Barrette quinoa, cereali e cioccolato

Continuando la mia ricerca di ricette light che utilizzassero l’olio di cocco extra vergine, mi sono imbattuta in una ricetta di un sito americano che io amo molto. Su questo sito ci sono tante ricette adatte alla dieta Weight Watchers ma ovviamente tutte le dosi sono date in tazze etc, una confusione per noi che siamo abituati ai grammi! Però era anche da tanto che cercavo proprio una ricetta così: le barrette di cereali e cioccolato!

Barrette quinoa e cereali, Mangia senza Pancia

Leggendo in dettaglio ho visto tra gli ingredienti quinoa e fiocchi d’avena, miele, no zucchero, il tanto desiderato olio di cocco… e anche la cioccolata! Beh non ci ho visto più: le dovevo fare! Mi sono messa all’opera e ho convertito le dosi di tutti gli ingredienti. Qualcosa l’ho anche variata… e sono riuscita anche a ridurre di uno i punti Weight Watchers Propoints della ricetta originale!

Barrette quinoa e cereali, Mangia senza Pancia

Ma punto più o punto meno… che buone che sono! I cereali e tutta la frutta secca le rendono ben consistenti e bisogna masticare bene: questo mi piace perchè quando una barretta si mastica poco poi non da soddisfazione. E quel leggero gusto di cocco e i pezzettini di cioccolato… non aggiungo altro: fatele e capirete!

Referenze: Skinnytaste – Banana split bars


Barrette quinoa, cereali e cioccolato – la ricetta


Informazioni

Tipo: Colazioni
Porzioni: 16
Preparazione: 15 min
Cottura: 40-50 min
Difficoltà: facile
Punti Weight Watchers ProPoints per porzione = 3

N.B.:per l’esattezza sono 3,4 PP a barretta quindi 2 barrette sono 7 PP!


Ingredienti

Barrette quinoa e cereali, Mangia senza Pancia

55 g quinoa cruda
160 g fiocchi piccoli di avena, farro, mais o altro cereale
1 cucchiaino cannella in polvere
mezzo cucchiaino bicarbonato
mezzo cucchiaino sale 
2-3 banane, circa 225 g da sbucciate
1 uovo
84 g miele
3 cucchiaini (14 g) olio di cocco extravergine biologico
2 cucchiaini aroma vaniglia
84 g uvetta o amarene o ciliegie secche o un mix
35 g noci pecan, macadamia o noci miste ridotte a granella
60 g gocce o codette di cioccolato fondente (o grattugiato grosso)


Procedimento

Yogurt con quinoa e frutta, Mangia senza Pancia

Cuocere la quinoa seguendo le istruzioni sul pacchetto. In genere si sciacqua poi si copre di acqua e si lascia bollire per una decina di minuti. Poi si fa riposare per 5 minuti coperta in modo che il resto dell’acqua si assorba. E al termine si sgrana  con la forchetta. A questo punto trasferire la quinoa in un altro piatto e lasciarla raffreddare bene.

Barrette quinoa e cereali, Mangia senza Pancia

Schiacciare bene le banane con la forchetta fino ad ottenere una purea. Mettere assieme i fiocchi di avena, la cannella, il bicarbonato e il sale in una ciotola capiente. Se i fiocchi di avena che avete sono molto grandi, potete tagliarli grossolanamente con il coltello per farli diventare più piccoli.

Barrette quinoa e cereali, Mangia senza Pancia

Aggiungere l’uovo sbattuto, il miele, l’olio di cocco e l’aroma di vaniglia alla purea di banane e mescolare bene il tutto in modo che l’olio di cocco sia completamente liquefatto.

Barrette quinoa e cereali, Mangia senza Pancia

 Aggiungere il composto di banane alla quinoa e mescolare bene.

Barrette quinoa e cereali, Mangia senza Pancia

Aggiungere poi ai fiocchi di avena e di nuovo mescolare bene per amalgamare tutti gli ingredienti.. 

Barrette quinoa e cereali, Mangia senza Pancia

 E per ultimo aggiungere la frutta secca e le codette di cioccolato e ancora mescolare.

Barrette quinoa e cereali, Mangia senza Pancia

Accendere il forno a 160°-170°. Porre della carta forno in una teglia rettangolare di circa 23 x 33 cm: basta tagliare due rettangoli di carta e metterli a croce nella teglia. Per far si che la carta non si muova usare delle mollette per fissare la carta a bordo della teglia.

Barrette quinoa e cereali, Mangia senza Pancia

Mettere l’impasto della teglia e usando una spatola di silicone spalmare l’impasto uniformemente in tutta la teglia facendo particolare attenzione ai bordi e agli angoli (non devono venire sottili in quei punti).

Barrette quinoa e cereali, Mangia senza Pancia

Infornare per 30-40 minuti a 160°-170°: inserendo uno stuzzicadenti deve uscire asciutto.

Barrette quinoa e cereali, Mangia senza Pancia

Lasciar raffreddare completamente su una gratella e poi porre in frigo per circa 20 minuti.

Barrette quinoa e cereali, Mangia senza Pancia

Tagliare in 16 barrette e alzarle dalla carta forno. Volendo è possibile tenerle ancora in frigo prima di servirle in modo che si induriscano di più: non sono come le classiche barrette confezionate che sono super rigide, queste sono morbidose ma molto consistenti!

