Novità di agosto da Fazi Editore

Novità di agosto da Fazi Editore

Salve compulsivomani! Agosto, mese di grandi novità da Fazi Editore! Eccole:

Johann Holtrop ascesa e declino di Rainald Goetz
Ispirato alla storia vera del manager Thomas Middelhoff, Johann Holtrop racconta l’ascesa e la caduta dell’onnipotente amministratore delegato della Assperg Spa, impero editoriale che dalla profonda provincia di una Germania appena unificata protende nel mondo i suoi tentacoli con un solo imperativo aziendale: crescere e guadagnare. Corteggiato dalla stampa, temuto dalla politica e venerato dal patriarca Berthold Assperg, il “visionario” genio del marketing Johann Holtrop domina il mercato internazionale. Da Francoforte a Hong Kong a New York, al vertice di un’azienda con venti miliardi di fatturato annuo, negozia fusioni editoriali, progetta annessioni e frequenta con disincanto i ricevimenti del Potere. Lo accompagna una suprema fiducia nella propria capacità di capire gli uomini, lusingarli, manipolarli oppure (qualora sgraditi) eliminarli dal suo percorso inarrestabile fatto di disprezzo della burocrazia, automitologia visionaria e abuso di anfetamine. Ma Holtrop non si accorge che con l’arrivo del nuovo millennio le regole stanno cambiando: i geni del marketing stanno lasciando il posto ai geni della finanza. E quando una concomitanza di elementi di per sé irrilevanti annuncerà l’inizio della fine, ci sarà il branco, sempre pronto ad azzannare chi cade, ad attenderlo al varco.

«Con la sua impaziente violenza verbale, il suo freddo furore analitico e il suo spirito canzonatorio, Goetz si è immerso in modo convincente in un sistema guasto».
Süddeutsche Zeitung

«Un grande romanzo sulla Germania degli ultimi anni».
Der Spiegel

Novità di agosto da Fazi Editore: Johann Holtrop ascesa e declino
Novità di agosto da Fazi Editore: Johann Holtrop ascesa e declino

 

Amore, sesso e altre questioni di politica estera di Jesse Armstrong
Inghilterra, 1994. Un gruppo di giovani è pronto a partire per la Bosnia su un furgone Ford Transit per portare aiuti umanitari e una commedia scritta a metà per promuovere la pace nella zona di guerra che attraversa i Balcani. Andrew, muratore che vive a Manchester, si picca di conoscere la politica estera meglio di chiunque altro: che tipo di persona sarebbe infatti una che non disponesse di una sua personale politica estera? Ma quello che Andrew vorrebbe fare – forse anche più che fermare la guerra – è conquistare Penny, che crede l’amore della sua vita, pur avendo una regolare fidanzata che lo aspetta a casa, Helen. Ma Penny è innamorata? O ama Simon, il suo rivale, un poeta irritante e tronfio? O Shannon, il leader di fede ferocemente americana della compagnia? Da qui, scambi, incroci, giochi fra i componenti della banda che attraversa l’Europa, tra veri attacchi di artiglieria, sesso e droga, a confondere ulteriormente le idee.

«È raro che un romanzo abbia un attacco tanto forte: già dalle prime frasi Amore, sesso e altre questioni di politica estera mi ha catturato. Jesse Armstrong ha quella particolare impronta di forte, imbarazzante humour britannico che sfiora la perfezione. Il suo libro combina il meglio del dramma in stile sitcom con la giusta quantità di gravità di una lettura sostanziale. Il debutto di Armstrong riesce a essere intelligente e divertente mantenendo al tempo stesso spessore». The Independent
«Il romanzo di Armstrong può essere letto come una sintesi degli scritti satirici di Waugh degli anni Trenta sugli inglesi nei conflitti stranieri… Armstrong, però, ha un po’ più battute di Waugh…».
New Statesman
«Divertente e profondo».
Sunday Times

Nick Hornby incontra Emir Kusturica a metà anni Novanta: il risultato è questa intelligente e surreale commedia ambientata nella ex Jugoslavia, ai tempi della guerra dei Balcani. 

Novità di agosto da Fazi Editore: Amore, sesso e altre questioni di politica estera.
Novità di agosto da Fazi Editore: Amore, sesso e altre questioni di politica estera.

