Era da tempo che desideravo mangiare i peperoni “mbuttunati” come li faceva mia mamma, una delle sue varianti con il riso crudo, poca carne e tante verdure, e finalmente ci sono riuscita e ho sfornato questi Peperoni ripieni light. Sono rimasta molto soddisfatta e anche l’olandese ha messo il pollice in su… quando lui dice che una cosa è buona allora io sono più serena anche perchè ha il palato fine (altrimenti mica stava con me no? … ) ed è estremamente critico (che mi fa talvolta pensare “ma come lo sopporto?” … )… ma questa è un’altra storia, più per fare due risate sul diario che da leggere sulla ricetta! Ha Ha

Peperoni ripieni light, ricetta fornetto Versilia, Mangia senza Pancia

Comunque ho anche voluto provare a cuocere questi peperoni nel fornetto Versilia e sono venuti ottimi cotti così, finalmente un modo per gustare la verdura imbottita anche d’estate! Ma ovviamente si può procedere a cuocerli in forno tradizionale senza problemi. Inoltre questi peperoni ripieni light sono ancora più buoni il giorno dopo mangiati a temperatura ambiente.  NEW: aggiunta a fine ricetta la cottura in fornetto Estense!


Peperoni ripieni light – la ricetta


Informazioni

Tipo: Leggeri, a “pancia piena”
Porzioni: 6
Preparazione: 20 min
Cottura: 2 ore in fornetto Versilia, 1 ora circa in forno tradizionale
Difficoltà: facile
Punti Weight Watchers ProPoints per peperone = 5

N.B.: per un pasto unico o “a pancia piena”, mangiare 2 peperoni e contare 10 punti ProPoints


Ingredienti

Peperoni ripieni light, ricetta fornetto Versilia, Mangia senza Pancia

6 peperoni medi
1 Mozzarella light (125 g sgocciolata)
300 g zucchine e melanzane grigliate (quelle surgelate, io le griglio e me le surgelo)
150 g carne macinata magra
1 cucchiaio (15 g) di grana o parmigiano grattugiato
120 g riso arborio o carnaroli
1 cipolla
2 spicchi di aglio
3 pomodori tondi maturi
4 fili di erba cipollina
1 mazzetto di basilico
1 mazzetto di prezzemolo
100 ml acqua
4 cucchiaini olio extra vergine di oliva
sale e pepe q.b.


Procedimento

Se si usano le zucchine e melanzane surgelate farle scongelare un po’ di tempo prima di iniziare a preparare.

Peperoni ripieni light, ricetta fornetto Versilia, Mangia senza Pancia

Far soffriggere la carne in una padella antiaderente molto calda fino a che sia un po’ abbrustolita. Salare e mettere a raffreddare. In una ciotola capiente porre il riso crudo, la mozzarella e tutte le verdure (tranne i peperoni) tagliate a dadini, l’aglio tritato fine, la carne raffreddata e le erbe sminuzzate. Aggiungere una bella presa di sale e pepe se piace. Mescolare bene ma con delicatezza per non schiacciare troppo le verdure.

Peperoni ripieni light, ricetta fornetto Versilia, Mangia senza Pancia

Se si usa il forno tradizionale rivestire una teglia capiente di carta forno bagnata e strizzata bene.
Se si usa il fornetto Versilia prendere un foglio di carta forno, ripiegarlo in 4 e tagliare con la forbice l’angolo interno così da fare un buco quadrato al centro del foglio (prima foto qui in alto). Aprire il foglio, bagnarlo e strizzarlo bene e porlo nel fornetto.

Qualora foste interessati all’acquisto di un fornetto Versilia vi suggerisco di dare un’occhiata a queste due marche: fornetto Versilia Agnelli e fornetto Versilia Pardini.

Qualsiasi metodo usiate, distribuite 2 cucchiaini di olio extravergine di oliva sulla carta forno.

Peperoni ripieni light, ricetta fornetto Versilia, Mangia senza Pancia

Lavate bene i peperoni e con la punta del coltello scavate via la calotta superiore e ripulite bene, ma con delicatezza, la parte interna togliendo semini e parte bianca. Distribuire il ripieno nei peperoni in misura uguale. Io ne ho fatti 4 ma mi era avanzato ripieno a sufficienza per almeno altri 2 peperoni, per questo ho scritto che le porzioni sono 6! Porre i peperoni ripieni nella teglia, chiudere con la loro calotta e versare l’acqua sulla base della teglia tra i peperoni. Nel fornetto Versilia i peperoni resteranno in piedi supportati dalle pareti della pentola, nella teglia per forno tradizionale magari dovrete stenderli, In ogni caso il gusto resterà uguale!
Infornate a 180° nel forno tradizionale per circa 1 ora o porre il fornetto Versilia chiuso con il coperchio sulla fiamma usando il suo spargifiamma per circa 2 ore. Comunque sia prima di decidere che i peperoni ripieni light sono pronti, assaggiare sempre il riso per vedere se è cotto!

Peperoni ripieni light, ricetta fornetto Versilia, Mangia senza Pancia

Qualsiasi tipo di cottura abbiate scelto, un po’ prima della fine della cottura distribuire gli altri 2 cucchiaini di olio EVO sui peperoni.

Peperoni ripieni light, ricetta fornetto Versilia, Mangia senza Pancia

Quando i peperoni saranno un po’ abbrustoliti fuori ed il riso ben cotto dentro allora saranno pronti da gustare. Ma sono ancora più saporiti se si lasciano raffreddare per un po’ dando tempo ai vari ingredienti di assestarsi.

Peperoni ripieni light, ricetta fornetto Versilia, Mangia senza Pancia

Colorati e nutrienti, leggeri e sazianti… basterà un’insalata vicino ad uno o anche due peperoni ripieni light per un pasto veramente super!

