Una felicità leggera leggera

Una felicità leggera leggera

Una felicità leggera leggera
Loriana Lucciarini
Rosa
Le Mezzelane Casa Editrice
2 agosto 2017
Digitale e cartaceo
96

Una donna piena di sfumature. Un uomo chiuso nel suo mondo grigio e spento. Due cuori che s'incontrano trasformando la solitudine in colore. Ma fino a che punto l'amore può diventare la ragione per tradire? Quanto i legami e le paure possono impedire a Miriam di raggiungere quel pezzo di cielo che tanto desidera?
Un romanzo intenso e delicato, capace di scavare a fondo nell'anima, restituendoci squarci di emozioni inchiostrate di parole.

Una felicità leggera leggera è il nuovo romanzo di Loriana Lucciarini, pubblicato il 2 agosto da Le Mezzelane Casa Editrice.

In questo breve romanzo incontriamo Miriam e Yair, con la loro storia d’amore clandestina e travagliata da mille pensieri, ripensamenti, sensi di colpa, eppure piena di passione, emozione che solo l’amore ti sa dare.

La storia è snocciolata attraverso la lettura del diario di Miriam, dei pensieri scritti di Yair e qualche scambio di mail.

In genere non mi piacciono particolarmente questo tipo di romanzi, ma Loriana è stata davvero brava. In ogni riga, in ogni frase c’è della poesia e ho apprezzato davvero tanto il modo in cui è riuscita a scrivere i sentimenti e le emozioni dei protagonisti. Non è difficile, per il lettore, provarli.

Una parte di me vuole credere che ora ci troviamo sullo stesso lato del ponte e guardiamo il cielo insieme; fino a poco fa non era così. C’erano diversi livelli, diversi punti d’osservazione. Io avanti e tu distante, mai appaiati; come due fiori che sbocciano in stagioni diverse.

Una piccola (e personale) pecca però, l’ho trovata. Forse, il tempo utilizzato per la narrazione non è proprio il più consono.

È stato utilizzato il tempo presente, ma faccio fatica ad immaginare la protagonista che, mentre scrive sul diario riesce a fare anche altre cose come parlare con Yair, passeggiare mano nella mano, fare l’amore…

Però ( sì, c’è un altro però), nonostante questa strana forma temporale, Una felicità leggera leggera mi è piaciuto davvero molto e, nonostante la sua brevità, è uno di quelli che ti entra dentro e, alla fine, ti serve qualche giorno per riflettere, prima di avventurarti in una nuova lettura.

Tutti i miei complimenti vanno all’autrice che, ancora una volta, ci ha regalato un piccolo gioiellino.

Quindi, care lettrici appassionate di romance (e non, perché no), vi consiglio caldamente Una felicità leggera leggera. un romanzo scorrevole ed emotivamente molto intenso.

Buona lettura!

Resta connesso. Segui la nostra pagina Facebook e iscriviti alla newsletter, in modo da non perderti nemmeno una novità.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.