 

La famiglia Fang di Kevin Wilson
Racconta con ferocia e ironia le vicende di una coppia di famosi performer, Caleb e Camille, e dei loro due figli. Una riflessione amara sul ruolo dell’artista, sul prezzo che si è disposti a pagare per l’arte, sulle ossessioni e l’egoismo di chi sceglie di fare di se stesso un’opera d’arte. Narrata dalle voci irresistibili e dissacranti dei figli ormai adulti (il Bambino A. e il Bambino B. nelle performance così come nella vita di tutti giorni) la storia di questa famiglia eccentrica e sui generis ha subito conquistato i favori della critica e del pubblico: paragonato alla comicità grottesca dei Tenenbaum, segnalato tra i migliori libri dell’anno dal New York Times e dal Publishers Weekly. Come definire la famiglia Fang? Una famiglia costituitasi negli anni Settanta che ha fatto della propria vita un’opera d’arte: Caleb e Camille, i genitori, non concepiscono azione che non sia artistica. I poveri figli, chiamati Bambino A (Annie) e Bambino B (Buster), sono vissuti dai genitori come un’appendice artistica, un ulteriore braccio capace di mettere in atto i loro deliranti e pazzeschi progetti artistici. Annie e Buster da adulti saranno due individui psicologicamente devastati: lei è diventata una nota attrice, ma beve, e lui invece è un giornalista dalle alterne vicende, che vive in solitudine. La famiglia Fang è il crudele ma avvincente ritratto di una coppia tanto squilibrata ed egoista da rasentare la totale distruzione dei figli, ed è un romanzo dedicato alla riflessione sul concetto di arte, sia essa scrittura, pittura, recitazione o “gesto artistico”.

«La famiglia Fang è proprio il tipo di romanzo che uno sogna di trovare gironzolando in libreria. È ambizioso, è divertente, prende sul serio i suoi personaggi e ha un’anima: nel senso di quel meraviglioso dolore che la narrativa può dare quando vorrebbe il meglio per tutti noi e contemporaneamente accetta il fatto che il più delle volte non si arriva neppure alla sufficienza».
Nick Hornby

In occasione dell’arrivo nelle sale cinematografiche dell’omonimo film prodotto e interpretato da Nicole Kidman e Jason Bateman, ritorna in libreria il geniale e caustico romanzo di Kevin Wilson.

Novità di agosto da Fazi Editore: La famiglia Fang
Novità di agosto da Fazi Editore: La famiglia Fang

 

Anemone al buio di Maria Silvia Avanzato
Gloria si risveglia dopo un incidente stradale e non vede nulla. I suoi occhi non funzionano più, e anche la testa funziona male. Ha problemi di memoria e non riesce più a distinguere i sogni dalla realtà. Confusa e in preda a quelle che sembrano allucinazioni, vive una lenta convalescenza nella casa di sempre, assistita dall’amica d’infanzia Licia. Ma qualcosa non torna. Troppe cose strane attorno a lei, troppe persone che non ricorda ma di cui ora sente meglio la voce. Quando, in questa nuova dimensione, iniziano a consumarsi drammi e persino omicidi, Gloria decide che è arrivato il momento di fare un viaggio e ripercorrere i luoghi del passato alla ricerca di sé. Man mano che la memoria comincia a tornare, restituendole frammenti perduti, gli occhi riacquistano la vista, anche se lei preferisce non farne parola con nessuno, nemmeno col fidanzato, in cerca solo della verità. All’insaputa di tutti, vedrà finalmente la realtà che la circonda e scoprirà qualcosa di sconvolgente e insieme inaspettato: un complotto minuziosamente costruito attorno alla sua infermità con risvolti a dir poco agghiaccianti.

Dopo l’apprezzato noir In Morte di una cicala, l’autrice con il suo nuovo libro ci porta in una nuova dimensione sensoriale, che cambia i punti di vista e la visione della realtà, all’insegna del romanzo noir che contraddistingue la sua penna.

 

Novità di agosto da Fazi Editore: Anemone al buio
Novità di agosto da Fazi Editore: Anemone al buio

Agosto, un mese di novità! Che ne pensi?

Resta connesso! Seguici sulla nostra pagina Facebook e  iscriviti alla nostra newsletter per non perderti nessuna novità!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.