Crea sito

Obsidian, Jennifer L. Armentrout

obsidianKathy è una blogger diciassettenne con un grande sense of humour, si è appena trasferita in un paesino soporifero del West Virginia, rassegnandosi a una noiosa vita di provincia, noiosa finché non incrocia gli occhi verdissimi e il fisico da urlo del suo giovane vicino di casa. Daemon Black è la quintessenza della perfezione. Poi quell’incredibile visione apre bocca: arrogante, insopportabile, testardo e antipatico. Fra i due è odio a prima vista. Ma mentre subiscono un’inspiegabile aggressione, Daemon difende Kathy bloccando il tempo con un flusso sprigionato dalle sue mani. Sì, il ragazzo della porta accanto è un alieno. Un alieno bellissimo invischiato in una faida galattica, e ora anche Kathy, senza volerlo, c’è dentro fino al collo. Salvandola, l’ha marchiata con un’aura di energia riconoscibile dai nemici che li hanno aggrediti per rubare i poteri di Daemon. L’unico modo per attenuare questo pericoloso marchio è che Kathy stia più vicina possibile a Daemon. Sempre che lei non lo uccida prima…

Titolo: Obsidian
Autore: Jennifer L. Armentrout
Prezzo cartaceo: €10,20
Prezzo ebook: €6,99
Pagine: 366
Editore: Giunti Y

obsidianoriginale

Il primo luglio è uscito nelle librerie il primo capitolo della serie dell’autrice Jennifer L.Armentrout.
Da quello che ho capito si è lottato molto per avere una traduzione italiana..Quindi, a chiunque avesse iniziato questa petizione dico un enorme GRAZIE.

La trama e la copertina (quella originale, non quella italiana) mi hanno intrigata fin da subito. Il fatto che Deamon e Dee, la sorella gemella, siano alieni è una boccata d’aria fresca. Insomma, è diverso. Ci sono un sacco di saghe che parlano di Dei, viaggi nel tempo, ambientati in un futuro post apocalittico, che parlano di vampiri e lupi mannari. Sia chiaro, li adoro tutti, ma una cosa diversa ogni tanto non fa altro che bene.
Non ho mai pensato agli alieni come esseri fighi. Sono cresciuta tra una puntata di X-files e l’altra, mi sono sempre immaginata gli extraterrestri come piccole creature basse, verdi, con una testa e due occhi enormi. Non li ho mai visti come esseri di luce, con sembianze umane da modelli. Insomma, moro con gli occhi verdi, un fisico statuario..E gli altri non sono da meno, sia chiaro!

Anche l’antagonista è ben descritto e capace di incutere timore.
Molto ben descritte sono le scene di lotta. In molti libri rimango delusa quando si arriva al corpo a corpo, in questo caso invece no. Sono molto soddisfatta.

Ho divorato le pagine, sono arrivata alla fine senza rendermene conto. La scrittura è semplice, con un linguaggio giovanile e ho molto apprezzato il senso dell’umorismo dell’autrice.
Molto bello il rapporto che hanno Katy e Deamon, litigano un giorno si e l’altro pure, ma ci sono subito l’uno per l’altra. Insomma, non sono quelle coppie che litigano i primi 5 capitoli del libro, mentre nel resto non fanno altro che baciarsi.. Basta dire che il loro primo bacio è arrivato ben oltre la metà del libro!
Mi è piaciuto anche il fatto che lei sia una divoratrice di libri, sopratutto fantasy e urban fantasy, e che scriva recensioni sul suo blog. Mi sono immedesimata molto in Katy, merito per l’autrice sopratutto, ma anche perche mi rispecchia parecchio. E’ la tipica ragazza che sta bene con un libro in mano, tranquilla.
Ho notato che ci sono delle cose molto alla “twilight”, ad esempio il fatto che loro non respirano ma che fingono di farlo, ma anche altre cose, che non sto a dirvi altrimenti vi darei tanti spoiler!

In conclusione, mi è piaciuto molto. Aspetto trepidante un seguito.
Inutile dire che mi sono innamorata di Deamon. Se tutti gli alieni fossero come lui, mi metterei in prima fila per accoglierli sul nostro pianeta.

Comunque, lo sapete il nome del ragazzo nella copertina orginale? No perche..Cacchio, lui è Deamon, non quello della cover italiana..Che per quanto è figo, non è Deamon.

 

Pubblicato da Martina

Lettrice incallita fin dalla più tenera età. Non ho un genere preferito ma scelgo le mie letture seguendo le mie emozioni del momento. Il fatto che mi piacciono i romanzi con l'anatomopatologo che fa le autopsie è meglio non analizzarlo ulteriormente ;)