Buon appetito!

by Giovanna Buono 

Appendice 8 luglio 2015:

La mia carissima lettrici Rosanna Meola ha comprato un altro tipo di fornetto, il fornetto Estense, che va sempre sul fornello a gas ma è ancora più simile ad un forno in quanto permette di inserire al suo interno 2 teglie! Bene, Rosanna ha provato a fare, con successo questi peperoni. Ecco il fornetto con le due teglie piene prima di iniziare la cottura:

Peperoni ripieni light, ricetta fornetto Versilia, Rosanna in estense, Mangia senza Pancia

Rosanna ha messo il fornetto sul fornello da 10 cm a fiamma medio-bassa e con i fori aperti. Ha lasciato cuocere per circa 50 minuti senza invertire le teglie. Ed ecco il risultato finale:

Peperoni ripieni light, ricetta fornetto Versilia, Rosanna in estense, Mangia senza Pancia

Fantastico no? E senza accendere il forno!!! Qualora foste interessati all’acquisto di un fornetto Estense vi suggerisco di dare un’occhiata a questo modello: fornetto Estense Agnelli.

Enjoy!

segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia

25 Commenti su Peperoni ripieni light

    • Floriana mia mamma li ha fatti così per anni e dopo 1 ora o poco più nel forno tradizionale erano cotti, nel versilia invece ci vogliono 2 ore. Mica hai usato il riso integrale? Comunque buttare tutto mi sembra proprio estremo… mica si butta il cibo via così solo perchè non si ha pazienza!

      • Io ho il Fornetto versilia a cui ho portato una modifica . Ho forato il coperchio prima della curva in alto ed ho avvitato con dado un termometro da forno affinché posso leggere la temperatura che si produce nell’interno . Ho cucinato di tutto con grande soddisfazione della vista e del palato

      • forse doveva tenere il riso a bagno nel condimento fino al momento della cottura
        faccio così con i pomodori ripieni di riso.la mattina taglio la calotta e svuoto il pomodoro, metto il riso in una scodella con tutto il liquido risultato dal pomodoro se è poco ne aggiungo qualcuno extra lo condisco e lo lascio a bagno nel sughetto fino al momento di riempire i pomodori ,quindi aggiungo gli eventuali altri ingredienti,e senza scolare il riso dal suo liquido riempio i pomodori e li inforno… il riso cuoce benissimo e rimane morbidissimo!! scusate l’intrusione

  1. Ciao Giovanna, non so cosa non abbia funzionato, ma riproverò senz’altro, sono cocciuta io se una cosa mi piace(ho imparato a cucinare grazie alla mia cocciutaggine). Un saluto.

  2. Ciao, credo che per la cottura in forno sia un po’ diverso. Li ho fatti oggi, buoni non c’è che dire, ma dopo due ore di cottura il riso era molto al dente e i peperoni non cotti. Credo che la cottura nel fornetto Versilia sia diversa, probabile che il vapore all’interno faccia cuocere più facilmente gli ingredienti. Non avendo il fornetto Versilia, credo che riproverò con un procedimento diverso.

  3. davvero buonissimi, volevo dirti Giovanna che cmq il riso va messo come dici te crudo, io dopo un esperimento con i pomodori ripieni nei quali ho usato riso crudo che non si cuoceva bene, ho provato a mettere nei peperoni il riso bollito ma cuocendoli poi in forno il riso scuoce, quindi la prossima volta voglio provare con il riso crudo e poi ti farò sapere. Buonissimi da freddi o temperatura ambiente, quindi ideali per un pic nic o gita fuoriporta, grazie infinite Giovanna!!!

    • Ah Katia ma per i pomodori è diverso perchè hanno bisogno di molto meno tempo di cottura! Ecco il perchè 😉 I peperoni invece per diventare belli saporiti e fare la crosticina devono stare tanto tempo a temperatura moderata e quindi ecco la ragione per la quale, credo io, la mia mamma usava il riso a crudo. Era proprio l’unica ricetta per la quale faceva così 😉

  4. Ciao! Complimenti, ricetta davvero interessante!
    Purtroppo sono intollerante al riso e mi chiedevo se è possibile fare questa ricetta con l’orzo e come si modificano i tempi di cottura! Magari mi conviene bollire l’orzo e poi infornare. Tu cosa mi consigli?

    • Ciao Eleonora 🙂 Non saprei i tempi di cottura con l’orzo a crudo sinceramente, in quanto non l’ho mai provato a fare, ma secondo me tu hai detto la cosa giusta: cuocilo, magari al dente e poi a quel punto la cottura o in forno o nel fornetto Versilia sarà certamente più rapida! Magari dopo una mezzoretta assaggi e vedi se è ben cotto 😉

    • certo Mary se vuoi puoi bollirlo prima, ma quando non si ha il tempo o non si ha voglia di preparare il riso prima, basta cuocere un po’ di più in forno o nel fornetto e il riso si cuoce comunque 🙂

    • eh si Michela, ogni forno è diverso poi la varietà di riso anche incide molto… magari ci vuole più tempo per il tuo, ma non sei tu il disastro! Lascia che cuocia e non ti preoccupare, si cuocerà 🙂

      • speriamo…volevo proporlo a pranzo al marito, ma mi sa che lo mangeremo domani ( freddo, pure più buono, giusto?). intanto per fortuna avevo grigliato verdura in più, un po’ di affettato di tacchino e via…

        • a parte che freddi sono squisiti ma se li metti in forno preriscaldato a 220 per 10 minuti li ravvivi! 😉 Mi spiace che non si sono in cotti in tempo per il pranzo però mi sento un po’ responsabile…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.