Crema pasticcera light

In previsione della ricetta delle Zeppole di S. Giuseppe per domani avevo bisogno di inventarmi una crema pasticcera light. Ho spulciato un po’ di ricette in giro per internet ed alla fine, come mi aspettavo, la maniera più leggera è quella di eliminare le uova e utilizzare il latte scremato.

Crema pasticcera light, ricetta senza uova, Mangia senza Pancia

Ho sperimentato un po’ ad occhio ed effettivamente è venuta una crema pasticcera light veramente buona! Però ancora non mi convinceva il colore… specialmente dovendo utilizzarla per guarnire altri dolci, così bianca cadaverica mi sembrava di più come una panna col sapore sbagliato! E allora ho riflettuto e ho avuto l’idea, peraltro economicissima e a zero calorie, per farla diventare gialla! E l’idea qual è? Beh non poteva essere altro che aggiungere una puntina di curcuma fino ad arrivare alla tonalità di colore desiderato…


Crema pasticcera light – la ricetta


Informazioni

Tipo: Preparazioni
Porzioni: 2 (dipende dall’uso che se ne fa!)
Preparazione: 5 min
Cottura: 5 min
Difficoltà: facile
Punti Weight Watchers ProPoints totali = 6
Punti Weight Watchers ProPoints per porzione = 3


Ingredienti

Crema pasticcera light, ricetta senza uova, Mangia senza Pancia

250 ml latte totalmente scremato (*)
1 cucchiaio (20 g) di farina 00
1 cucchiaio (15 g) di zucchero
1/4 cucchiaino di vanillina
1/4 cucchiaino di curcuma in polvere
buccia limone

(*) anche un po’ meno latte se la si vuole più soda da usare come farcitura invece che al cucchiaio.


Procedimento

Mescolare in un pentolino farina, zucchero, vanillina e un quarto del latte in modo da formare una cremina. Mettere sul fuoco a fiamma bassa e dopo poco aggiungere il resto del latte e la buccia di limone continuando a mescolare.

Crema pasticcera light, ricetta senza uova, Mangia senza Pancia

Appena inizia a bollire aggiungere la curcuma sempre mescolando e qualora si dovessero formare dei grumi usare la frusta elettrica per qualche secondo (in tal caso togliere la buccia di limone e rimetterla dopo aver usato la frusta elettrica!). Mescolare fino a che la crema si sia addensata. Anche se la crema può sembrare un po’ liquida quando è ancora calda, quando sarà fredda raggiungerà il giusto punto di densità per poter essere usata in una sac à poche.

Crema pasticcera light, ricetta senza uova, Mangia senza Pancia

Eliminare la buccia di limone e lasciar raffreddare la crema: per evitare la formazione della crosticina coprirla con un po’ di pellicola a contatto con la superficie della crema. Una volta raffreddata si può conservare in frigo per un paio di giorni.

Crema pasticcera light, ricetta senza uova, Mangia senza Pancia

Ecco la crema pasticcera light pronta per essere usata come guarnizione per i dolci, come le Zeppole di San Giuseppe al forno:

Zeppole di San Giuseppe al forno, ricetta partenopea, oltre la dieta: il diario - 19 marzo 2014, Mangia senza Pancia

i semplicemente servita in bicchierino con qualche pavesino:

Crema pasticcera light, ricetta senza uova, Mangia senza Pancia

per una golosa ma leggera merenda o dessert…

Enjoy!

by Giovanna Buono 

segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia

35 Commenti su Crema pasticcera light, ricetta senza uova

  1. Ciao Giovanna ho una richiesta per te…ma non è che hai pensato di fare anche le zeppole senza uova? sono intollerante a latte e uova ma voglio fare le zeppole a tutti i costi!!! 🙂 😉

          • Ciao Giovanna! io ho trovato questa ricettina di un cuoco vegano famoso 🙂 io penso di provarla questo weekend! 😉 ti scrivo gli ingredienti se ti può essere utile! Baci
            Ingredienti:
            125 ml di acqua (circa 1/8 di l)
            40 g di burro vegetale bio
            50 g di farina bianca bio
            30 g di amido di frumento (penso vada bene anche l’amido di mais o la fecola di patate)
            latte
            1 pizzico di sale
            1 pizzico di curcuma (per colorare il bignè)
            lievito vanigliato per dolci (ho usato 1/2 bustina, ma da marca a marca è necessario fare delle prove)

  2. Secondo te se provassi a farla senza zucchero e aggiungessi alla fine il dolcificante in pasticche si addenserebbe lo stesso o no?
    Comunque complimentissimi per il blog, lo seguo tutti i giorni. Anche le foto sono meravigliose 🙂

    • Ciao Michela grazie per tutti questi complimenti! 🙂 Dunque premetto che a me il dolcificante non piace troppo e ho paura che faccia male, quindi fossi te io consumerei qualche punto in più in favore dello zucchero ;( Ma se proprio lo vuoi usare prendi quello in polvere no? O magari polverizza le pasticche altrimenti mica si sciolgono? Ahhh potresti scioglierle in un pochino di latte bollente però… Fammi sapere cosa combini 🙂

      • Al secondo tentativo è venuta fuori buonissima e densissima 🙂 La prima mi si è smontata, forse l’ho mescolata troppo energicamente per metterci il dolcificante… Alla seconda l’ho aggiunto poco prima di mangiarla ed è venuta budinosa 😛
        Alla prossima! ^_^

          • Scusami se non ti ho risposto prima 🙂 Ho usato su 140 g di latte e 10 g di farina un paio di pasticchette di aspartame e acesulfame… Lo so, ci sarebbe di meglio, ma in quel momento avevo solo quello :/

          • no va bene così, era per sapere come regolarmi per fare una prova con la stevia in polvere, e ovviamente per le altre persone che leggono ricetta e commenti! Grazie mille 🙂

    • Se invece dello zucchero o del dolcificante si usa la Stevia non si sa hanno calorie e va bene anche ai diabeticiProporzione di un terzo.

  3. Salve,
    oltre alla curcuma cosa potrei usare??? Perché purtroppo nell’entroterra siciliano non è facile da reperire…
    ti ringrazio in anticipo

    • ciao Veronika! Non ho provato ma credo che se usi un pizzichino di zafferano in polvere (regolati tu per il colore, inizia con pochissimo) non dovrebbe impingere sul sapore ma solo colorare 🙂 Fammi sapere eh! Ciao 🙂

      • ciaoooo, ho provato la ricetta con lo zafferano e devo dire che non e per niente male 🙂 grazie mille come sempre le tue ricette sono utilissime per gustare tutto anche se si è a dieta 🙂

  4. Perdona l’ignoranza.. ma la curcuma non è salata? O meglio.. non ha un suo sapore? Che altera quello della crema? 😛

    • la curcuma non è salata, è alquanto insapore, io la uso per dare colore più che altro e per le sue ottime proprietà. In ogni caso per questa crema ce ne vuole proprio la punta di un cucchiaino 🙂

  5. …fantastica!! La proverò sicuramente! 🙂
    La curcuma poi è comodissima, io l’ho usata come indicatore per insegnare ai bambini delle scuole medie gli acidi e le basi, e funziona per l’appunto anche come pigmento… Gran bella idea!! 🙂

    • Grazie mille Mar-Tina 😀 Che coincidenza con il nome del tuo blog eh? 😀
      Domani vengo a farti una visitina 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.