Le mammarelle, ovvero i carciofi olio e sale

Ecco una ricetta non strettamente light: dipende da quanto olio usate! E’ un piatto da mangiare quando preparate un secondo piatto leggero e povero di olio, in tal caso ecco cosa metterci vicino come contorno: le mammarelle, ovvero i carciofi olio e sale.

Le mammarelle ovvero i carciofi olio e sale, Mangia senza pancia

Magari in tanti non sapete di cosa sto parlando e in effetti mi son chiesta se evitare completamente il termine “mammarella” visto è che è dialettale. Vi spiego meglio: quando mia mamma trovava i carciofi tondi grandi e senza spine questa era la fine che facevano e a casa mia non si parlava ne’ carciofi, ne’ di olio, ne’ di sale. Si diceva: “stasera mangiamo le mammarelle!”. E in effetti cercando in rete leggo che è un termine usato in Campania e ricordo i cartellini al mercatino che dicevano proprio “mammarelle”…

Le mammarelle ovvero i carciofi olio e sale, Mangia senza pancia

In ogni caso credo vengano bene con tutti i tipi di carciofi perchè il sapore quello è: di carciofo! E’ una ricetta povera, un piatto da mangiare con le mani “inguacchiandosi”… usando i denti per tirare via la parte tenera delle foglie, anche le più esterne e quindi non buttando via quasi niente del carciofo. Andiamo a vedere come prepararli e servirli…


Le mammarelle, ovvero i carciofi olio e sale – la ricetta


Informazioni

Tipo: Contorni
Porzioni: 2
Preparazione: 10 minuti
Cottura: da 45 minuti fino a 1 ora
Difficoltà: facile
Punti Weight Watchers ProPoints per porzione = 3


Ingredienti

Le mammarelle ovvero i carciofi olio e sale, Mangia senza pancia

2 mammarelle o carciofi grossi tondi senza spine, o altro tipo di carciofo grande
1 limone
4 o più spicchi di aglio
un mazzetto di prezzemolo
5 cucchiaini di olio extravergine di oliva
sale q.b.


Procedimento

Le mammarelle ovvero i carciofi olio e sale, Mangia senza pancia

Togliere le foglie esterne dei carciofi, ma senza esagerare, solo proprio le più dure. Tagliare i gambi dei carciofi e pelarli della parte esterna. Pelare anche leggermente la base dei carciofi. Immergere immediatamente i carciofi in acqua fredda acidulata con il succo del limone. Tagliare finemente aglio e prezzemolo. Allargare quanto possibile le foglie dei carciofi in modo da arrivare al centro e inserirvi aglio e prezzemolo cercando di arrivare quanto più in fondo possibile. Richiudere e inserire poi i gambi al centro a mo’ di tappo. Mettere i carciofi in piedi in una pentola e versare acqua fino alla metà dei carciofi.

Le mammarelle ovvero i carciofi olio e sale, Mangia senza pancia

Mettere a bollire la pentola coperta e lasciar andare a fiamma dolce per almeno 45 minuti. Verificare la cottura: la parte bassa dei carciofi deve risultare tenera. Al termine alzare delicatamente i carciofi dall’acqua di cottura, scolarli e metterli in un piatto, pronti per essere serviti e gustati.

Le mammarelle ovvero i carciofi olio e sale, Mangia senza pancia

Ecco ora come servire e gustare i carciofi olio e sale: mettere in ciascun piatto 2 cucchiaini e mezzo di buon olio extravergine di oliva usando un coltello per abboccare il piatto così che l’olio resti raccolto davanti. Aggiungere del sale nell’olio e mettere la mammarella nel piatto, lontano dall’olio. Cominciando dalle foglie esterne intingerle una a una nell’olio, tirare via la parte tenera con i denti e buttare via la parte dura. Ve l’avevo detto prima che è un po’ un “inguacchio” ma così buonoooo!!! Al termine, quando si arriva al cuore del carciofo, ripulire l’eventuale fieno accuratamente, tagliare a pezzetti il cuore e i gambi e rigirare il tutto nel rimanente olio: è la parte migliore di tutto il piatto! Chi già conosce questa ricetta capirà subito, per gli altri: provate…

Le mammarelle ovvero i carciofi olio e sale, Mangia senza pancia

Ovvio che chi non è a dieta può mettere più olio ma 2 cucchiaini e mezzo sono sufficienti a mio parere per un carciofo intero. Volendo allungare il condimento si può emulsionare l’olio con un pochino di acqua, tanto per far sembrare all’occhio che ci sia più condimento. Io adoro le mammarelle fatte così, qui in Olanda è un po’ un sogno gustare questo piatto, infatti le foto mostrano dei carciofi presi in Italia. Ma vi giuro che solo a scrivere la ricetta mi torna il sapore in bocca e la voglia di gustarli. Fatelo voi per me e scrivetemi se vi son piaciuti e le vostre eventuali variazioni!

Enjoy!

by Giovanna Buono 

 

segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia

 

2 Commenti su Le mammarelle, ovvero i carciofi olio e sale

  1. Ottimi e leggeri. Una variazione che mi è piaciuta è un pò di pepe nell’olio con il sale e 4-5 olive di gaeta nel centro del carciofo assieme al prezzemolo e aglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.