tristan e doralice

Tristan e Doralice – Un amore ribelle di Francesca Cani

Trastan e Doralice, un amore ribelle Book Cover Trastan e Doralice, un amore ribelle
Francesca Cani
Romance storico
Leggereditore
17 settembre 2015
Cartaceo e Digitale
445

Anno Domini 1076. Sopravvissuta alla strage della sua famiglia, Doralice di Lacus trova ospitalità a Canossa, dove la grancontessa Matilda la accoglie come una figlia. Quando l’orrore per l’assassinio dei suoi genitori sembra aver lasciato posto a una tranquilla quotidianità, i piani di conquista di Enrico IV sconvolgono il suo mondo. Tristan di Holstein, indomito guerriero forgiato da mille battaglie, ha un’ultima missione prima di riconquistare la libertà: deve colpire al cuore Matilda, strappandole quanto ha di più prezioso. La sua preda, che osserva con occhi da demonio, uno azzurro e freddo, l’altro ribollente d’oro fuso, è Doralice. Ma la prova dell’amore si rivelerà la più ardua da superare e lo spingerà a disobbedire al suo re, a sopportare torture e rinunce in nome di una felicità che potrebbe non esistere. Perché forse è proprio lui il responsabile di un crimine che non può essere perdonato...

Buongiorno compulsivi, questa settimana abbiamo letto per voi il romanzo Tristan e Doralice, un amore ribelle di Francesca Cani.

Una premessa è doverosa: non sono un’amante del romance storico, non è nelle mie corde. Eppure…
Eppure questo romanzo mi ha semplicemente ammaliata fin dalle prime pagine. La Cani ha uno stile fluido e scorrevole, intreccia la storia ad ogni singolo personaggio in maniera mai noiosa. Al contrario, vi farà amare la storia e, credetemi, vorrete saperne di più su Matilda, Enrico IV, la vita quotidiana e le battaglie…

Ma veniamo a noi.

La piccola Doralice, bionda, bellissima ed ingenua, è abbracciata alla mamma, sugli spalti di un’arena ove di svolge un atroce duello, voluto dal terribile Enrico IV.
Filippo di Lacus, suo padre, fa in modo che moglie e figlia fuggano da quella che si prospetta come una prigionia che non porterà a nulla di buono, ma un manipolo di soldati le intercetta e Doralice viene sbalzata fuori dal carro da sua madre che, così facendo, le salva la vita. Completamente sola e sperduta, Doralice viene accolta da Matilda di Canossa, la Magna Comitissa.

Canossa era lei e lei era Canossa.

Questa era Matilda, una donna forte a capo di un impero, una donna fragile e sola sotto le spoglie da regina.
Gli anni trascorrono a Canossa e Doralice sboccia in tutta la sua bellezza fiera e ribelle.
Un giorno, mentre Doralice viene mandata a Lacus per prendersi cura della pieve, arriva uno straniero: un uomo imponente, dagli occhi di due colori diversi, il sorriso tentatore e una forza che la irretisce.

Era stato come trovarsi sulla cima di un’alta scogliera e guardare verso il basso, fra gli spruzzi delle onde. Era stato sorprendente e proibito.

Tristan, questo il suo nome, è però molto enigmatico sulle sue origini e sul suo presente. Doralice è sospettosa, ma non può comunque fare a meno di ricercare la sua compagnia e pian piano, si innamora dell’uomo con gli occhi del diavolo.
Il compito di Trista, però, è quello di rapire Doralice, su ordine del crudele Enrico IV che vuole così spezzare Matilda di Canossa portandole via quanto ha di più caro, Doralice!
Riuscirà Tristan di Holstein ad adempiere a questo compito se, giorno dopo giorno, scopre l’anima pura di Doralice e se ne sente terribilmente attratto?

Non fu più un sicario, un assassino al servizio di un regnante crudele, ma solo una persona che, con il proprio corpo e calore, avrebbe potuto dar conforto ad un’altra.

Non voglio svelarvi nulla di questo meraviglioso romanzo che si disvela agli occhi del lettore, pagina dopo pagina, in tutta la tua precisione storica e il suo romanticismo.

I colpi di scena si susseguono costruiti con maestria dall’autrice, le scene di vita familiare si fondono ai sentimenti e alla politica in un abile intreccio che vi farà battere il cuore e fino all’ultima pagina parteggerete per la dolce Doralice, fragile e forte al tempo stesso, con un cuore ribelle forgiato dalla storia.

Un romanzo consigliatissimo!

Attenzione, è appena uscito il seguito di Tristan e Doralice: Jonas e Viridiana! Non ci resta che leggerlo a breve!

Resta connesso. Segui la nostra pagina Facebook e iscriviti alla newsletter, in modo da non perderti nemmeno una novità.

 

2 commenti su “Tristan e Doralice – Un amore ribelle di Francesca Cani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.