Il bacio di Jude, Davide Roma

bacio di jude

La vita in un paese piccolo come Twindale, Massachusetts, può essere noiosa. Molto noiosa. Ma Jude Westwick, diciassette anni e un animo ribelle, ha trovato un modo tutto suo per evitare la monotonia della provincia: infrangere ogni regola. Ecco perché si diverte a fumare nel cortile della scuola proprio sotto il cartello “vietato fumare”, e a fare a pugni nei corridoi solo per attirare l’attenzione di Emily, la biondina per cui si è preso una cotta colossale. Ed ecco perché il preside ha deciso di punirlo. Costringendo lui, e il suo migliore amico Big Head, a passare il sabato pomeriggio in biblioteca. Jude è furioso. Eppure, quel pomeriggio, la sua vita cambierà per sempre. Infatti, sfogliando i vecchi giornali dell’archivio, s’imbatte nella notizia di un efferato fatto di sangue, consumato quarant’anni prima, proprio nel sotterraneo della casa in cui abita con i genitori. Incuriosito, decide di cercare il passaggio per il sotterraneo e scopre così un segreto terrificante: una stanza chiusa a chiave da sempre, piena di misteriosi volumi vergati a mano. Volumi che parlano di lui. In quella stanza è sepolto l’intero destino di Jude. Un destino spaventoso, oscuro, crudele. Ma il destino è davvero ineluttabile? O c’è un modo per cambiare ciò che è già scritto? Grazie all’amore di Emily, e all’aiuto di Amber, una tormentata ragazza dai capelli rossi come il fuoco, Jude dovrà imparare a conoscere la sua vera natura e a dominarla. Compiendo così la scelta più difficile di tutte…

 

Senza rendermene conto ho finito “il bacio di Jude”, il primo libro di una trilogia YA Urban Fantasy. Mi ha fatto un che di strano sapere che l’autore è un ragazzo italiano. Veniamo al libro.
Ambientato in America, precisamente nella piccola cittadina di Twindale. E’ scritto in terza persona e la lettura procede veloce e fluida. Decisamente punti a suo favore.
Jude è un ragazzo ribelle, fuma l’erba sotto la scritta “vietato fumare” durante le ore di educazione fisica, e imbratta i muri scrivendo insulti verso il preside Wells. Viene beccato sul fatto e, insieme all’amico nerd aspirante hacker chiamato Big Head e soprannominato Biggy, viene messo in punizione in biblioteca: i due ragazzi devono archiviare tutti i giornali dal 1950 ai giorni nostri. Un articolo in particolare attira l’attenzione di Jude: un articolo con la foto della sua casa, dove si dice che proprio lì nel passato, nel sotterraneo, si è consumata un’orribile strage di bambini. Jude non ricorda di avere un sotterraneo e tornato a casa cerca di fare delle domande a Marthe, la madre, sull’oscuro passato della villetta in cui vivono. Non ottenendo la risposta che voleva, la notte scende dal letto e si dirige dove una volta vi era il presunto sotterraneo. Si trova nell’ufficio di Connor, il padre di Jude, che attualmente è via per lavoro. Trova il passaggio segreto e si ritrova nelle profondità della casa che un tempo gli sembrava familiare. Il luogo misterioso, però, nasconde il vero passato di Jude: lui è Shaitan, un demone e il Sentiero della Mano Sinistra è la setta che lo venera. Poi ci sono i Penitenti Bianchi, che vogliono trovare il ragazzo e ucciderlo.
C’è una nuova ragazza a scuola, che subito attira l’attenzione di Jude. Inutile dire che i due si mettono insieme e che da qui nasce un triangolo amoroso: infatti anche l’amica di lui, Amber, nutre un grosso sentimento verso Jude. Ovviamente non se ne accorge nemmeno se lei si mettesse un’insegna al neon lampeggiante con una musichetta che entra nel cervello e con la scritta “Hey, ti vengo dietro, sai?”. Anche Jude sembra provare qualcosa più di un’amicizia per Amber e verso la fine viene a scoprire una cosa che li lega. Forza Amber, non demordere..Hai tutto il mio sostegno!
Nel complesso è una storia bella, una di quelle che non si deve dare niente per scontato. Una di quelle che ci insegna che anche la persona più vicina a noi ci può tradire da un momento all’altro per raggiungere i propri scopi.
Jude verrà tradito da una persona che considera vicina, importante, una figura imponente nella sua vita. Chi sarà?

 

[banner]

Pubblicato da Martina

Lettrice incallita fin dalla più tenera età. Non ho un genere preferito ma scelgo le mie letture seguendo le mie emozioni del momento. Il fatto che mi piacciono i romanzi con l'anatomopatologo che fa le autopsie è meglio non analizzarlo ulteriormente ;)