Barrette quinoa e cereali, Mangia senza Pancia

Ottime servite con il tè oppure per colazione: una barretta quinoa, cereali e cioccolato, un po’ yogurt con frutta fresca e la mattina inizia alla grande! Si possono conservare in frigo per qualche giorno oppure in freezer anche per un paio di mesi… se nessuno le mangia prima!

Barrette quinoa e cereali, Mangia senza Pancia

Sono veramente molto buone e anche se il procedimento sembra lungo, alla fine è più il dire che il fare: un quarto d’ora e sono in forno. Qui a casa sono piaciute molto… ne ho ancora un paio nascoste in freezer, me le ero conservate per fare altre due foto, ma ormai ho terminato di scrivere la ricetta e quindi le tirerò fuori più tardi.

Enjoy!

by Giovanna Buono 

segui Mangia senza Pancia su facebook la Newsletter di Mangia senza Pancia

47 Commenti su Barrette quinoa, cereali e cioccolato

  1. Ciao Giovanna, ho fatto ieri le barrette, buonissime! Come per tutte le tue ricette non ho avuto problemi né per realizzarle né per mangiarle! Ho un dubbio: l’olio di cocco dà un forte sapore di cocco? Scusa l’ingenuità della domanda ma nelle mie non si sente affatto.. Ti segnalo che non avendo noci ho messo metà mandorle pelate e metà nocciole tostate. Grazie

  2. Ottime anche senza aggiungere l uovo in quanto la banana e il miele xmettono al composto di legarsi x benino.
    Da fare e rifare!
    Grazie Giovanna.

    • Alessandra la farina di cocco non saprei, l’olio di oliva va bene, forse potresti usare un po’ di cocco essiccato ma aumenteranno i punti e anche di parecchio 😉 Altrimenti metti l’olio di oliva e lascia state il cocco, non ne avrà il sapore!

    • Noemi non lo so in termini di calorie ma le avevo paragonate, in termini di punti Weight Watchers, alle barrette ai cereali e frutta secca del negozio bio qui in Olanda, e i punti sono di meno di quelle 😉

  3. Ciao, io le ho preparate ieri, nonostante una marcata diffidenza sul risultato finale lo ammetto . Invece sono davvero GUSTOSISSIME, hanno conquistato anche mia madre. Provare per credere!! Complimenti all’ideatrice 😀

  4. sono comodo queste barette, quando tempo si possono tenere? grazie ho quasi tutto mi manca l olio di cocco e poi posso provare.ciao tonia

  5. Queste le ho fatte! però non avevo la quinoa in casa ed ho usato il cous cous, come cereale ho usato la crusca che avevo comprato per fare colazione… ma così al naturale era, per me, immangiabile… e poi ho messo l’albicocca disidratata… gnam!

  6. Ciao ti faccio i complimenti prima di tutto per le tante idee deliziose! Queste barrette mi hanno fatto venire l’acquolina e vorrei provare a farle. Ma dive trovo l’olio extravergine di cocco e questa quinoa ??? E cos’è? ? Grazie

    • ciao Roberta 🙂 Questi sono prodotti che si trovano nei negozi bio ma io li ho visti spesso anche nei supermercati piú forniti, quelli che hanno una sezione per l’alimentazione naturale! Fammi sapere se le fai 😉

  7. ricetta favolosa!
    piccola domanda, non amo le banane come ingrediente per i dolci, secondo te potrebbe esserci un’alternativa?

  8. Ciao! E’ la prima volta che commento ma da tanto che seguo il tuo blog, è stupendo! Ormai le tue ricettine le seguo più che altro per gola che altro! Però volevo chiederti una cosa: in questa ricetta se evito il bicarbonato riescono lo stesso? Ed eventualmente volendo sostituire l’olio di cocco cosa si potrebbe usare? Sarebbero l’ideale per lo snack di metà pomeriggio!!! Grazie!

    • Ciao Lilly e grazie per i complimenti 🙂 Dunque non ti so dire cosa succede se non metti il bicarbonato e riguardo l’olio di cocco beh, la ricetta è nata attorno all’olio di cocco e secondo me va usato. Puoi provare a sostituirlo con il burro o l’olio ma non avendoci provato io, come con il discorso del bicarbonato, non ti saprei dire poi che differenza può fare! Ma perchè bicarbonato e olio di cocco no? 🙂

      • Grazie per la risposta!!!
        Quanto all’olio di cocco è una questione più che altro di prezzi e famiglia che non apprezza queste “novità” in carrello, mentre per il bicarbonato mi fa stare poco bene… :p
        Dai, allora questa volta provo a farle con l’olio di cocco e vediamo se riesco a farli ricredere in casa! ^_^

  9. Bravissima sono comode da portare come spuntino meno costose e piu’sane delle barrette comprate . Ps come hai centrato il mio momento con l’albero GRAZIE!!!!!

    • Ciao Paola! Sono contenta che abbia preso questa decisione… decidere è la parte più difficile secondo me 😉 L’olio di cocco, che dev’essere quello che ho indicato io, qui lo trovo al supermercato nella sezione dell’alimentazione naturale. Ma sono certa che in Italia lo troverai in tutti i negozi bio in quanto è molto usato nella dieta vegana! In bocca al lupo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.