Crea sito

La ragazza di fuoco, Suzanne Collins

Non puoi rifiutarti di partecipare agli Hunger Games. Una volta scelto, il tuo destino è scritto. Dovrai lottare fino all’ultimo, persino uccidere per farcela. Katniss ha vinto. Ma è davvero salva? Dopo la settantaquattresima edizione degli Hunger Games, l’implacabile reality show che si svolge a Panem ogni anno, lei e Peeta sono, miracolosamente, ancora vivi. Katniss dovrebbe sentirsi sollevata, perfino felice. Dopotutto, è riuscita a tornare dalla sua famiglia e dall’amico di sempre, Gale. Invece nulla va come Katniss vorrebbe. Gale è freddo e la tiene a distanza. Peeta le volta le spalle. E in giro si mormora di una rivolta contro Ca-pitol City, che Katniss e Peeta potrebbero avere contribuito a fomentare. La ragazza di fuoco è sconvolta: ha acceso una sommossa. Ora ha paura di non riuscire a spegnerla. E forse non vuole neppure farlo. Mentre si avvicina il momento in cui lei e Peeta dovranno passare da un distretto all’altro per il crudele Tour della Vittoria, la posta in gioco si fa sempre più alta. Se non riusciranno a dimostrare di essere perdutamente innamorati l’uno dell’altra, Katniss e Peeta rischiano di pagare con la vita…

 

Sul mio reader ancora ci sono scritte le parole “Fine del secondo libro” e mi sento totalmente..Boh, non lo so nemmeno io come mi sento. Troppe emozioni, come se fossi di nuovo lì con Katniss e Peeta e tutti i loro amici. E’ questo che apprezzo un sacco della scrittura della Collins.

Alla fine del primo libro Peeta si allontana da Katniss perche quest’ultima ha messo in scena tutta quella storia d’amore solo per uscire viva dal gioco (pensiero personale: “non capisci niente!”). Ma, consapevoli che entrambi dovranno affrontare il Tour della Vittoria, chiariscono preso e restano amici. Anche se le cose sembrano andare bene, in realtà non c’è nulla che vada per il verso giusto: una rivolta dei 12 Distretti contro Capitol City e l’Edizione della Memoria degli Hunger Games sono in agguato.
Prima di partire per il Tour, Katniss si ritrova a casa sua il presidente Snow che la informa della rivolta dei vari Distretti e la accusa di ciò, perche lei è stata la scintilla che ha fatto esplodere il tutto e ormai, insieme alla sua ghiandaia imitatrice è diventata il simbolo dei ribelli. Quinti, tocca a lei sistemare le cose, altrimenti i suoi cari verranno uccisi. Katniss decide, come al solito, di fare per conto suo e si imbarca sul treno: il Tour ha inizio.
Il primo distretto è proprio l’11, quello di Rue, la ragazzina alleata di Katniss morta durante gli Hunger Games dell’anno prima. Katniss cerca di placare la loro sete di rivolta, ma peggiora solo le cose e Peeta, ignaro di tutto, alimenta il fuoco con della benzina. Peeta e Katniss sono costretti a sposarsi (che fortuna!) e annunciano il loro matrimonio davanti tutta Capitol City, ma nemmeno questo placa le acque. Nel frattempo nuovi Pacificatori arrivano al Distretto 11 e Gale viene frustato per bracconaggio nei boschi, cosa assolutamente vietata. Insomma, vengono fatte rispettare le leggi che fino a quel momento si erano trascurate e le persone vengono puniti anche sulla base di vecchi reati commessi.
A peggiorare le cose ci si mette l’Edizione della Memoria: per i settantacinquesimi Hunger Games, devono essere sorteggiati due tributi tra i vincitori delle varie edizioni.
Per Peeta e Katniss è il momento di tornare nell’arena.
Be’, se continuo vi racconterò tutto e dopo dov’è il divertimento di leggere questa fantastica storia? Il secondo libro vi obbliga anche a leggere il terzo, per quanto mi riguarda io ho un bisogno disperato di sapere come va a finire..Anche se ho letto vari spoiler qua e là.
Con “La ragazza di fuoco” incontrerete nuovi interessanti personaggi: l’affascinante ventiquattrenne Finnick Odair con dietro una storia d’amore bellissima, la selvaggia Johanna, il nuovo Capo degli Strateghi che nasconde un segreto.
Devo dire, che rispetto al primo libro, qui non c’è tanto romanticismo, tutto si basa sulla rivolta e sugli Hunger Games. Giusto qualche scena per saziare il nostro cuore straziato.
Ho apprezzato davvero tanto questa cosa, perche il libro scorre in una maniera incredibile. Vi ritroverete alla scritt “Fine del secondo libro” senza nemmeno accorgervene e dovrete rileggerla per molte volte prima di capire che è finito veramente.

 

[banner]

Pubblicato da Clarissa

Sono una lettrice compulsiva. Divoro ogni genere di libro: dalla rivista scandalistica, all'enciclopedia che ho nella libreria. Amante sopratutto del genere distopico e dei romanzi divertenti.