Pasta peperoni e melanzane – ricetta vegetariana

La pasta peperoni e melanzane in versione leggera nasce da una mia esigenza spesso sentita all’inizio della dieta, quando il mio stomaco è ancora abituato ad accogliere un piattone di pasta! Dunque qual è il trucco per sentirsi a pancia piena quando si mangia la pasta? Ma è semplice: diminuire la pasta e usare tante verdure per preparare il condimento. Quale verdura non è adatta alla pasta? Uhm… a me non ne viene in mente alcuna… Quindi anche chi non ama tante varietà di verdure potrà sicuramente scegliere la preferita e permettersi un bel piatto di pasta!

Pasta peperoni e melanzane, Mangia senza Pancia

Le mie verdure preferite sono i peperoni, seguiti a bomba dalle melanzane. Fritti, soffritti o arrosto… ripieni, gratinati o anche crudi , potrei mangiare peperoni tutti giorni! Per questo la prima ricetta di pasta nel mio blog non poteva essere che la pasta peperoni e melanzane! 


Pasta peperoni e melanzane – la ricetta


Informazioni

Tipo: Primi piatti
Porzioni: 2
Preparazione: 10 min (*)
Cottura: 15 min (*)
Difficoltà: facile
Punti Weight Watchers ProPoints per porzione = 9 (**)

(*) I tempi di preparazione e cottura indicati non tengono in considerazione i tempi per arrostire peperoni e melanzane.
Io spesso compro queste verdure già arrostite e surgelate o le preparo il giorno prima da fresche.

(**) aggiungere 1 punto per 1 cucchiaio (10 g) di parmigiano grattugiato


Ingredienti

160 g di pasta (in questa ricetta ho usato quella di farro al 100%)
3 peperoni arrostiti
2 melanzane tagliate a fette e arrostite al forno
10-12 pomodorini a grappolo
1 cipolla
1 spicchio di aglio
2 cucchiaini di olio extravergine di oliva
2 cucchiai di vino bianco secco
basilico fresco
2 cucchiai (20 g) parmigiano grattugiato (opzionale)
sale e pepe q.b.


Procedimento

Tagliare peperoni e melanzane arrostiti a striscioline.

Affettare la cipolla fine e farla appassire con l’olio aggiungendo acqua per non farla bruciare.
Quando la cipolla è cotta aggiungere i pomodori, l’aglio tagliato a fettine e la metà del basilico. Far cuocere a fiamma vivace per qualche minuto, dopodiché sfumare con il vino.

Intanto mettere sul fuoco l’acqua per la pasta con il sale. Quando bolle calare la pasta.

Quando il sugo comincia ad asciugarsi aggiungere le verdure e cuocere a fiamma bassa. Aggiungere un goccio d’acqua ogni tanto onde evitare che il sugo si secchi. Continuare così per una decina di minuti, quindi aggiungere il resto del basilico, il sale e il pepe.

Questa volta ho usato la pasta di farro che trovo molto gradevole e che non altera il sapore del sugo. Ovviamente, essendo la pasta più scura di quella di semola di grano duro, ho deciso che il basilico nero che io coltivo in giardino, fosse più appropriato per decorare il piatto!

Pasta peperoni e melanzane, Mangia senza Pancia

Come secondo piatto da mangiare dopo la Pasta peperoni e melanzane dovevo aggiungere delle proteine. Ho preparato le  Zucchine alla Scapece Light e ci ho aggiunto qualche fettina di prosciutto. Il tutto accompagnato da un’insalata verde con cipolla rossa e aceto balsamico!

Buon appetito a tutti!

by Giovanna Buono 

segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia

6 Commenti su Pasta peperoni e melanzane

  1. ciao Giovanna,
    anch´io da quando faccio la WW sono un´appassionata di pasta con TANTE verdure. Una curiositá: il vino usato per sfumare io di solito non lo conto, l´alcol evapora. tu l´hai trovato da qualche parte che e´1 punto per 2 cucchiaini? complimenti per le tue ricette, ti seguo da quando ho iniziato la dieta!

    • Non capisco la domanda Manu… comunque io non faccio la pasta a sazietà altrimenti già lo so che mangio troppo e poi per dare le ricette agli altri sul blog non va mica bene, li confonderei soltanto 🙂
      Io calcolo così (non menziono le verdure a zero punti):
      per 2 porzioni:
      200 g pasta cruda = 19 punti
      2 cc olio = 2 punti
      2 CC vino = quasi 1 punto
      Totale = 22 punti
      per una porzione = 11 punti
      Aggiungendo il parmigiano devi considerare 1 punto per cucchiaio

      Ho dimenticato qualcosa? Fammi sapere che così se c’è qualche errore lo metto a posto, grazie 🙂

      Comunque attenta a usare gli alimenti a sazietà… se hai ancora molto appetito io personalmente non te li consiglio! 😉

      • ok ora ci sono ti spiego nel manuale che ho io mi calcola o 3 punti per 30 gr di pasta cruda oppure se ne mangio di più devo calcolare 7 punti quindi a sazietà,io ne ho mangiata sempre 100gr eh non ho aumentato la porzione ma calcolavo 7 punti come pasta a sazietà poi considera che con tutta questa verdura che appetito dovrebbe rimanermi?ho fatto fatica a finire il piatto! ah eil vino non l’ho messo io scusa 😛 non lo metto per cucinare scelta personale

        • beh quindi 1 punto per 10 g pasta cruda… 19-20 punti per 200 g pasta cruda… è la stessa cosa 😀
          Si infatti si fa fatica a finire il piatto veramente! E il vino, 2 CC… è per dare il saporeeeeeee o sembra bollitooooooo 😀 😀 😀
          Comunque non ho fatto errori… fiù! 😀
          Bacio Manu!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.