Mutation

Mutation – Grazia Cioce

Mutation Book Cover Mutation
Trilogia della Mutagenesi #3
Grazia Cioce
Distopico
Genesis Publishing
2020
Digitale - Cartaceo
232

"Il viaggio che abbiamo intrapreso è appena cominciato e tante cose dovranno ancora accadere prima che l’essere umano possa finalmente giungere alla conclusione che la libertà e la felicità sono traguardi che si raggiungono con fatica, ma anche con semplicità, nell’accettazione di ciò che siamo, abbattendo i muri che ci dividono."

Tornata a casa dopo aver rivelato al mondo intero la sua particolare mutazione, Kimberly vive segregata in attesa che le acque si calmino.
Nella Repubblica, la situazione è al limite. La tensione tra human e mutazioni è sempre più palpabile, mentre David Tomson è stato arrestato e sta per essere processato per il suo rapimento.
Tra fughe, inseguimenti, emozioni contrastanti, Kimberly dovrà decidere da che parte schierarsi: human o mutazioni? Repubblica o MMGI?
Ma esiste davvero una parte dalla quale ci si può schierare, se tutta l’umanità rischia il sopruso della dittatura e l’annientamento della libertà?
L’avvincente capitolo finale della Trilogia della Mutagenesi vedrà Kimberly combattere per capire chi è davvero.
Perché non è più il tempo di fuggire. Ora è tempo di lottare.

Finalmente, dopo quasi tre anni dall’uscita del capitolo precedente, ho potuto leggere Mutation, il terzo libro della Mutagenesi, la trilogia distopica scritta da Grazia Cioce e pubblicata da Genesis Publishing.

La trilogia è così composta:

  1. Insertion – L’oscuro potere
  2. Changed – Il canto dei grilli
  3. Mutation – Il futuro è nel passato

Nonostante sia passato del tempo da quando ho chiuso Changed, come ho cominciato a leggere Mutation mi è sembrato di tornare a casa. Avete presente la sensazione di quando ritrovi vecchi amici che non vedevi da tempo? Ecco! Esattamente quella!

Attenzione: ci saranno dei riferimenti ai libri precedenti. Se non siete in pari con la lettura, potrebbero esserci degli spoiler su Insertion e su Changed.

Ritroviamo Kimberly in ospedale dopo l’attentato alla sua vita e subito capiamo che qualcosa non va. Non vi posso dire che cosa perché non ho intenzione di anticiparvi NULLA di nulla sulla trama di questo ultimo sconvolgente capitolo della trilogia, ma questo qualcosa darà il via a tutta una situazione pazzesca che porterà Kimberly, Aaron e David a fare scelte difficilissime e sofferte, non solo per quanto riguarda il loro futuro, ma per il futuro stesso della Repubblica.

Mutation, così come i due capitoli precedenti, alterna momenti di tensione altissima e di azioni concitate a momenti di calma, ma che servono al lettore per tirare il fiato prima dell’azione successiva. E credetemi, un po’ di calma serve davvero perché i momenti in cui la situazione sembra precipitare inesorabilmente verso il punto di non ritorno sono tantissimi!

L’argomento principale trattato è come sempre la diversità. In questo caso, è una mutazione che rende qualcuno diverso, ma in senso lato si può interpretare come un diverso colore della pelle o una qualsiasi disabilità, per esempio, o un diverso orientamento sessuale.

Sono argomenti tristemente attuali, se pensiamo ai recenti fatti di cronaca ed ecco perché ho amato alla follia questo terzo capitolo.

Kimberly impara ad accettare la sua mutazione, il suo oscuro potere, anche se la rende diversa dagli altri. Perché la diversità è ricchezza, la diversità è scoperta ed è bellissimo poter vivere apertamente se stessi, senza doversi nascondere. E quando qualcuno cerca di toglierci dei diritti fondamentali in nome di un vago “è contronatura”, “si è sempre fatto così” e altre piacevolezze, è doveroso alzarsi e protestare, è giusto far sentire la propria voce per garantire un futuro sicuro non solo a noi, ma anche alle generazioni future.

Visto come un libro fantasy può ispirare un pippone dei miei? Eheheh! Eppure dovreste conoscermi, ormai.

I personaggi sono quelli che abbiamo imparato a conoscere e ad amare nei due volumi precedenti. E, rullo di tamburi, Kimberly ha rischiato di finire nella lista dei protagonisti antipatici. Si è salvata per un pelo… Si può dire che Aaron ha la pazienza di Giobbe? Perché delle volte (occhio all’uso di questo eufemismo) Kimberly è davvero pesante con i suoi “Non è semplice”, “Non è facile”,… E no, Kimby-gioia. Non è facile no, altrimenti non staremmo qui a parlarne, ti pare? E Aaron invece sopporta e supporta perché è innamorato e nulla può distoglierlo dall’oggetto del suo amore, senza però diventare uno stalker.

Ed è proprio notando queste cose che riesco a introdurre il secondo macro-argomento trattato. Spesso, in alcuni libri, in nome dell’amore si permettono le peggio cose. E invece la Cioce è ben chiara nel definire amore sano e amore malato. L’amore non ti fa soffrire, non ti allontana dalle persone che ami (nemmeno per proteggerti da te stessa), l’amore vero parla chiaro, non fa giochetti, non è ossessivo e ossessionante, l’amore vero ti lascia libera. Se no, non è amore. Facile, no? Ecco. Ragazze/i interiorizzate benissimo questo concetto perché la cronaca è piena anche di amori malati.

Lo sapete, amo alla follia i libri che insegnano qualcosa, che riescono a dare uno spunto di riflessione.

Nel libro troverete anche amicizie, tradimenti, discorsi ispirati (e ispiranti), vecchietti strambi e tatuaggi a sorpresa, tutto scritto nello stile Cioce, ovvero fluido e scorrevole, mai pesante e capace di evocare immagini vivide nella mente del lettore.

Allora, siete pronti a ritrovare Kimberly e Aaron?

Avete letto Mutation? Vi aspetto per commentarlo!

Resta connesso. Segui la nostra pagina Facebook e iscriviti alla newsletter, in modo da non perderti nemmeno una novità.

 

Sono Sara e sono una lettrice compulsiva. Ho vissuto in Cina dal 2009 al 2017. Oltre ai libri, amo i viaggi, la fotografia, i gatti e la buona cucina. Appassionata di Harry Potter e del magico mondo creato dalla Rowling, passo la vita trascinando il mio povero marito (sant'uomo!) per i parchi a tema sparsi per il mondo.
5 commenti
  1. Una recensione coi fiocchi! Bravissima Sara!

     
    1. Tutto merito di questo libro spettacolare! ^_^ Spesso tendiamo a sottovalutare gli scrittori italiani, soprattutto per certi generi. E non potrebbe esserci errore più grande perché rischiamo di perderci certe perle meravigliose!

       
      1. Hai colto perfettamente tutti i messaggi che volevo assolutamente che il lettore cogliesse, in particolare quello sulla diversità e quello sull’amore sano! Grazie infinite 💗

         
        1. Grazie a te per aver scritto una serie così bella 🙂

           
  2. una trilogia davvero molto bella e assolutamente ben scritta. personalmente ci sono alcuni punti che avrei preferito fossero approfonditi meglio, ma questa è una mia pignoleria.

     
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.