la sedicesima luna

La sedicesima luna – Kami Garcia, Margaret Stohl

La sedicesima luna Book Cover La sedicesima luna
Beautiful Creatures #1
Kami Garcia, Margaret Stohl
Fantasy - Young Adult
Mondadori
2010
Digitale - Cartaceo
519

Le notti di Ethan sono tormentate da strani sogni che hanno per protagonista una misteriosa e bellissima ragazza. Un giorno, nel cortile della scuola, Ethan se la ritrova davanti. È Lena Duchannes, "la ragazza nuova" appena arrivata in città, nipote di Macon Ravenwood, il vecchio eremita pazzo che vive ai confini di Gatlin. Lena è diversa da qualsiasi ragazza Ethan abbia mai incontrato, talmente diversa che a scuola viene subito emarginata. Solo lui assecondando l'inspiegabile connessione che sembra legarli, la avvicina e se ne innamora perdutamente. Ma Lena nasconde un segreto: la terribile maledizione che da generazioni perseguita la sua famiglia e che si compirà il giorno del suo sedicesimo compleanno.

La sedicesima luna è il primo volume della saga Beautiful Creatures scritta da Kami Garcia e Margaret Stohl.

La serie è così composta:

  • La sedicesima luna
  • La diciassettesima luna
  • La diciottesima luna
  • La diciannovesima luna

Sedici anni, sedici lune
Sedici delle tue più profonde paure
Sedici volte le mie lacrime in sogno
Cadendo, cadendo attraverso il tempo…

Gatlin, Carolina del Sud. Ethan non vede l’ora di andarsene da Gatlin. Sono anni che programma la sua fuga dalla noiosa cittadina in cui non capita mai nulla e la sua decisione si è rafforzata da quando ha perso la madre in un incidente stradale. Tuttavia, strane cose iniziano ad accadere: sogni troppo realistici, canzoni che compaiono e scompaiono dall’ipod, la visione di una ragazza che sente di dover salvare pur non conoscendola affatto…

Quando incontra Lena Duchannes si rende conto che è proprio lei la misteriosa ragazza che continua a sognare, non può fare altro se non cercare di parlarle, per capire come mai abbiano quel genere di legame. E per Ethan si spalancheranno le porte di un intero mondo che non aveva mai conosciuto prima ma che pare fosse nascosto in bella vista, proprio sotto al suo naso, anche in casa sua.

Non ho intenzione di dilungarmi sulla trama perché succedono talmente tante cose che non solo non avrebbe senso, ma rischierei di rovinare la lettura anche a chi non ha mai letto questa serie davvero carina.

Inizio dicendovi che mi è piaciuto. E tanto anche. Ho riletto tutta la serie a distanza di anni e, come sempre in questi casi, mi è sembrata diversa. O forse ho imparato a vederla con occhi diversi. Ad ogni modo, mi è piaciuta molto perché tratta di argomenti che, se tolti dal contesto stretto fatto di incantesimi e poteri magici di vario genere, possono davvero interessare ciascuno di noi.

Il primo tema è la perdita. Ethan deve vivere costantemente con il dolore di aver perso la madre. Cerca a suo modo di reagire, ma è difficile, tanto più che il padre non sembra aver voglia di farlo, perso com’è nella sua routine che non prevede praticamente contatti con il figlio.

Altro tema importantissimo è il bullismo. Gatlin è una cittadina piccola. Il diverso non è contemplato. Ci sono tradizioni da rispettare e cose che vanno fatte alla maniera di Gatlin. Per questo quando Ethan delude le aspettative e inizia a frequentare Lena, viene ostracizzato dagli amici di sempre. E non solo!
Ovviamente anche Lena viene presa di mira e diventa oggetto di scherzi crudeli e battute che la feriscono.

Lena sta per compiere sedici anni. Sa che in quel giorno dovrà compiere una scelta definitiva che segnerà le sua vita per sempre. E anche questo, se ci pensate, è un argomento importante. L’età dell’adolescenza è quella in cui siamo chiamati a fare scelte che inevitabilmente si ripercuoteranno sulla nostra vita da adulti. Basta pensare al percorso scolastico, giusto per fare un esempio. Se tornassi indietro, probabilmente farei scelte diverse e oggi la mia vita sarebbe diversa. Non necessariamente migliore eh. Solo diversa.
Ecco perché il tema della scelta, in questo caso una scelta assolutistica tra bene e male, è così importante e preponderante per tutto il libro. Ovviamente questo è uno dei temi ricorrenti per ritroveremo in ogni volume della saga.

Tra i miei personaggi preferiti c’è indubbiamente Amma. È davvero un personaggio affascinante e misterioso. Questa veggente in contatto con gli antenati sa molto più di ciò che dice. Spero che le autrici decidano di approfondire perché davvero basterebbe lei per reggere tutta la saga.

Tra i personaggi che invece non mi sono piaciuti c’è proprio Lena. Lena è filtrata attraverso le parole di Ethan e forse non sono abituata a leggere esclusivamente un punto di vista maschile. Di fatto, Lena è un po’ una piattola. Capisco le turbe adolescenziali, ma è davvero troppo melodrammatica in certi passaggi.

La scrittura della Garcia e della Stohl è scorrevole. Sono riuscite ad amalgamarsi benissimo e non si percepiscono cambiamenti di stile. Spero di riuscire ad intervistarle perché sono curiosa di scoprire come si siano divise il lavoro.

Da La sedicesima luna è stato tratto un film che a me è piaciuto abbastanza anche se è diverso per ovvi motivi. Purtroppo, a causa degli scarsi incassi al botteghino, non sono stati portati avanti gli altri film. Netflix! Mi senti? Non è ora di produrre una serie TV?

Avete letto La sedicesima luna? Vi aspetto per commentarlo insieme!

Resta connesso. Segui la nostra pagina Facebook e iscriviti alla newsletter, in modo da non perderti nemmeno una novità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.