La casa in fondo al viale

La casa in fondo al viale – Hollie Overton

La casa in fondo al viale Book Cover La casa in fondo al viale
Hollie Overton
Thriller
Mondadori
2017
Digitale - Cartaceo
285

L'inferno in terra, quale altra definizione per una stanzetta senza finestre di quaranta metri quadri in cui Lily è stata tenuta prigioniera da uno psicopatico, da un collezionista di donne? Ma per la prima volta, dopo otto lunghi anni, Lily non sente il clic del chiavistello che, ogni maledetto giorno, è stato la sua condanna. Terrorizzata di essersi sbagliata, la ragazza prova a forzare la porta, che è aperta. Aperta. Davanti a lei un freddo cielo di stelle, un bosco innevato, una notte spettacolare e silenziosa che le toglie il fiato. Corri Lily, non badare al freddo, segui la Highway 12, quella che porta a casa tua, alla casa dei tuoi genitori, sono soltanto dieci chilometri. E quando sarai lì grida forte: "Mamma, sono io. Sono tornata". Diabolicamente orchestrato, il thriller della Overton ci risucchia dalla prima pagina per scaraventarci in un mondo che soltanto Lily poteva pensare non fosse cambiato, una realtà fatta di bugie e di misteri non confessati. Sua sorella gemella adesso è cambiata, non indossa più il maglione per cui avevano furiosamente litigato, a sedici anni, il giorno prima del rapimento. Ora è una donna pericolosa e instabile che non ha avuto alcun scrupolo a mettersi con l'ex di Lily, un rancore sordo la possiede e la spinge fatalmente verso il rapitore della sorella che è stato arrestato e ora, in prigione, ha un piano per vendicarsi di Lily. L'analisi del rapporto nevrotico tra le due gemelle fa di questo suspense, come ha scritto Tess Gerritsen sul "New York Times", un libro appassionante che riserva al lettore un finale sconcertante.

La casa in fondo al viale è un thriller pazzesco scritto da Hollie Overton.

Il titolo italiano non rende tantissimo l’idea che sta alla base del libro e anche la trama è un po’ ingannevole perché parla del rapporto nevrotico tra Lily e Abby, ma in realtà non l’ho trovato poi così tanto nevrotico, anzi… mentre nella trama Abby viene dipinta come una donna senza scrupoli, leggendo vi renderete conto che non è così. Abby è traumatizzata come Lily. Pur non avendo subito violenze, Abby è prigioniera del senso di colpa per la sorte di Lily e per i sentimenti che prova per Wes, il fidanzatino del liceo di Lily, e che prova a negare con tutta se stessa.

Mi è proprio piaciuto come la Overton ha descritto il complicato rapporto tra le due gemelle: così diverse eppure così simili allo stesso tempo, legatissime nonostante gli anni di lontananza e le esperienze devastanti. Una è il supporto dell’altra da sempre e faticheranno non poco per recuperare e superare i sensi di colpa che ognuna ha verso l’altra.

I capitoli sono scritti alternando i punti di vista di Lily, Abby, Evie, la madre delle gemelle, e Rick, il mostro che ha sequestrato Lily e l’ha tenuta prigioniera per 3110 giorni. Il cambio frequente di punti di vista tiene altissima la suspence e la curiosità di sapere, di capire vi terranno incollati alle pagine dall’inizio alla fine.

La storia è tremenda e abbastanza cruda. La Overton è riuscita benissimo ad entrare nella testa dell’orco manipolatore e alcuni passaggi fanno venire davvero la pelle d’oca, quindi se siete impressionabili, forse non è il libro che fa per voi. Tuttavia, non è parla solo delle brutture subite da Lily e del dolore provato dalla sua famiglia. La casa in fondo al viale è soprattutto una storia di rinascita, di evoluzione personale, di perdono e di speranza.

La casa in fondo al viale è scritto in maniera davvero magistrale, con uno stile asciutto e fluido che non potrà fare altro se non conquistarvi, i personaggi sono realistici e le dinamiche tra loro sono ben strutturate e il finale vi lascerà a bocca aperta.

La cosa che mi ha agghiacciata è che queste cose accadono davvero e non sempre le vittime hanno la possibilità che ha avuto Lily di riprendere in mano la propria vita.

Curiosità: La Overton è una scrittrice televisiva. Ha contribuito alla stesura di Cold Case,The Client List e Shadowhunters. Anche lei, come Lily, ha una sorella gemella.

Avete letto La casa in fondo al viale? Vi aspetto per commentarlo insieme!

Resta connesso. Segui la nostra pagina Facebook e iscriviti alla newsletter, in modo da non perderti nemmeno una novità.

 

1 commento su “La casa in fondo al viale – Hollie Overton

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.