Da vari giorni avevo promesso alle mie lettrici di preparare la ricetta della composta di mele e cannella fatta la scorsa settimana e finalmente oggi riesco a scriverla… quale miglior giorno per questa ricetta che l’inizio dell’autunno?

composta di mele e cannella, Mangia senza Pancia

La storia parte dall’aver raccolto un sacco di mele selvatiche piccoline dall’albero del giardino del nonno con l’intenzione di farne qualcosa perchè a vederle tutte cadere a terra così mi dispiaceva troppo. Il nonno è veramente molto attivo, fa i chilometri in bici tutti i giorni, ma pensare di fare anche le composte di mele a 84 anni forse è un po’ troppo da chiedere! E quindi mi sono ritrovata con una cassetta di mele e un’idea…

Beh io non ho mai fatto conserve o marmellate in vita mia, ho solo aiutato i miei quando nel mese di agosto facevano bottiglie e passate di pomodoro per l’inverno… quintali e quintali di pomodori ma mele mai! Ovviamente volevo fare qualcosa di dietetico quindi non troppo zuccherato e anche di saporito. E così mi sono lanciata in questa esperienza che, a mio parere, è andata molto bene! Vediamo come ho fatto…

Composta di mele e cannella – la ricetta

* Punti Weight Watchers ProPoints a porzione (60 g) = 1 *

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 2 Ore
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: circa 24 porzioni da 60 g ciascuna

Ingredienti

  • 1,7 kg mele (io ho usato quelle selvatiche piccole ma qualsiasi tipo di mela va bene)
  • 2 limoni
  • 240 g zucchero di canna grezzo (se le mele sono molto dolci potrebbe andar bene usarne di meno e i punti WW diminuiranno)
  • 3 cucchiaini cannella in polvere
  • 1 o 2 bacca baccelli di vaniglia (quelli già usati utili per insaporire la composta. Altrimenti mezzo baccello aperto sarà sufficiente)

Attrezzatura

  • 4 o 5 barattoli (di taglia media in vetro con coperchio a vite serilizzati)
  • 1 passaverdura

Preparazione

  1. composta di mele e cannella, Mangia senza Pancia

    Spremere i due limoni e tenere il succo da parte. Lavare le mele benissimo, tagliarle in 4 parti lasciando buccia e semi ma eliminando eventuali impurità dalla superficie. Mettere le mele, man mano che si tagliano, in una ciotola capiente assieme al succo di uno dei limoni e girare spesso per evitare che scuriscano.

  2. composta di mele e cannella, Mangia senza Pancia

    Quando tutte le mele sono tagliate alzarle dalla ciotola e metterle in una pentola grande assieme al succo del secondo limone, lo zucchero, la cannella e la bacche “usate” di vaniglia. Mescolare bene, coprire e mettere a cuocere a fiamma non troppo alta. Le mele devono bollire lentamente.

  3. composta di mele e cannella, Mangia senza Pancia

    Ecco come si presenta la composta di mele a circa metà cottura e poi cotta dopo circa 2 ore. Premendo le mele leggermente con il cucchiaio di legno tenderanno a spappolarsi con facilità. Inoltre l’acqua rilasciata in cottura sarà evaporata e la consistenza è già quasi come la composta finale.

  4. composta di mele e cannella, Mangia senza Pancia

    Lasciar intiepidire e con l’aiuto di un passaverdura setacciare bene tutta la composta. Usare il disco a fori larghi come ho fatto io per ottenere una composta di mele un po’ più grezza o quello con i fori piccoli per ottenere una composta più fine e liscia.

  5. composta di mele e cannella, Mangia senza Pancia

    Rimettere la composta sul fuoco e farla bollire di nuovo per qualche minuto. Lasciar raffreddare solo per pochissimo e mentre è ancora molto calda riempire i barattoli sterilizzati fino ad un centimetro dal bordo. Pulire bene con uno strofinaccio pulitissimo il bordo dei barattoli e chiudere stringendo bene con i coperchi. Capovolgere e lasciare i barattoli così fino a quando non si saranno raffreddati.

  6. composta di mele e cannella, Mangia senza Pancia

    Una volta raffreddati fare la prova “click-clack”, ovvero verificare che il sottovuoto si sia creato: premendo il coperchio questo non deve muoversi e tornare indietro facendo proprio il rumore “click-clack”. Se non lo farà allora il sottovuoto si è creato e i barattoli sono pronti per essere conservati in dispensa per vari mesi. Altrimenti se il sottovuoto non si è creato, come nel mio caso, o per ulteriore precauzione igienica, mettere i barattoli in una grande pentola piena di acqua fredda avvolti in uno strofinaccio pulito in modo che siano completamente immersi e il vetro protetto. Far bollire per circa 30 minuti, spegnere la fiamma e lasciare nella pentola per varie ore così a raffreddare. In questo modo il sottovuoto si creerà di sicuro, garantito! Come mia prima esperienza devo dire che sono rimasta veramente soddisfatta e credevo fosse tutto molto più difficile invece… provare per credere!

  7. composta di mele e cannella, Mangia senza Pancia

    Ecco quindi pronta una deliziosa composta di mele e cannella, non dolcissima anzi, con un piacevole gusto leggermente asprigno ideale da servire in molti modi o da gustare così semplicemente al cucchiaio.

  8. composta di mele e cannella, Mangia senza Pancia

    Qui in foto eccola servita con yogurt greco magro, biscottini, mandorle a lamelle e miele: una super merenda golosa e leggera! Spero la ricetta sia stata di vostro gradimento!

    Enjoy!

    by Giovanna Buono 

Note

Per tante composte di frutta leggere consultate questa raccolta: Creme dolci leggere e composte di frutta. Una più buona e genuina dell’altra!

segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia

4 Commenti su Composta di mele e cannella

  1. CIao!! Credo che il sottovuoto non ti si sia creato perchè hai rimesso i barattoli a testa in su troppo presto, io li lascio a testa in giù fino a quando non sono freddi! Ottima ricetta cmq, anch’io quest’anno ho fatto le composte, con la ricetta classica però, quindi tanto zucchero; la prossima volta ci riprovo seguendo questa!

    • Ciao Eleonora e grazie per la dritta! Io pensavo fosse perchè ho usato, come puoi vedere dalle foto, quel tipo di barattolo invece che quello classico da conserve, tipo bormioli per capirci, e inoltre erano pure riciclati! Comunque bollirli è stato semplice e sono anche più tranquilla che si mantengono. Non dureranno molto ma ho intenzione di raccogliere molte più mele e prepararmi una scorta finchè queste mele selvatiche si trovano… insomma è marmellata quasi gratuita eh! 😀
      Fammi sapere se ti piace con meno zucchero! A presto 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.