Rigatoni alla bolognese light

Ma quanto sono buoni i rigatoni alla bolognese? Secondo me tantissimo, uno dei miei primi piatti preferiti. Credo che all’estero sia uno dei più popolari sughi per condire la pasta. A Londra sicuramente è uno dei piatti più ordinati al ristorante o preparati in casa… anche se la “gne” proprio non riesce agli inglesi e finiscono col dire “boloGHnese”… cosa che mi ha sempre fatto sorridere tanto! Per non parlare che lì la pasta più usata per la bolognese sono gli spaghetti e per abbreviare dicono “spag-bol” e spesso la accompagnano alle patatine fritte: “spag-bol and chips”… vabbè ma questa è un’altra storia!

Rigatoni alla bolognese light, Mangia senza Pancia

Credo di aver fatto questo sugo in tanti modi diversi, anche in versione vegetariana utilizzando la soia, ma mai come l’originale che non saprei nemmeno come fare. Essendo napoletana ho sempre visto mio padre fare la versione sua, probabilmente molto più semplice della ricetta tradizionale. Ovviamente questa versione è a basso contenuto di grassi e devo dire che nessuno si è mai lamentato: i piatti mi tornano indietro tirati a lucido…

PS.: non ho aggiunto carota e sedano semplicemente perchè non ne avevo in casa quando ho fatto le foto…


Rigatoni alla bolognese light – la ricetta


Informazioni

Tipo: Primi
Porzioni: 2
Preparazione: 10 min
Cottura: 30 min
Difficoltà: facile
Punti ProPoints Weight Watchers per porzione: 12


Ingredienti

160 g rigatoni (o altra pasta a piacere)
150 g carne macinata di manzo o vitello magra
1 barattolo di pomodoro a pezzi o di pelata
1/4 di bottiglia di passata di pomodoro
1 spicchio di aglio
1 cucchiaino di zucchero
2 cucchiai vino bianco secco
5-6 foglie di basilico fresco
2 cucchiaini parmigiano grattugiato (opzionali)
sale e pepe q.b.


Procedimento

Far riscaldare bene una padella antiaderente. Porre la carne macinata nella padella e soffriggere a fiamma moderata mescolando continuamente in modo che la carne cuocia uniformemente e non si attacchi al fondo della padella. Aggiungere anche del sale e pepe. Quando la carne è ben rosolata aggiungere l’aglio a fettine o schiacciato (e carota e sedano tritati finemente se invece voi, diversamente da me, ne avete in casa, ma il sapore resta ottimo anche senza). Lasciar insaporire per un altro paio di minuti, versare il vino e far sfumare.

Aggiungere i due tipi di pomodoro, la metà del basilico e un cucchiaino di zucchero. Coprire e far cuocere a fiamma bassa finché il sugo si sarà asciugato. Il tempo dipende molto dalla qualità di pomodori usati: se si usano prodotti concentrati la cottura sarà più veloce.

Rigatoni alla Bolognese Light, ricetta facile, Mangia senza Pancia

Mentre il sugo cuoce mettere sul fuoco l’acqua per la pasta con il sale e quando bolle calare i rigatoni e scolarli appena pronti: ovviamente al dente!

Rigatoni alla bolognese light, Mangia senza Pancia

Quando il sugo è pronto aggiustare di sale se necessario, aggiungere il rimanente basilico, versare i rigatoni e dare una bella mescolata.

Rigatoni alla bolognese light, Mangia senza Pancia

Ecco il piatto di rigatoni alla bolognese light servito! Se piace aggiungere anche un cucchiaino di parmigiano grattugiato per porzione: i punti non variano.

Rigatoni alla bolognese light, Mangia senza Pancia

Questo è un piatto veramente completo e conta come primo e secondo, basta accompagnarlo con una bella insalata verde o mista: aiuta a sentirsi pieni e, come dico spesso io, qualcosa di verde a tavola ci vuole sempre. Per condire l’insalata si può preparare un fresco Condimento base allo Yogurt con delle erbette.

Rigatoni alla bolognese light, Mangia senza Pancia

Ci tengo a dire che le foto mostrano la ricetta eseguita dall’olandese che non solo cucina bene i piatti italiani ma ormai è diventato esperto in metodologie di cucina dietetica… sembra quasi un esame universitario detto così! Infatti è lui che ha eliminato del tutto l’olio dalla ricetta visto che il grasso presente nella carne, anche se magra, fornisce condimento a sufficienza. Ottima idea no?

Buon appetito a tutti!

by Giovanna Buono 

segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia

18 Commenti su Rigatoni alla bolognese light

  1. Fatti oggi: FENOMENALI!!! Mio marito (lui che può) ha fatto pure scarpetta. Il tuo diario mi sta aiutando tanto, oggi sono al mio decimo giorno di dieta e sto seguendo più o meno il tuo menu, in modo da avere un po’ di idee carine e non stancarmi, grazie mille Giovanna!!!!!!

