Preferisco piangere sul latte versato che rimpiangere ciò che non è mai stato.

Settembre. Per antonomasia il mese delle scelte, probabilmente da rivedere a gennaio e sicuramente da riprendere al prossimo settembre. Quante decisioni, progetti e soprattutto quante cose rimandate e da rimandare ancora e ancora.

La ventata di leggerezza portata dall’estate è svanita e sui nostri divani qualcuno naufraga tra le rive dell’incertezza mentre altri pontificano ancora castelli di sabbia. Fare o non fare, non c’è provare!
Arriva sempre il momento in cui devi scegliere, tra correre il rischio di pentirtene o convivere con il rimpianto di non averci provato.
(Anonimo)

Siamo ossessionati dalla frenesia di fare le cose giuste, di non commettere più errori che a volte compiamo quello più banale: restare immobili! A mio parere, il rimpianto è una delle più atroci condanne che scegliamo di infliggerci.

Abbiamo sempre paura di sbagliare, di non essere all’altezza, di ferire qualcuno per poi pentirci puntualmente di quella “non” azione. Se fate parte di questa cerchia di persone, ricordate che per fare un passo avanti, bisogna sempre perdere l’equilibrio almeno per un attimo. Mal che vada, nascerà un rimorso.

Ho sempre impostato la mia vita in modo da morire con trecentomila rimorsi e nemmeno un rimpianto.
(Fabrizio De André)

Ma vi siete mai chiesti se ha senso un rimorso? Ogni minuscola parola, ogni gesto fatto in vita nostra potrebbe essere un rimorso. Anche la cosa più grave in quel momento è stata una scelta, ma state certi cge avrà avuto un senso anche quella: imparare!

Nasciamo come una tabula rasa, viviamo come se dovessimo riempirla completamente, magari anche di tracce di penna rossa per cancellare i nostri sbagli, ma viviamola! Rimorsi e rimpianti lasciamoli a chi è scevro di idee da realizzare, a chi è sordo agli impulsi che ogni essere umano prova.

Non soffro di rimpianti. Avessi cent’anni, il mio giorno migliore sarebbe sempre domani.
(Ugo Ojetti)

JEREMY – Il viaggio è nella testa

Precedente Mangiare pizza fa bene allo sperma ! La scienza. Successivo Le persone più intelligenti dicono parolacce, sono disordinate e vanno a letto tardi. Lo studio.

Lascia un commento