L’insalata di polpo è da sempre uno dei miei piatti preferiti anche se per un po’ di tempo non sono riuscita a trovare la materia prima qui in Olanda. Ma da quando ho scoperto dove trovare il polpo, spesso la preparo ed è veramente gustosa anche con poco olio.

Insalata di polpo leggera, Mangia senza Pancia

Preparare l’insalata di polpo è semplice ma bisogna tener presente alcuni accorgimenti per evitare che il polpo venga troppo duro. La tradizione dice che bisogna mettere un tappo di sughero nell’acqua di bollitura per farlo venire tenero: questo è un mito, nonostante ciò io per tradizione continuo a metterlo! Ho scoperto anche la ragione di questa credenza popolare: al sud il polpo bollito, detto o purp’, si vendeva per strada e il polparo lo lasciava immerso nell’acqua bollente fino al momento di venderne uno. Per poterlo tirar su quando doveva prepararlo per la vendita, legava ad ogni polpo una cordicella e un tappo di sughero il quale, galleggiando, facilitava la “pesca” del polpo! Forse qualcuno ha ben pensato che questo tappo fosse fondamentale anche per la cottura del polpo e da qua dev’essere nata la tradizione…

Insalata di polpo leggera, Mangia senza Pancia

In effetti affinché il polpo venga tenero bisognerebbe prendere quello decongelato oppure, incredibile ma vero, bisognerebbe congelarlo fresco e poi lasciarlo scongelare lentamente a temperatura ambiente, senza alcuna forzatura (acqua calda, microonde, etc). Sicuramente così si otterrà un’insalata di polpo più tenera. Più avanti vi spiegherò meglio qualche altro trucchetto

Insalata di polpo – la ricetta

* Punti Weight Watchers ProPoints a porzione = 5 *

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    4
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 1 kg polpo (fresco o decongelato, già pulito)
  • 2 limoni
  • 4 spicchi aglio
  • 1 bicchiere vino bianco secco (il vino non è conteggiato nei punti WW in quanto non viene assorbito in cottura)
  • 2 cucchiaini olio extravergine di oliva
  • 1 mazzetto prezzemolo fresco
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

  1. Insalata di polpo leggera, Mangia senza Pancia

    Riempire un’ampia pentola di acqua, aggiungere un bicchiere di vino, un limone e due spicchi di aglio tagliati a pezzi e portare ad ebollizione. Il tappo, come spiegato nell’introduzione, è un optional: io lo metto per tradizione e perchè mi ricorda la mia infanzia! Quando l’acqua bolle immergere e rialzare 3-4 volte solo i tentacoli in modo che si arriccino e poi immergere tutto il polpo. Coprire e lasciar cuocere a fiamma bassa per 30-40 minuti.

  2. Insalata di polpo leggera, Mangia senza Pancia

    Mentre il polpo cuoce preparare il condimento. Porre in una ciotolina i 2 spicchi di aglio a pezzetti, il succo di 1 limone, i 2 cucchiaini di olio, il prezzemolo tagliuzzato, poco sale e pepe (se piace) ed aggiungere anche 1-2 cucchiai di acqua del polpo se il condimento sembra troppo asciutto. Emulsionare bene e tenere da parte.

  3. Insalata di polpo leggera, Mangia senza Pancia

    Verificare che il polpo sia cotto infilando la forchetta nella parte più spessa. Quando è pronto non scolarlo subito o la pelle si staccherà a pezzi rendendolo bruttino da vedere. Mettere la pentola nel lavandino e far raffreddare il tutto lasciando scorrere l’acqua del rubinetto lentamente nella pentola. L’acqua inizierà a trasbordare e il polpo si raffredderà progressivamente. Quando l’acqua che è nella pentola è diventata fredda allora potremo estrarre il polpo, sciacquarlo bene e tagliarlo a pezzi. Mettere i pezzi di polpo nel piatto di portata e condire con l’emulsione di olio, limone e aglio preparata in precedenza mescolando benissimo.

  4. Insalata di polpo leggera, Mangia senza Pancia

    Ed ecco che la nostra insalata di polpo leggera è pronta per essere servita! Per presentarla basterà aggiungere degli spicchi di limone e del prezzemolo fresco. Altra idea è di servirla su un letto di rucola…

  5. Insalata di polpo leggera, Mangia senza Pancia

    E’ possibile anche aggiungere dei tocchetti di patata lessa che si combina benissimo con il sapore del polpo oppure semplicemente accompagnare con un paio di fette di pane casareccio tostate per un pasto leggero e nutriente!

    Buon appetito a tutti!

    by Giovanna Buono 

Note

Questa ricetta invece si può anche fare con i polipetti: Trenette al sugo di moscardini. Un piatto completo veramente squisito e adatto anche alla tavola del Natale e delle feste!

segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia

16 Commenti su Insalata di polpo leggera

  1. Per rendere morbido il polpo fresco io lo lascio a raffreddare ( dopo bollitura con…tappo di sughero, of course 😉 ) nella pentola con acqua di cottura e coprendolo. La mattina non solo la pelle si toglierà facilmente, ma sarà morbidissimo!

  2. da quando ho scoperto questa ricetta 2 settimane fa l’ho già fatta 4 volte 😀 viene tenerissimo e buonissimo!!!! e spiegato così è veramente semplice da fare 🙂 grazie mille :))) e complimenti!!

  3. Ciao, scusate la mia ignoranza…. Ma il polpo non va pulito dalle interiora? Io non ho l’ho mai cucinato, quindi non so cosa devo fare!! Grazie mille! Debby

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.