  2. Nel ragù ci metto anche un pizzico di cannella, esalta molto il profumo! L’ho imparato in Grecia da una mia amica e da allora non ci rinuncio mai, anzi… abbondo. Lo faccio oggi visto che mi avanza la quantità giusta di carne dai peperoni ripieni… Gio, ancora GRAZIE di esserci!

  3. Volevo segnalarti che nel tag in alto (subito sotto il titolo) risultano solo 2 punti per questa leccornia…magari fosse così aggiungerei io 😀

  4. no ti stavo chiedendo il confronto dei pt perchè mi sembravano tanti..i cibi anche se seguiamo sistemi diversi hanno punti simili..nel forum seguiamo tante versioni della ww ma ci capiamo..anche nei diari se vedi ci sono punti diversi..nella lineapunti abbiamo il manuale che è sacro..se non trovi i cibi li li calcoli con la formula che è calorie/50+grassi/12..di solito lo calcoli su 100 gr poi fai la proporzione…

    • hai ragione, mi ero resa conto che nel forum sono trattati vari tipi di dieta diversi. Solo che ancora non ho avuto il tempo di andarmi a leggere come funzionano gli altri metodi 🙁 cosa che ci terrei a fare. Anche perchè io a Londra ho fatto la Flexipoint e qui la Propoint, tutte le altre non le conosco proprio!

  5. gio ma mi dici quanti punti risultano a te con questa ricetta???ho fatto il conto e risultano tantissimi…boh…cmq fatti e venuti una meraviglia..e la voglia di spiluccare tra un pasto è l’altro passa…bacioooo

    • Beh sono 16 punti a porzione… però è proprio una cena completa! Io a volte mangio leggerissimo a pranzo da sola e poi la sera in famiglia invece mi piace il “piattone” 😀
      Se vuoi ridurre un po’ puoi sempre mettere 150 gr di carne oppure quando fai le porzioni piazzare più carne nel piatto “altrui” 🙂
      Con 150 gr di carne parliamo di 14 punti a porzione che, per il pasto principale della giornata ci sta benissimo (colazione 5, pranzo 5 e cena 14 a me restano 2 punti per uno sfizio… non dimenticare i 49 punti extra anche eh!).
      E poi colgo l’occasione per ricordare di usare i punti… vedi che mangi un po’ di più, ma delle cose “giuste”, poi non hai più fame e non inizi a spiluccare altre cose? 🙂
      ps: un’altro predicozzo… scusami! 😀

      • no no predica pure..i consigli sono sempre ben accetti io però seguo la lineapunti quindi il bilancio è un pò diverso..bene allora i conti erano proprio giusti..sicuramente da rifare magari dividendo il sugo in due volte..

        • no aspetta io non conosco la lineapunti, mai sentita… ma certamente i punti della lineapunti e i punti della WW ProPoints saranno calcolati diversamente.. mica puoi mischiare le due cose? E fai casino cosí!

          • no tranquilla..forse non mi sono espressa bene..la lineapunti è una variante della ww..volevo solo dirtelo perchè tu mi parlavi della riserva settimanale..che nella lineapunti è diversa…la seguo ormai da un anno quindi sui punti sono ferrata..avevo solo bisogno di qualcosa di nuovo e le tue ricette m,i stanno aiutando…prendo ogni singola ricetta e in base alla lkineapunti calcolo il punteggio…
            per esempio il tuo meraviglioso ragù bolognese lo divido in più porzioni così riesco a farlo entrare tranquillamente nei mio menù settimanale…baciooooo

          • ok ok bene allora, avevo paura che stessi mischiando i due sistemi perchè mi hai chiesto di mettere i punti ProPoints sulle ricette! Mi fa piacere se riesci ad adattare facilmente le mie ricette nel tuo sistema!
            Ma dove lo trovo un calcolatore dei punti per il sistema tuo?

  6. Scusa ma ti posso chiedere perchè li hai uniti con l’insalata???A BOLOGNA non si usano così l’ultima volta che li ho visti fare sono stati alla mensa dell’università ad una americana!!Ma dai!!Ciao laura

    • Laura, e perchè no? A me piace abbinare la pasta calda e il fresco dell’insalata… De gustibus non est disputandum 🙂

      E in ogni caso la foto vuole solo essere propositiva: la ricetta del sugo è la parte importante del messaggio che io vorrei dare. L’insalata ci vuole per rendere il pasto completo e volendo si può anche mangiare in un piatto a parte, prima o dopo!

      Ti auguro un buon weekend 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.