Crea sito

L’accademia dei vampiri, Richelle Mead

Trama: Lissa Dragomir, principessa Moroi, vampiro mortale, dev’essere protetta a tempo pieno dalle minacce degli Strigoi, i vampiri più pericolosi, quelli che non muoiono mai. La sua migliore amica e custode, Rose, è una Dhampir, un incrocio fra vampiro e umano. Rose e Lissa, dopo due anni di fuga dal loro mondo per assaggiare un po’ di realtà, vengono intercettate e riportate a St. Vladimir’s, l’Accademia dei Vampiri in cui studiano. Quando ci riescono: perché tra balli e innamoramenti, flirt con i più anziani, fascinosi tutor e conflitti sempre aperti con gli insidiosi Strigoi hanno pochissimo tempo per pensare ai libri.

 

Recensione (potrebbe contenere spoiler)
Ho iniziato a leggere questo libro perche su internet ho letto che presto ci faranno un film, e poi mi mancavano un po’ i miei adorati vampiri. Devo dire che mi aspettavo qualcosa di più. Il libro in generale non è male, ma non è nemmeno l’eccellenza a parer mio. In certi punti mi ha annoiato; continuavo a leggere solo spinta dalla curiosità di sapere che cosa fosse questo misterioso incidente che aveva risparmiato la vita solo a Lissa e a Rose e perche volevo sapere il motivo della fuga delle due amiche due anni prima.
Però, all’incirca nella seconda parte, ha iniziato a coinvolgermi.
Ci sono due tipi di vampiri: i Moroi e gli Strigoi. Questi ultimi sono in grado di vivere per sempre e danno la caccia ai moroi per prenderne il sangue e diventare sempre più potenti. Poi ci sono i dhampir, ovvero i figli di umani e moroi. Non si nutrono con il sangue come gli altri due, ma hanno i sensi più sviluppati dei comuni esseri umani. Rose è una dhampir, futura guardiana di Lissa, una moroi di casata reale.
Lissa ha un potere pericoloso, raro e potente. Questo potere ha costretto Rose a prendere una decisione: siccome l’amica era rimasta l’unica moroi della casata dei Dragomir ed era estremamente potente, Rose decise di scappare dalla St. Vladimir’s per proteggerle la vita. Due anni dopo, Dimitri le scoprì e le riporto all’accademia. Ricominciarono a seguire le lezioni normali e Rose, per recuperare il tempo perso, deve seguire delle lezioni supplementari sotto la sorveglianza di Dimitri.
Le lunghe ore passate insieme non faranno altro che accendere un amore tra i due. Un amore impossibile, purtroppo, perche anche Dimitri è destinato a diventare il guardiano di Lissa. Una relazione amorosa tra due guardiani dello stesso moroi è proibita, in quanto i loro sentimenti potrebbero mettere in grave pericolo la vita del moroi in caso di emergenza.
Lissa inizia a frequentare una lontana cugina, Nati, ma la ragazza non convincerà mai completamente Rose. I sospetti della dhampir sono giusti?
Come già detto, la seconda parte del libro mi ha intrigato. Si è movimentato. Naturalmente, essendo il primo volume della saga, non può partire subito con il botto..Però ci sono buone fondamenta per un secondo libro.
Presto posterò anche un articolo sul film.
Buona lettura!

 

[banner]

Pubblicato da Martina

Lettrice incallita fin dalla più tenera età. Non ho un genere preferito ma scelgo le mie letture seguendo le mie emozioni del momento. Il fatto che mi piacciono i romanzi con l'anatomopatologo che fa le autopsie è meglio non analizzarlo ulteriormente ;)