Ed ecco la seconda (e ultima) settimana della mia pasta madre solida, Cirilla, che nel frattempo è diventata “Miss”, titolo che veramente le spetta con tutta la soddisfazione che mi sta dando! Alla fine dell’articolo troverete i riferimenti ai siti che ho consultato per realizzare la pasta madre.

Pasta madre solida - settimana 2, diario di Miss Cirilla, Mangia senza Pancia

E non sarà una storia molto lunga visto che Miss Cirilla è molto pimpante di carattere e ha deciso di iniziare molto presto a lavorare…

N.B.: la puntata precedente qui: il diario della settimana 1 di Miss Cirilla


La storia di Cirilla, la mia prima Pasta madre solida – settimana 2

 


Informazioni

Tipo: Preparazioni
Porzioni: n/a
Preparazione: 15 min al giorno inizialmente
Cottura: n/a
Difficoltà: facile
Punti Weight Watchers ProPoints per 10 g = 1

 


Ingredienti

Per la seconda settimana
farina 00, q.b.
acqua del rubinetto, q.b.

Attrezzatura
1 o anche 2 contenitori di vetro con coperchio, da circa mezzo litro
1 o anche 2 contenitori di vetro con coperchio, da circa 1 litro
una spatola di legno
una spatola di silicone
carta cucina
pezzo di garza da cucina o di lino pulito o di carta cucina
2 elastici
pazienza

 


Procedimento

Giorno 8 – domenica 8 settembre

– ore 10:00

Pasta madre solida, giorno 8, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

 

Eccola qui, Miss Cirilla che non sembra patire il freddo… è rimasta così come l’ho lasciata! Purtroppo oggi non ho il tempo per rinfrescarla, devo andare alla festa di compleanno del nonno e sarò via tutta la giornata. Speriamo bene…

 

– ore 22:00

Pasta madre solida, giorno 8, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

 

Beh appena rientrata a casa ho subito controllato e Miss Cirilla sta sempre uguale, nessun movimento anomalo! Vado a dormire tranquilla!!!


Giorno 9 – lunedì 9 settembre

– ore 07:30

Pasta madre solida, giorno 9, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

 

 

Ed ecco Miss Cirilla sveglia già alla buon ora, la faccio riprendere un po’ e la rinfresco…

 

 

 

– ore 08:30

Pasta madre solida, giorno 9, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

Procedo con il solito rinfresco:

– togliere la crosta
– in una ciotola pulita pesare 100 g di Miss Cirilla, 100 g di farina e 50 g di acqua a temperatura ambiente
– mescolare bene e formare una pallotta di impasto
– rimettere nel contenitore di vetro pulito
– coprire con la tela e segnare l’altezza con l’elastico!

– ore 15:30

Pasta madre solida, giorno 9, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

 

Dopo circa 6 ore Miss Cirilla è già raddoppiata, ha i  buchi… ottimo segno!

 

 

 

Pasta madre solida, giorno 9, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

 

 

Adesso metto il coperchio del contenitore, posiziono l’elastico e la metto in frigo… e arrivederci fino a domani!


Giorno 10 – martedì 10 settembre

– ore 10:30

Pasta madre solida, giorno 10, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

 

 

Miss Cirilla sembra anche leggermente lievitata in frigo stamattina! Adesso solito riposino e poi rinfresco…

 

 

– ore 11:30

Pasta madre solida, giorno 10, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

Procedo con il solito rinfresco:

– togliere la crosta
– in una ciotola pulita pesare 100 g di Miss Cirilla, 100 g di farina e 50 g di acqua a temperatura ambiente
– mescolare bene e formare una pallotta di impasto
– rimettere nel contenitore di vetro pulito
– coprire con la tela e segnare l’altezza con l’elastico!

– ore 15:30

Pasta madre solida, giorno 10, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

 

Beneee Miss Cirilla dopo 4 ore è già più che raddoppiata! Questo è segno che il lievito è pronto e funzionante ma faccio un altro paio di rinfreschi per esserne certa!

Pasta madre solida, giorno 10, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

 

 

 

Quindi metto il coperchio, alzo l’elastico per misurare l’altezza e via in frigo… buonanotte Miss Cirilla!


