Agretti

Si raccolgono nel mese di Marzo. Gli agretti grazie alla clorofilla e vitamina B3 in loro contenuta, ripuliscono l’organismo e sciolgono i depositi di grasso. Soprannominati “barba di frate” o “senape dei monaci”, gli agretti sono formati principalmente da acqua, presente per oltre il 92% perchè crescono su terreni aridi e hanno sviluppato la capacità di trattenerne moltissima. Qualità che li rende diuretici, adatti a togliere gonfiori, ristagni e sono poco calorici: hanno solo 17 calorie per 100 grammi. Gli agretti facilitano l’eliminazione delle tossine ingrassanti e stimolano lo smaltimento dei grassi. L’effetto depurativo è stabilito dalla clorofilla (un pigmento che contraddistingue il colore verde delle foglie nei vegetali) che aiuta a perdere peso corporeo eliminando scorie e ristagni nocivi formate dai tessuti. La clorofilla disintossica il fegato, aumentando l’ossigeno nel sangue, purificando e tonificando tutto il sistema cardiocircolatorio. A livello intestinale, essa riequilibra la flora batterica stimolando la motilità intestinale e prevenendo la stipsi. Agretti e ceci insieme sono un ottimo aiuto per eliminare i chili di troppo messi su in Inverno. A questo ci pensa la vitamina B3 (o niacina) di cui gli agretti sono ricchi. Questa sostanza ha un’azione anti-adipe perchè facilita lo svuotamento delle cellule adipose stimolando la produzione di energia proprio a cominciare dai lipidi. Oltre tutto, questa vitamina evita l’accumularsi dei grassi in eccesso all’interno dei vasi sanguigni, favorendone l’eliminazione attraverso gli organi emuntori (fegato, pelle, polmoni, reni, vasi linfatici). Tutti desideriamo avere un addome piatto, gli agretti (fornitori di fibre) insieme al caprino, formaggio adatto anche per la dieta, perchè è digeribile e anti gonfiore sono adatti al buon funzionamento del nostro intestino, fattore indispensabile per un addome piatto.      

Precedente Il Lulur Successivo Acqua della sovrana d'Ungheria contro le prime rughe