Crea sito

Scarlett, Barbara Baraldi

Scarlett ha sedici anni e si è appena trasferita a Siena, lasciandosi alle spalle l’estate, la sua migliore amica e un amore che stava per sbocciare… Nella nuova scuola conosce Umberto, che le fa subito la corte, ma Scarlett ha capito che la sua compagna di banco, Caterina, è segretamente innamorata di lui. Cosa scegliere: l’amore o l’amicizia? La risposta arriva al concerto della scuola, quando sul palco sale un ragazzo con gli occhi chiari come il ghiaccio che la cercano in mezzo alla folla. Mikael, il bassista dei Dead Stones, sembra allo stesso tempo attratto e respinto da lei, e Scarlett non può evitare di tuffarsi in quegli occhi magnetici. Ma Mikael è troppo bello e troppo strano per essere vero: solo Umberto sembra conoscere il suo segreto, ma non riesce a mettere in guardia Scarlett… Poi un omicidio inspiegabile, e Scarlett viene aggredita da una spaventosa ombra dagli occhi di fuoco. Chi è veramente Mikael? Il suo angelo salvatore o il demone che la tormenta?

L’amore ha occhi di ghiaccio, la morte di fuoco.

Be’, che dire di Scarlett? L’ho iniziato a leggere solo perche mi piace particolarmente la copertina e per la frase sopra citata. E’ una storia interessante che narra di una ragazza, appunto Scarlett, che si è appena trasferita da Cremona per iniziare una nuova vita a Siena. Nella nuova scuola incontra subito ragazze e ragazzi disponibili e simpatici, e alcuni davvero particolari..Tra cui Mikael.
Mikael Lancieri il bassista dei Dead Stones, la band della scuola, sembra notare proprio Scarlett durante il concerto di inizio anno.
Ma le avventure per la nostra protagonista sono appena iniziate: infatti oltre ad affrontare Vincent, il cugino di Mikael non che il cantante della band, si ritrova faccia a faccia con un mostro “con due cavità al posto degli occhi”. I pomeriggi della ragazza si divideranno in ricerche per cercare risposte a quello che è successo al suo amico Edoardo e presto si immischierà in un mondo fatto di Demoni e Guardiani.
Un libro che sa tenere la suspense con colpi di scena davvero belli. Un un’unica pecca la Baraldi l’ha fatta facendo nascere la storia d’amore tra Mikael e Scarlett dal nulla, secondo me l’ha affrettata troppo.. Insomma, si erano appena conosciuti! Mi ha colpito notevolmente, invece, il rapporto che Scarlett ha con la mamma: è arrivata al punto di chiamarla per nome perche la madre non ha abbastanza attenzione per la figlia, ma pensa solo a rimproverare il padre, l’eroe di Scarlett.

“Certo potrei dire la verità. Che un mostro senza volto, con due cavità al posto degli occhi, ha tentato di uccidermi. E che il bassista della band più popolare del liceo si è trasformato in una creatura dalle ali di pipistrello per salvarmi”.

 

[banner]

Pubblicato da Clarissa

Sono una lettrice compulsiva. Divoro ogni genere di libro: dalla rivista scandalistica, all'enciclopedia che ho nella libreria. Amante sopratutto del genere distopico e dei romanzi divertenti.