Giorno 11 – mercoledì 11 settembre

– ore 10:30

Pasta madre solida, giorno 11, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

 

 

Stamattina Miss Cirilla non vede l’ora di uscir fuori… anche il coperchio sta per aprirsi! Riposino lungo e poi rinfresco…

 

 

– ore 12:30

Pasta madre solida, giorno 11, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

Procedo con il rinfresco ma stavolta rinfresco 200 g:

– togliere la crosta
– in una ciotola pulita pesare 200 g di Miss Cirilla, 200 g di farina e 100 g di acqua a temperatura ambiente
– mescolare bene e formare una pallotta di impasto
– rimettere nel contenitore di vetro pulito
– coprire con la tela e segnare l’altezza con l’elastico!

– ore 16:30

Pasta madre solida, giorno 11, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

 

Di nuovo Miss Cirilla dopo 4 ore è già più che raddoppiata! Ancora un altro giorno così e poi posso usarla! Quindi metto il coperchio, alzo l’elastico per misurare l’altezza e via in frigo… a domani!


Giorno 12 – giovedì 12 settembre

– ore 9:30

Pasta madre solida, giorno 12, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

 

 

Ecco Miss Cirilla, solito riposino e poi rinfresco…

 

 

 

– ore 10:30

Pasta madre solida, giorno 12, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

Procedo con il rinfresco per 200 g ma stavolta ne tengo un pezzetto da parte per dopo:
– togliere la crosta
– in una ciotola pulita pesare 200 g di Miss Cirilla, 200 g di farina e 100 g di acqua a temperatura ambiente
– mescolare bene e formare una pallotta di impasto
– rimettere nel contenitore di vetro pulito
– coprire con la tela e segnare l’altezza con l’elastico!

– ore 14:30

Pasta madre solida, giorno 12, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

 

Miss Cirilla dopo 4 ore è già più che raddoppiata! Però ora non ci sarà più bisogno di rinfrescarla tutti i giorni ma o all’occorrenza o una volta a settimana!

 

Pasta madre solida, giorno 12, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

 

 

Al solito metto il coperchio, alzo l’elastico per misurare l’altezza e via in frigo… a domani!

 

 

 

 

Ma con il pezzetto che ho tenuto da parte cosa ho fatto? Eh… ho seguito la ricetta del blog Pan di Pane di Ortobello Road e ho fatto il mio primo Pane fatto in casa con la pasta madre… guardate Miss Cirilla che ha combinato:

Pane Miss Cirilla, pasta madre solida, Mangia senza Pancia

non ci posso proprio credere sinceramente Feeling Good


Giorno 13 – venerdì 13 settembre

nessun rinfresco


Giorno 14  – sabato 14 settembre

rinfrescato una parte e fatto il Pane dei Ricordi del blog Il Crudo e il Cotto:

Pane Miss Cirilla, pasta madre solida, Mangia senza Pancia

un altro risultato inaspettato veramente, forse non ho stretto bene il filone ma a me quel bucone nella mollica mi piace tantissimo Sweet Kiss


Giorno 15 – domenica 15 settembre…

nessun rinfresco


E poi ecco altre cosette fatte nei giorni successivi con Miss Cirilla:

Panini Arabi:

Panini arabi Miss Cirilla, diario di una dieta, Mangia senza Pancia

Pane ruota in fornetto Versilia:

Pane Miss Cirilla, pasta madre solida, Mangia senza Pancia

Pane Miss Cirilla, pasta madre solida, Mangia senza Pancia

Piadine light:

Piadine Miss Cirilla, pasta madre solida, Mangia senza Pancia

la piadina è in assoluto la preferita di mio figlio che sostiene essere più buona di quella comprata in Romagna… seeeeeeeeee…

Pane mix di due ricette dal blog Pan di Pane:

Pane Miss Cirilla, pasta madre solida, Mangia senza Pancia

Ed ora Miss Cirilla come sta? Beh alla fine delle prima due settimane eccola qui felicemente in frigo:

Pasta madre solida, giorno 16, diario di Cirilla, Mangia senza Pancia

assieme all’esubero in eccesso del pane fatto quel giorno!

E questa è la storia di Miss Cirilla, la mia pasta madre solida, che mi ha insegnato e continuerà a insegnarmi tantissime cose e a farmi conoscere persone nuove e interessanti! Ora mi resta da provare la pizza e il pandoro… ce la farà Miss Cirilla?

Grazie per essere arrivati a leggere fin qui… Sweet Kiss

N.B.: la puntata precedente qui: il diario della settimana 1 di Miss Cirilla

by Giovanna Buono

Riferimenti:


segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia


Ti piace questa ricetto articolo? Condividilo!

