Crea sito
GALLIANO, VERO PIRATA John Galliano Full view

GALLIANO, VERO PIRATA

Beh, sono proprio contenta che John Galliano sia stato acclamato con grande entusiasmo a conclusione della sfilata per la Maison Martin Margiela (di proprieta’ di Renzo Rosso) e non abbia dato la soddisfazione di apparire in passerella, come il pubblico parigino pretendeva.

Quello stesso pubblico che qualche anno fa gli aveva girato le spalle sdegnato da un infelice video che ritraeva un Galliano ubriaco, inneggiare ad Hitler. Certo, atteggiamento riprovevole, ma che in certe condizioni condannerebbe molte persone piu’ sagge di lui.

Quello che non doveva essere messo in discussione era la sua genialita’ di stilista, la sua mente visionaria e strabordante di idee, che in quegli anni stava facendo furore per la Maison Dior. E invece, da li’ fu cacciato in un nanosecondo e il bel mondo del fashion system gli volto’ subito le spalle, dopo averlo idolatrato senza tregua sfilata dopo sfilata.

L’esilio e’ stato lungo. Il primo a tendergli la mano e’ stato quel gran principe della moda che era Oscar de la Renta, che con quel beau geste gli permise di rientrare in carreggiata e non perdersi in qualche pericolosa deviazione.

Poi e’ arrivato l’incarico per la Maison Martin Margiela e con la sfilata di prêt-à-porter di qualche giorno fa, il Pirata ha dimostrato di non aver perso il suo tocco magico e di essere anche riuscito a far rivivere lo spirito di Margiela, che tutto sommato e’ un po’ distante dal suo immaginario grandioso.

Chapeau, pirata! Come tutti quelli strani, che lottano per restarlo, mi sei sempre piaciuto parecchio! Glad, you’re back, where you deserve to stay!

Related Articles

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.