Diario di una dieta – Giorno 0

diario di una dieta - giorno 0, Mangia senza PanciaBeh… giornata di preparazione e di distacco. Domani inizio la dieta…

Come mi sento? Uhm… difficile da spiegare… in inglese si dice “torn in two”, ovvero “diviso in due”.
Da un lato so che da domani dovrò cominciare a prestare attenzione a tutto ciò che mangio e preparo. E questo mi piace poco vista la mia natura anarchica…
Dall’altro so anche che se riuscirò ad ingranare con la dieta otterrò quello che voglio: sentirmi in forma e meglio con me stessa. E questo non tarderà ad arrivare: mi sentirò meglio già perdendo i primi chili.
Quindi sono triste e felice allo stesso tempo…

Ma dato che bisogna essere positivi, specialmente quando si vanno ad affrontare dei sacrifici, meglio pensare solo alle cose buone che verranno!

Credo che la parte più simpatica della dieta sarà quella di scrivere tutto su questo blog. Già la fase di preparazione mi ha dato tanto. Io e le mie amiche (e qualche amico) ci siam fatti quattro risate. Queste amiche hanno seguito e sostenuto la fase preliminare e le ringrazio per l’incoraggiamento e il sostegno. Conto su di voi perchè ci saranno i momenti bui… nei quali mi conto sul vostro aiuto!

Spero tra qualche mese di rileggere questo primo articolo e ridere… devo precisare il perchè?

Mi fermo qui: a domani!

diario di una dieta - giorno 0, Mangia senza Pancia

by Giovanna Buono


segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia

16 Commenti su diario di una dieta – Giorno 0

  1. Ciao Giovanna!
    Sto iniziando per l’ennesima volta l’ennesima dieta..non ho bisogno di perdere tanto, 5 o 6 chili andrebbero bene.
    Il tuo blog è fantastico, ed anche io avevo provato la dieta a punti con successo tempo fa..per cui so che non menti!
    Eppure mi succede che dopo qualche giorno smetto di contare punti. I motivi? Tanti..lavoro tanto, e non sempre ho tempo di dedicarmi alla spesa come vorrei. A volte torno a casa molto stanca e alla fine mi trovo a mangiar biscotti, un po’ come rito consolatorio, un po’ perché è un modo veloce per sfamarmi..non compro tendenzialmente cibo spazzatura, così neanche mi viene il dubbio su cosa “aggredire” presa dalla fame nervosa. I biscotto ci sono perché di solito riesco a gestirli mangiandone un paio a merenda ogni tanto.
    Vabbè, non è importante…l’importante è che non riesco a resettare la testa ed essere un filo costante su questo..consigli? C’è qualcuno che inizia in questi giorni che voglia scambiarsi motivazioni?

    A parte questo ti dico cosa secondo me potresti aggiungere in questo bellissimo blog:
    – la lista della spesa. Sarebbe comodo per gente come me avere una lista da usare senza dover scorrere tutte le ricette. Magari la lista e i menù per sopravvivere 3 – 4 settimane (una settimana per volta), così vediamo i risultati e dopo un mesto troviamo un’oretta per programmare la nostra settimana culinaria!
    – la lista “schiscetta”..io cucino sempre qualcosa da portare al lavoro, ma riconosco che sarebbe più semplice cucinare la domenica e vivere la settimana prendendo contenitori dal frigo..ma non so cosa ci possa essere di salutare che si conserva per 5 giorni in frigo e che possa essere usato in modo diverso ogni giorno. Il riso? Mah…

    Complimenti per il blog 🙂

  2. Oggi sono anche io nella tua stessa situazione sono al giorno 0
    Oggi sono andata a fare un po’ di spesa ed ora sto incominciando a mettere giu’ il mio menu’ per domani Mamma mia sara’ dura ma devo farcela

    • Ciao Paola! Non conoscevo il tuo blog, bello! E brava giá solo per aver deciso di iniziare… È la cosa più difficile decidersi. Vedrai che se segui bene questa dieta non soffrirai la fame, dovrai solo magari domare quella nervosa ma nel giro di pochi giorni passerá, vedrai! In bocca al lupo e tienimi aggiornata! Sono passata per la tua pagina fb 😀 a presto!

    • Oggi inizio anch’io senza aver fatto spesa e con poco in casa. Mi preoccupa molto la mia natura anarchica, come dicevi tu, speriamo!
      Pronti….Partenza… VIA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. ahahah è vero gio adesso rileggi questo post e ci ridi su ma ti rendi conto di come sei stata brava e che ormai ci sei,sei quasi all’obiettivo!!bravaaaa

  4. durrante la settimana, mangio a panzo in mensa e la sera a casa, sono brava, mangio bene e dimagrisco di qualche etto. Però poi arriva il fine settimana e il sabato e la domenica a pranzo cucino sempre qualcosa di buono per la mia famiglia… e per me…di conseguenza riprendo quei pochi etti persi durante la settimana. Che fare?!

    • Ciao Grazia! Se io fossi te preparerei qualche ricetta più da “weekend” del mio blog per tutta la famiglia, ma tu ti limiti alla porzione indicata e magari per chi non è a dieta metti di più nel piatto. Io faccio così a casa tutti i giorni dall’inizio della dieta e non si sono mai lamentati. Anzi è un mangiare più salutare ma non meno gustoso! Al momento spesso il sabato faccio io la pizza, perchè non la provi? E per la domenica invece hai tanti esempi di pasti Leggeri e “a Pancia Piena” se guarda sotto a Pasti & Ricette… e anche tanti esempi di dolcetti. Ma mi raccomando tu limita la tua porzione eh. Secondo me se fai così dovresti vedere il risultato. Altrimenti se nemmeno così succede niente dovrai diventare più formale e cominciare a scrivere tutto quello che mangi e bevi per poter valutare cosa “ingerisci” in più!
      Buona giornata 🙂

  5. Eccola qui la mia nuova Amichetta di blog… :*)
    Leggo il tuo primo post a distanza di mesi e vedo, sotto, che hai nel frattempo perso un sacco di chili e ti faccio TANTI, TANTISSIMI complimenti!
    Ormai sai chi “sono”, nel senso che anch’io lotto con la bilancia ma soprattutto con la mia parte bambina che non ne vuol sapere di accantonare dolcetti e schifezze varie… :*(

    Hai una costanza incredibile e SPERO di riuscire a fare almeno la metà della strada già praticamente spianata da te ^_____________^

    Un abbraccio Grande da una Gata a Dieta… ma che qualche volta (spesso) cucina come se non lo fosse…. ecco… l’ho detto… :DDD

    • dai che presto sarai: Gata con tutta la ciccia andata 😀
      Bravissima… gia’ solo vedere cio’ in cui si sbaglia e’ un gran passo verso il cambiamento! 🙂

  6. Interessante descrivere il giorno prima della partenza, credo che la difficoltà sia la partenza, poi una volta preso il ritmo ci si sacrifica con meno problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.