28 Commenti su Pasta madre solida – settimana 2 di Miss Cirilla

  1. Ciao Giovanna, ma davvero l’esubero si può utilizzare anche nei giorni successivi al giorno di rinfresco? Non lo sapevo, la signora che mi ha regalato la pasta madre che lei porta avanti da non so quanti anni mi ha detto che devo utilizzare subito l’esubero. Invece per quanti giorni si può utilizzare? Si deve tenere in frigo e non bisogna aggiungere niente? Mi ha detto di rinfrescare ogni settimana, è giusto? Grazie mille.

    • Ciao Cristiana 🙂 Si. meglio rinfrescare una volta a settimana se vuoi mantenere la pasta madre bella vispa ma se qualche volta lo fai dopo 2 settimane non succederà niente, può capitare di non avere tempo! Per l’esubero si, lo puoi accumulare per due o tre settimane e usare per fare crackers, piadine, grissini insomma prodotti che non lievitano più di tanto, in internet puoi trovare ricette solo per l’esubero infatti! 😉 Ti consiglio di approfondire leggendo questo articolo e, in generale, questo sito dove trovi veramente tante info utili per la pasta madre in generale: L’esubero… Chi era costui?

  2. ciao, finalmente grazie alle tue esaustive spiegazioni sono riuscita a ottenere la MIA pasta madre. Ora sono all’ottavo giorno e non vedo l’ora di utilizzarla! ho una domanda da farti: nella foto della 2^settimana di miss Cirilla noto 2 contenitori – uno com la pasta madre e uno con l’esubero – …. ma l’esubero cos’è ? sarebbe ciò che resta del rinfresco fatto e che si può utilizzare per panificare? Grazie se potrai rispondermi!

    • Scusa Cinzia ma sono in vacanza e sono poco sul blog… Complimenti per la tua pasta madre, brava! Si l’esubero é quello che ti resta e si puó usare in vari modi dipendentemente da quanti giorni ha! Con l’esubero del giorno prima io arrivo a farci i cornetti brioche mentre con quello vecchio di una settimana magari crackers grissini anche piadina 😉

  3. Mannaggia a te Giovanna!… mi sto convincendo a fare la pasta madre, ma ti chiedo: bisogna fare tutto quel lavoro per 15 giorni prima di poterla utilizzare???? e si butta ogni volta l’esubero? come hai fatto a capire che Cirilla era pronta? e poi… per me sola vale la pena???… comunque le ho già trovato un nome : Guenda!

    • Marilena se hai una buona bilancina tu dimezza le dosi, fai 50 farina e 25 acqua e poi quando rinfreschi 50 pm, 50 farina e 25 acqua, così butti meno roba. Per te certo che va bene, fai il pane o i panini arabi o la piadina etc etc e congeli l’eccesso. Ormai io la rinfresco ogni 2 settimane… quindi se va tutto com’è andato a me in seguito il mantenimento è veramente minimo 😉 Prova, se non ti piace e non ti trovi la butti o la regali 😉 Welcome Guendaaaa 😀 😀

      • Non grazie Gio, sai io… Con la mia foga non avevo letto bene e pensavo che la pm si adoperasse così, cuori dal barattolo e spianata… ora ho capito che poi si tratta solo del lievito vivo… Non ho trovato la tua ricetta per i panini arabi che a me piacciono tanto… E mi sa che il prossimo acquisto sarà un congelatore baule!.. Ne avevo uno e l’ho dato via, accidenti… Mia nonna Celeste aveva un motto in dialet (tüt u vegn a tai, perfin i ong per pelaa l’ai) ovvero : tutto torna utile, perfino le unghie per pelare l’aglio… Parole sante, nonna mia!

  4. Giovanna mi hai fatto venire voglia di provare a fare miss Cirilla, ma io la chiamero’ diversamente perche’ sarebbe la bimba che avrei voluto dopo i due ragazzotti….sei la migliore non riesco piu’ a staccarmi dal tuo blog oggi è lunedi’ di Pasqua e avevo un po’ di tempo me lo sono letto quasi tutto ah ah ah un bacione e grazie di tutto!!

