Crea sito

Marked, P.C & Kristin Cast

markedMi chiamo Zoey, ho sedici anni, una madre apprensiva, un patrigno scostante e una sorella maggiore tutta perfettina. E per lungo tempo sono stata convinta che questi fossero i miei problemi. Mi sbagliavo. Perché un giorno ho ricevuto il Marchio: una mezzaluna blu tatuata sulla fronte. E tutto è cambiato. Dovete sapere che il Marchio è la prima tappa per diventare un vampiro. La successiva è entrare nella Casa della Notte, una scuola dove s’impara a controllare i propri poteri e ad affrontare la delicatissima fase della Trasformazione. Cosa succede, allora? Alternativa uno: mi trasformo in vampiro, cioè divento più che umana; più forte, più intelligente, più dotata. Alternativa due: il mio corpo rifiuta la trasformazione e io muoio. Per sempre. Ma neppure questo è il mio problema più grosso. Oh, no. Il fatto è che il mio marchio è diverso da quello degli altri, è il segno di capacità incredibili per una ragazza della mia età, e ciò non aiuta a farmi nuovi amici. Senza contare che Afrodite, la presidentessa delle Figlie Oscure, il club più esclusivo della scuola, non ha preso molto bene la mia “superiorità”. Insomma mi odia. Talvolta vorrei tornare indietro, ma non posso. Anche perché qui, nella Casa della Notte, sta succedendo qualcosa di profondamente sbagliato e pericoloso. E io sono l’unica che possa fermarlo.

Titolo: Marked
Autore: P.C e Kristin Cast
Editore: Nord
Pagine: 352
Prezzo: €16,50

Girando per le librerie della mia città mi sono imbattuta nei tre libri di P.C & Kristin Cast, mamma e figlia che scrivono insieme.
Era un bel pezzetto che non leggevo libri sui vampiri, le mie creature sopranaturali preferite, così mi sono detta di comprarlo, in ebook ovviamente.

I vampiri non vengono creati come negli altri libri. I prescelti, perche le persone che potrebbero diventare vampiri vengono scelte, dovranno affrontare una Trasformazione e vivere nella Casa della Notte, la scuola dei vampiri. Durante questi anni nella scuola, il Novizio può vivere o morire, dipende se l’organismo accetta o no la Trasformazione.
Appena ho letto “vampiri” e “college” ho subito detto “figo! Qualcosa come i libri della Mead”. Invece no.

Inanzi tutto, in questo libro i vampiri non hanno i canini allungati. Già..Non hanno i canini, non hanno i denti per forare la pelle e far uscire il sangue. Non mi piace questa cosa, ha rovinato l’immagine del vampiro classico, e io adoro il vampiro classico.
Seconda cosa, questi vampiri fanno riti e cerchi magici e venerano la dea della Notte, Nyx, andando contro le idee del Popolo della Fede, di cui fa anche parte l’odiato patrigno di Zoey. A me personalmente incantesimi, streghe e quant’altro non mi hanno mai affascinata, però dove dire che non mi dispiaceva tanto leggere dei riti che facevano.

La scrittura è moooolto giovanile, scorre facilmente anche se ci sono molte scritte-del-genere, che a me dopo un po’ danno solo il nervoso.
E’ un libro carino, non mi ha preso, non mi è entrato però. Una lettura piacevole per passare qualche pomeriggio in attesa che escano altri libri.
Il secondo della saga l’ho già preso, perche mi sa che sarà migliore del primo, almeno se le scrittrici hanno deciso di continuare la storia del primo libro. Per lo meno, mi sembra possa essere un sequel intrigante.

 

[banner]

Pubblicato da Martina

Lettrice incallita fin dalla più tenera età. Non ho un genere preferito ma scelgo le mie letture seguendo le mie emozioni del momento. Il fatto che mi piacciono i romanzi con l'anatomopatologo che fa le autopsie è meglio non analizzarlo ulteriormente ;)