Pancia

Ecco alcune foto che illustrano altri modi di farcire la tortilla o di usarla per accompagnare il ripieno:

Burritos light, ricetta etnica, Mangia senza Pancia      Burritos light, ricetta etnica, Mangia senza Pancia

Ed ecco la tavola del giardino imbandita:

Burritos light, ricetta etnica, Mangia senza Pancia

Buon appetito a tutti!


segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia

6 Commenti su Burritos light, ricetta etnica

  1. Ciao il tuo blog è proprio carino..nuove ricette sono sempre bene accette!!e poi sembrano proprio facili da fare!
    Dove posso trovare le tortilla?

    • Ciao Sara grazie! La tortilla la trovi in genere al supermercato, io l’ho vista alla Conad all’Ipercoop per esempio, nel reparto di cucina internazionale, in genere tra le varie cosine messicane! 🙂

    • Ciao Barbara! Che piacere leggerti qui… ho intravisto solo il tuo blog “nuovo” ed è carinissimo… poi me lo visito con più calma e ti lascio una dedica haahah
      Un bacione 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.