  5. Ciao Giovanna, innanzitutto complimenti per il tuo blog! Ho preso spunto da diverse ricette, compresa la tua pizza con impasto “mani pulite”, le mie bimbe l’hanno spazzolata!!!!
    Ho provato anche io a fare la pasta madre ed avrei qualche domanda:
    – oggi ha 2 settimane, ma non raddoppia ancora in 4 ore (più o meno triplica in 24 ore), è normale?
    – quando la rinfresco l’impasto è bello liscio e omogeneo, ma dopo il riposo, quando la prendo per il rinfresco è piuttosto collosa e filamentosa, è normale? Grazie e buon lavoro

    • Lara ciao! Sono contenta per la pizza 😀 E riguardo le tue domande sulla pm si è tutto normale. Il tempi dipendono molto dalla farina utilizzata e dall’ambiente, ci sono persone alle quali c’è voluto più di un mese prima di vedere un raddoppio in 4 ore. E affinché non sia più colloso ci vorranno i mesi, quindi tranquilla, continua così e ci arriverai 😉

  6. Ciao Giovanna la tua preparazione della pm mi ha incantata e voglio provarci ma non ho capito una cosa. ..dopo aver fatto tutti i vari passaggi fino alla fine la pm viene usata nel quantitativo necessario e il resto resta in frigo? Te lo chiedo xke’ la mia nonna che anche lei usava solo la sua pasta madre diceva di usala tutta e ogni volta ne lasciava un pezzo in frigo da usare come pm x la prossima settimana. Ti ringrazio per la tua attenzione

    • Lucia per l’utilizzo ti conviene leggere un po’ di ricette. Magari la tua nonna faceva a occhio e se tu non sei capace dopo non ti viene bene il pane o la pizza. Leggi un po’ di ricette così da capire poi come si usa, ti si aprirà un mondo! Io comunque quando la rinfresco prendo quello che mi serve per il pane e il resto lo metto in frigo. Ma dopo una settimana almeno un pezzo lo devi rinfrescare per tenere sempre un pezzo di pm viva eh! 😉

    • Scusa Francesca per la tarda risposta, ho avuto problemi con il blog ieri purtroppo. Dunque a me non piace suggerire cose che non ho provato a fare io. So che è possibile usare lo zucchero ma anche una prugna o una mela frullate! Lo yogurt proprio non saprei… Ed è anche possibile usare solo farina e acqua! Ma non avendolo fatto io beh… ma un cucchiaino di miele perchè no? 😉

  7. Ciao Giovanna che meraviglia la tua Cirilla!!!sei stata molto esaustiva nelle foto e nelle spiegazioni che mi è venuta voglia di farla.
    Una domanda…farina 00 x iniziare e poi si possono mischiare le farine quando la si usa? tipo fare pane integrale di farro o kamut e altro..? e in che percentuale si può usare? ma forse questo dipende dalle ricette vero?

  8. Ciao!! Scusa,ma io non ho ben capito…Tra le foto delle varie giornate Cirilla rimane sempre allo stesso livello,nonostante tu dica che è cresciuta…Quando la rinfreschi che fine fa il resto della pasta? (visto che dici di usarne solo 100 gr)?
    Grazie

    • Ciao Germana. Si la pasta in più viene buttata perchè all’inizio non è utilizzabile in quanto troppo acida. E le foto possono non voler dire molto a guardarle così ma se tu provi a fare la pasta madre ti possono essere di aiuto per paragonare il tuoi risultati con le mie foto. In ogni caso la differenza si vede tra il prima del rinfresco e il dopo rinfresco no?
      Volendo puoi anche dimezzare tutte le quantità, quindi 50 g pasta madre, 50 g farina e 25 g acqua per risparmiare quello che finisci con il buttare! 😉 Io mi sono attenuta alle istruzioni che mi furono date all’inizio…

  9. Ma che brava Giovanna !! Oggi inizio anche io l’avventura con l’evento di Gz sulla pasta madre, non vedo l’ora ! Le tue preparazioni sono bellissime come sempre ! 😉 Un abbraccio

    • grazie mille Stefania! Vedrai che una volta che inizi con la pasta madre non la molli più… sono appena tornata dal mulino adesso metto su fb, nel gruppo della Pasta Madre che è un gruppo bellissimo e di tanto aiuto, la foto di tutta la farina che ho comprato 😀
      In bocca al lupo e tienimi aggiornata sulla tua pm, se vuoi mettimi foto anche sulla mia pagina fb, lo stanno facendo altre ragazze che mi seguono e mi fa piacere 🙂 Un bacione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.